Play Off 5° Posto: Milano sola in testa

La squadra di Piazza vince lo scontro diretto con Piacenza. Sale al secondo posto Cisterna che vince a Ravenna al tie break. Modena sbanca Vibo
Play Off 5° Posto: Milano sola in testa© Allianz Milano
TagsPlay Off 5 PostoGas SalesAllianz

ROMA- L’Allianz Milano è la capolista solitaria del torneo per il quinto posto e che qualifica alla prossima Challenge Cup. Piano e compagni nella quarta giornata hanno espugnato il campo della Gas Sales Piacenza, con la quale condivideva il primato. Tre formazioni inseguono i meneghini a tre lunghezze di distanza, la stessa Piacenza, la Top Volley Cisterna che ha vinto nel palazzetto della Consar Ravenna, e la squadra di Bonitta che con un punto è salita anch’essa a 7. Nella terza partita di giornata la Leo Shoes Modena si ricorda finalmente di essere una grande andando a vincere in tre set in casa di una Tonno Callipo Vibo Valentia che sembra non aver più nulla da chiedere a questa stagione.

LE TRE SFIDE-

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA – ALLIANZ MILANO-

Scatto dell’Allianz Powervolley: la formazione di coach Piazza si prende la vetta della classifica del girone dei playoff 5° posto battendo la Gas Sales Bluenergy Piacenza con il risultato finale di 3-1. Nel quarto turno della pool Milano si impone così in 4 set (17-25, 27-25, 14-25, 15-15) ed espugna il PalaBanca aggiudicandosi i tre punti che lanciano Piano e compagni a quota 10 in classifica.

Cala così il poker di vittorie nei playoff 5° posto l’Allianz Powervolley Milano. La formazione guidata da coach Piazza sbanca il palazzetto piacentino con una prestazione concreta ed efficace a muro ed in attacco. Il 3-1 imposto alla Gas Sales Bluenergy rappresenta una dimostrazione di maturità da parte del team meneghino che, dopo i due giorni di riposo pasquali, è tornata più carica che mai in palestra tanto da esprimere un alto e soprattutto costante livello di gioco in campo. Uscire festanti dal PalaBanca non era per nulla scontato, soprattutto per le motivazioni di Piacenza, determinata a conquistare la vittoria tanto quanto Milano per centrare l’obiettivo della qualificazione in Europa. L’Allianz Powervolley però ci è riuscita, arginando gli attaccanti di palla alta della squadra di coach Bernardi con l’ennesima grande prova a muro (13 muri punto) e trovando grande solidità in seconda linea. Ciliegina sulla torta la superlativa prova in attacco di Yuki Ishikawa: il giapponese ha fatto girare a mille il suo braccio, mettendo a referto 16 punti e meritandosi il titolo di MVP. Dalla sua prova (60% in attacco, con il 100% nel terzo parziale) e da quella di Urnaut (14 punti con il 52) e Patry (13) e Kozamernik (11 punti con 2 ace e 4 muri) è passato il primo successo in stagione contro gli emiliani, che porta in dote tre punti pieni e la vetta solitaria della graduatoria del girone, con la semifinale sempre più vicina per il gruppo capitanato da Matteo Piano.

I PROTAGONISTI-

Lorenzo Bernardi (Allenatore Gas Sales Piacenza)- « Abbiamo giocato contro una squadra tra le più attrezzate di questo girone, con tutta la rosa a disposizione. Anche loro hanno l’obiettivo di conquistare il pass per l’Europa e sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Dobbiamo cercare di reagire, nel fondamentale della difesa dobbiamo essere sempre determinati, oggi Milano in questo ha fatto meglio. Giocare ogni tre giorni può essere una medicina. Oggi è vero che abbiamo perso la vetta della classifica ma dobbiamo essere bravi a rientrare tra le prime quattro per accedere alle semifinali e continuare la nostra corsa all’Europa ».

Roberto Piazza (Allenatore Allianz Milano)- « Vincere oggi era importante per tanti aspetti il primo è che vogliamo arrivare alle final four, e i tre punti di oggi sono importanti. Non dimentichiamo che a parità di partite giocate eravamo in testa con Piacenza, quindi ce li siamo messi dietro di tre punti. Vincere era importante anche per la nostra crescita personale. Mi dispiace per quel secondo set perché abbiamo dato loro ossigeno per poter sperare di vincerne un altro e questo non deve accadere: ce lo siamo detti durante la settimana e oggi purtroppo quella fase finale del secondo set ha rischiato di annebbiare quella che è stata la prestazione della squadra ».

IL TABELLINO-

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA – ALLIANZ MILANO 1-3 (17-25, 27-25, 14-25, 15-25)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Baranowicz 1, Clevenot 11, Mousavi 10, Finger 14, Antonov 13, Candellaro 2, Fanuli (L), Scanferla (L), Tondo 4, Botto 1. N.E. Izzo. All. Bernardi.

ALLIANZ MILANO: Sbertoli 6, Ishikawa 16, Kozamernik 11, Patry 13, Urnaut 14, Piano 7, Staforini (L), Pesaresi (L), Mosca 0, Daldello 0, Weber 0. N.E. Basic, Meschiari, Maar. All. Piazza.

ARBITRI: Cerra, Piana.

NOTE – durata set: 24′, 29′, 22′, 22′; tot: 97′.

MVP : Yuki Ishikawa (Allianz Milano)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – LEO SHOES MODENA-

La Leo Shoes Modena vince 3-0 a Vibo con una prova di grande qualità la quarta gara dei Playoff Challenge. La Modena parte con la diagonale Christenson-Buchegger, in banda ci sono Petric e Rinaldi, al centro Bossi-Mazzone, il libero è Jenia Grebennikov. Causa tamponi che si sono poi rivelati falsi positivi Modena è partita senza Coach Giani, lo scout Ciamarra, Dragan Stankovic e Riccardo Gollini.

La Vibo di Coach Baldovin risponde con Saitta- Dirlic in diagonale principale, De Falco-Corrado in posto 4, Chinenyeze-Gargiulo al centro, libero Rizzo.

Il primo set è giocato punto a punto con le due squadre che tengono bene in difesa e ricezione, si arriva al 9-9. Scappa via la Leo Shoes che con l’ace di Porro si porta sul 20-15. Modena chiude 25-17 il primo parziale. Parte forte Modena anche nel secondo set, 5-3 con Buchegger ancora protagonista. Non si ferma la Leo Shoes che arriva al 10-6 col muro di Bossi. Rinaldi e compagni spingono al servizio e sono implacabili in sideout, 19-15. Modena chiude 25-20 il secondo parziale, è 2-0. Nel terzo set le due squadre alzano ancora il livello di gioco, 17-16 avanti i gialli. Modena chiude il terzo set 27-25 e 3-0 il match.

I PROTAGONISTI-

Valerio Baldovin (Allenatore Tonno Callipo Vibo Valentia)- « Ci sono tanti aspetti che non sono andati bene sia oggi che nell’ultima gara contro Padova in trasferta. In generale facciamo troppi errori in situazioni in cui dovremmo cercare di semplificare le cose e invece finiamo per complicarle. Anche in battuta abbiamo sbagliato molto. In generale siamo poco lucidi e questo si nota quando entriamo negli scambi lunghi, che era una prerogativa di questa squadra fino a non molto tempo fa. Modena ha giocato una bella partita in battuta, ha difeso molti palloni, sono stati bravi a contrattaccare in modo intelligente. Di contro noi siamo stati poco lucidi facendo cadere alcuni palloni ed anche troppo aggressivi in altre situazioni di contrattacco. Prepareremo il prossimo match con Piacenza cercando di lavorare su quello che non ha funzionato oggi e soprattutto sull’atteggiamento da tenere in campo. Il fatto di avere poco tempo non deve essere una scusante. Vogliamo cercare di chiudere la stagione in maniera più positiva e più in linea con quello che abbiamo fatto in campionato ».

Paul Buchegger (Leo Schoes Modena)-  « Quanto sono soddisfatto? Sono molto contento sia della mia prestazione che della vittoria. Giochiamo per questo, e aver portato a casa finalmente tre punti è motivo di grande soddisfazione per tutti. È stato difficile prepararci per questa partita ma proprio per questo siamo ancora più contenti, sapevamo che non sarebbe stato facile, vista la situazione un po’ confusa degli ultimi due giorni, ma eravamo davvero carichissimi e questa secondo me è stata la chiave per la conquista del match. Abbiamo risposto anche a chi diceva che non c’era lo spirito giusto, facendo vedere quanto teniamo a questa maglia e a questa società. Se questa è la mia rinascita? Si, è così, sono molto emozionato, non giocavo una partita di questo livello da anni, dopo i gravi infortuni che ho avuto questo è davvero un momento speciale, ringrazio la società, lo staffa sanitario e tecnico e i miei compagni ».

IL TABELLINO-

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – LEO SHOES MODENA 0-3 (17-25, 20-25, 25-27)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Saitta 2, Defalco 13, Chinenyeze 7, Dirlic 8, Corrado 4, Gargiulo 3, Fioretti (L), Rizzo (L), Sardanelli (L), Almeida Cardoso 3, Chakravorti 0, Drame Neto 1. N.E. Rossard, Cester. All. Baldovin.

LEO SHOES MODENA: Christenson 3, Rinaldi 8, Bossi 8, Buchegger 19, Petric 8, Mazzone 7, Porro 1, Grebennikov (L), Karlitzek 0. N.E. Vettori, Sanguinetti, Estrada Mazorra. All. Giani.

ARBITRI: Cappello, Tanasi.

NOTE – durata set: 21′, 28′, 29′; tot: 78′.

MVP : Paul Buchegger (Leo Shoes Modena)

CONSAR RAVENNA-TOP VOLLEY CISTERNA-

La Top Volley Cisterna vince la maratona di Cesena, in casa della Consar Ravenna, al quinto set (2-3) al termine di un match incredibile, durato ben due ore e 33 minuti. Questa partita è già entrato nella storia perché è tra le prime trenta sfide di tutta la serie A (che comprende Superlega, A2 e A3) per durata dall’introduzione dei set a 25 punti ed è piazzata attualmente al 13° posto dei match più lunghi della storia della massima serie. Giulio Sabbi, votato MVP del match, ha totalizzato 25 punti e il suo score nei play-off sale a 93 punti e resta leader nella classifica dei play-off per il quinto posto.

Marco Bonitta ha schierato con Batak in regia opposto a Stefani, di banda Zonca e Recine, al centro Mengozzi e Grozdanov e Giuliani libero.

Boban Kovac ha risposto con Seganov in palleggio con Sabbi opposto, in posto quattro confermato Cavuto in coppia con Tillie, al centro Szwarc e Krick, con Cavaccini libero.

Concreta e meno fallosa del solito dalla linea dei nove metri, la Top Volley Cisterna si prende il primo set restando costantemente avanti fin dall’inizio del match (3-7, 7-11 e 10-14). Bene Sabbi (7 punti con il 50%), che in attacco crea molti problemi agli avversari, ma molto bene anche gli altri. Sul 12-17, con la sua Consar in affanno, Bonitta chiama il time-out per riorganizzare i suoi giocatori (il coach ha cambiato molto rispetto alla formazione che ha giocato in regular season, specie la diagonale titolare Redwitz – Pinali) ma la cose non migliorano di molto perché Cisterna continua a martellare con Cavuto (14-20): al mini-break di tre punti per Ravenna, risponde Cisterna con Onwuelo (19-23) entrato in campo insieme a Sottile per il doppio cambio. Finale con il brivido perché Ravenna, sul 22-23, ricuce lo svantaggio con Recine (il migliore dei suoi con 7 punti nel primo set e il 78%), Onwuelo regala il cambio palla (22-24) e Sabbi (appena tornato in campo) trova il 22-25 con il mani-out su Zonca.

Nell’avvio del secondo set la Top Volley fatica ed è costretta a inseguire i romagnoli (12-9), poi la Top impatta sul 14-14 poi si procede punto a punto (17-17) e sul 18-19 Kovac propone ancora il doppio cambio dando respiro a Seganov e Sabbi per dare spazio a Sottile e Onwuelo. Ravenna rialza la testa, arginando Cisterna prevalentemente a muro (22-19), Tillie replica (22-20), Szwarc punge con il primo tempo (23-21) ma proprio Tillie regala il 24-21 a Ravenna con una parallela out. Recine sbaglia il servizio (24-22), Tillie si fa perdonare con l’ace (24-23) e Bonitta chiama il time-out così, al ritorno in campo, Zonca chiude il parziale 25-23.

La Top lotta ma cede il terzo spicchio di gara 25-23. Set piuttosto strano con un instabile equilibrio nella prima fase: Cisterna recupera dallo svantaggio di 11-7 fino all’11-11, poi Top Volley con il naso avanti (11-12) ma ancora Ravenna che ricuce (13-13): si gioca a elastico fino alla fine, dal 16-16 al 19-17 con Cisterna che recupera ancora sul 21-21 con due muri in sequenza. La Top va sotto 23-21, Pinali sbaglia il servizio (23-22) dopo il time-out di Ravenna, Sabbi crea scompiglio nella ricezione avversaria e, sulla rigiocata, Cavuto trova il mani-out del 23-23. Ravenna però non molla e sfrutta subito il primo set point (24-23) con l’ace di Zonca che chiude 25-23.

La Top parte male nel quarto set ma vince 28-30 e riporta il match in parità. Sul 3-0 Kovac cambia palleggiatore dando spazio a Sottile. Ravenna sembra saper sfruttare l’inerzia dei due set precedenti (8-8, 11-9, 13-12) poi Sabbi mura Recine e impatta sul 14-14. La partita è gradevole e le due formazioni non si risparmiano: sul 19-17 Pinali sbaglia il servizio e regala il 19-18 alla Top che resta aggrappata alla partita. Rossi, entrato al posto di Szwarc, spara a terra il primo tempo che vale il 20-19, poi Krick riporta ancora il match in parità (21-21). I pontini sono meno incisivi dalla linea dei nove metri e commettono anche qualche pasticcio di troppo: intanto Sabbi continua a martellare (22-22) da posto due e anche dal servizio (22-23) per il sorpasso sparando da zona uno verso sei. Bonitta chiama il time-out, si arriva sul 24-24 e poi sul 25-25 con due errori in contrattacco di Sabbi che si arrabbia. Szwarc pesca il 25-26 ma Zona annulla (26-26), Recine mura Tillie (27-26) ma Sabbi annulla (27-27) il primo match point (28-27) e Cavuto annulla il secondo (28-28). Si arriva fino al 28-29 e Krick regala il set 28-30.

La partita è incredibile e la Top Volley la strappa al termine di un tie-break lunghissimo (16-18). Pontini avanti nella prima metà del quinto parziale (1-3, 5-5, 5-7) e si va al cambio campo con i pontini avanti 7-8. Qualche errore di troppo (invasioni e pestate) regalano punti ai padroni di casa ma anche Ravenna pasticcia (9-10). Proteste vibranti dalla panchina del Cisterna sul punto del 13-12, con una palla di Tillie giudicata in maniera fallosa (prima chiamata accompagnata poi giudicata come tocco di rete), poi al termine di un video check durato svariati minuti saltano i nervi e, alla fine di una lunga protesta, gli arbitri fanno rigiocare il punto. Si torna 12-12 e Tillie punisce Ravenna (12-13), poi sul 13-13 Grozdanov regala il primo match point ai romagnoli (14-13), Cisterna lo annulla e poi Onwuelo si prende il primo match point, Ravenna ne annulla addirittura due ma, alla terza occasione, Cavuto trova il mani-out decisivo.

I PROTAGONISTI-

Marco Bonitta (Allenatore Consar Ravenna)- «Non si può dire che non abbiamo combattuto. La partita è stata straordinaria, con tutti i set finiti ai vantaggi. Loro sono stati più cinici e più bravi nei frangenti decisivi. La differenza sostanziale è stata in battuta e in ricezione, perché abbiamo ricevuto malino e battuto a sprazzi, mentre Cisterna ha servito bene e ricevuto non così male, ma nella qualità del gioco siamo stati bravi quanto loro. Non ho nulla da recriminare né da rimproverare ai miei e va bene così ».

Giulio Sabbi (Top Volley Latina)- «È stata una battaglia di nervi, siamo partiti bene e Ravenna che gioca molto bene ci ha messo in difficoltà, il finale del quarto set è stato da nervi tesi. Si tratta di una vittoria importante, andiamo avanti per la nostra strada e ci prendiamo punti in tutte le partite, per noi questi play-off sono molto importanti. Come sto fisicamente? Per me è stata una prima parte di stagione travagliata ma teniamo botta ».

CONSAR RAVENNA – TOP VOLLEY CISTERNA 2-3 (23-25, 25-23, 25-23, 28-30, 16-18)

CONSAR RAVENNA: Batak 4, Recine 21, Grozdanov 11, Stefani 4, Zonca 17, Mengozzi 16, Pirazzoli (L), Koppers 2, Giuliani (L), Redwitz 0, Arasomwan 0, Pinali 7. N.E. Orioli. All. Bonitta.

TOP VOLLEY CISTERNA: Seganov 1, Tillie 12, Szwarc 14, Sabbi 24, Cavuto 17, Krick 11, Rondoni (L), Sottile 0, Onwuelo 3, Cavaccini (L), Rossi 2. N.E. Rossato, Randazzo. All. Kovac.

ARBITRI: Brancati, Merli.

NOTE – durata set: 29′, 29′, 30′, 35′, 30′; tot: 153′.

MVP: Giulio Sabbi (Top Volley Cisterna)

I RISULTATI-

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Leo Shoes Modena 0-3 (17-25, 20-25, 25-27);

Gas Sales Bluenergy Piacenza-Allianz Milano 1-3 (17-25, 27-25, 14-25, 15-25);

NBV Verona-Kioene Padova 3-0 (25-19, 25-20, 25-22) Giocata ieri;

Consar Ravenna-Top Volley Cisterna 2-3 (23-25, 25-23, 25-23, 28-30, 16-18)

LA CLASSIFICA-

Allianz Milano 10, Gas Sales Bluenergy Piacenza 7, Top Volley Cisterna 7, Consar Ravenna 7, NBV Verona 6, Leo Shoes Modena 4, Kioene Padova 4, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3.

IL PROSSIMO TURNO 11/04/2021-

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Gas Sales Bluenergy Piacenza Ore 17.00;

Leo Shoes Modena-NBV Verona Ore 17.00;

Allianz Milano-Consar Ravenna Si gioca il 12/04/2021ore 17.00;

Kioene Padova-Top Volley Cisterna Si gioca il 10/04/2021 ore 18:00

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti