SuperLega
0

Ravenna sgambetta Monza

Maisucola prova della squadra di Bonitta che infligge a Kurek e compagni un netto 3-1 (25-21, 18-25, 25-20, 32-30) davanti al pubblico del Pala De Andrè

Ravenna sgambetta Monza

RAVENNA- L’anticipo del quinto turno di ritorno della SuperLega Credem Banca 2019-2020 arride ai padroni di casa della Consar che, davanti al pubblico amico del Pala De Andrè, fanno loro i tre punti grazie alla vittoria per 3-1 su Monza. Gli uomini di Bonitta hanno messo orgoglio e tecnica in campo riscattando le ultime non brillantissime prestazioni. La Vero Volley parte bene, subisce le bordate di Vernon Evans e Ter Horst (MVP del match) che guidano i padroni di casa, trascinati dal pubblico amico, alla conquista del primo gioco, ma riesce a risalire con determinazione nel secondo, vinto 25-18 grazie alle giocate di Louati, Yosifov e Kurek. Nel terzo parziale è equilibrio, con Ravenna che la spunta nel finale con un’accelerazione convinta. Monza però torna a martellare come sa, scavando un solco nelle prime battute (20-12) e riportando sui suoi binari la gara. Quando sembra che i lombardi siano in controllo del gioco oltre che del punteggio, i romagnoli piazzano un break determinato che li rimette in partita e gli vale un’iniezione di fiducia utile a risolvere il confronto con la formazione di Soli. La Vero Volley rimanda ancora una volta, non succede dal 2016, la vittoria in terra romagnola contro i giallorossi.

LA CRONACA DEL MATCH-

Soli sceglie la diagonale Orduna-Kurek, Dzavoronok e Louati schiacciatori, Yosifov e Beretta centrali e Goi libero. Break Vero Volley Monza con Dzavoronok (2-0), ma Ravenna recupera con il muro di Grozdanov su Dzavoronok (2-2). La Consar scappa con Vernons Evans, 7-5, ma Yosifov mura Ter Horst, andando poi a segno dal centro (8-8). Kurek e Louati tengono in gara la Vero Volley, molto determinata a rispondere alle fiammate dei romagnoli. Sul 17-17 arriva l’attacco vincente di Ter Horst a portare avanti i romagnoli e Soli chiama time-out. Break della Consar guidato da Ter Horst e Vernan Evans, 20-17, e Soli chiama time-out. Al ritorno in campo Kurek gioca bene sulle mani del muro ospite e riporta i suoi al meno uno, ma il muro di Ter Horst sull’opposto polacco riporta a più due i giallorossi, 21-19. Muro di Cortesia su Kurek (23-20), bravo a rifarsi prontamente con un pallonetto, 23-21. Lavia e Cortesia (muro su Yosifov) regalano il primo gioco, 25-21, a Rave
Partono forte i padroni di casa alla ripresa del gioco con Lavia e Ter Horst a martellare bene, 7-5. Quando Louati spara out da posto quattro, Soli chiama time-out per dare una scossa ai suoi sul 10-5 per i romagnoli. Alla ripresa del gioco attacco vincente di Louati, poi due errori di Ravenna a riportare sotto la Vero Volley, 11-8, capace di accorciare ulteriormente con il muro di Kurek su Ter Horst, 11-9. I lombardi tirano fuori le unghie e acciuffano la parità (12-12), con il parziale che prosegue punto a punto fino al 16-16. Beretta e Kurek portano avanti la Vero Volley, 18-16 e Bonitta chiama la pausa. Grande giocata di Orduna alla ripresa del gioco, poi errore di Cortesia, mani fuori di Kurek e Monza vola sul 21-16. I lombardi amministrano il vantaggio con lucidità (24-18), chiudendo il gioco grazie al servizio out di Lavia, 25-18.
Ancora i padroni di casa più determinati in avvio del terzo periodo, con Ter Horst e Lavia ad andare a bersaglio, 6-5. Louati e Yosifov martellano forte, sorpassando con decisione e Bonitta chiama la pausa sull’11-10 Monza. Ancora Yosifov scatenato a muro e in attacco, Ter Horst a rispondergli per i romagnoli e punto a punto fino al 15-15. Vernon Evans, Cortesia e Saitta piazzano però il break, 18-15 e Soli chiama a raccolta i suoi. Alla ripresa del gioco Louati tiene in corsa i lombardi (20-18), ma Vernon Evans e Ter Horst piazzano il 25-20 per la Consar.
Punto a punto iniziale (2-2) nel quarto set, poi break Vero Volley complici due errori dei romagnoli e giocata vincente di Kurek, 7-3 e time-out Bonitta. Sedlacek e Yosifov centrano il campo (9-5 Vero Volley), poi Kurek li imita bene a muro (12-7). Louati spinge forte in attacco e al servizio (due ace per il francese), portando i suoi sul 20-13 e Bonitta chiama a raccolta i suoi. Con pazienza Ravenna risale, grazie a Ter Horst e Vernon Evans (20-15) e Soli chima time-out. Alla ripresa del gioco però i padroni di casa si esaltano e tornano a martellare con Grozdanov, Vernon Evans e Lavia fino al 20-20. Finale punto a punto fino al 30-30, con Ravenna che scappa con Ter Horst e Lavia, aggiudicandosi set, 32-30, e gara 3-1.

I PROTAGONISTI-

Marco Bonitta (Allenatore Consar Ravenna)- « Abbiamo finito in campo con un 2000, un 2001 e due 1999. È un po’ che proviamo questa soluzione con Batak e Stefani in campo, anche nei test amichevoli che abbiamo fatto nella pausa, e devo dire che i due ragazzi hanno dimostrato di poter stare in campo. Sono i tre punti più belli di questa stagione, perché venivamo da un periodo molto difficile, ottenuti mettendo in campo grande cuore contro un Monza che certamente è più forte di noi ».

Santiago Orduna (Vero Volley Monza)- « Dopo una bella reazione non siamo riusciti a chiudere un quarto set in cui eravamo avanti. Ci è mancata freddezza per farlo nostro, raggiungere il tie-break e provare a portare la vittoria a casa. I nostri piani non cambiano: vogliamo andare ai Play Off. Abbiamo tante gare da giocare e possiamo farcela. Dobbiamo però cercare di lavorare bene, come stiamo facendo, e approfittare dei momenti che ci capitano, come stasera nel quarto set, per essere più cinici e fare punti ».

IL TABELLINO-

CONSAR RAVENNA – VERO VOLLEY MONZA 3-1 (25-21, 18-25, 25-20, 32-30)

CONSAR RAVENNA: Saitta 2, Lavia 18, Cortesia 10, Vernon-Evans 22, Ter Horst 21, Grozdanov 6, Marchini (L), Stefani 1, Batak 0, Kovacic (L). N.E. Alonso, Bortolozzo, Recine, Cavuto. All. Bonitta.

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 1, Louati 16, Yosifov 15, Kurek 20, Dzavoronok 3, Beretta 3, Federici (L), Galassi 0, Sedlacek 7, Goi (L), Capelli 0. N.E. Calligaro, Buchegger, Ramirez Pita. All. Soli.

ARBITRI: Luciani, Cerra.

NOTE – durata set: 29′, 31′, 32′, 45′; tot: 137′.

Mvp: Ter Horst (Consar Ravenna)
Spettatori: 2040

Tutte le notizie di SuperLega

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti