Perugia torna con i tre punti da Taranto

Nell'anticipo del 5° turno la squadra di Lorenzetti si impone 1-3 (20-25, 20-25, 25-20, 14-25). Plotnytskyi miglior giocatore della partita con 16 palloni vincenti ed il 54% in attacco. I società pugliese al termine della partita ha comunicato l'esonero di Vincenzo Mastrangelo
Perugia torna con i tre punti da Taranto© Legavolley
6 min

TARANTO-Torna con i tre punti dalla lunga trasferta infrasettimanale di Taranto la Sir Susa Vim Perugia.
I Block Devils violano in quattro set il PalaMazzola, sconfiggono i padroni di casa della Gioiella Prisma nella quinta di andata di Superlega e si portano a quota 13 punti in classifica.

Un ko per Taranto che è costato la panchina al tecnico Vincenzo Mastrangelo. La società al termine della partita ha comunicato l'esonero dell'allenatore giunto in estate al posto di Di Pinto. 

Due set molti buoni per Perugia che sbaglia poco e trova un’ottima fase break. Nel terzo parziale Taranto alza i giri al servizio, mentre nella metà campo bianconera troppi errori, di cui ben 8 in attacco, condizionano la prestazione. I ragazzi del presidente Sirci però tornano in campo determinati e concentrati nella quarta frazione, la prendono subito in mano ed arrivano al traguardo a braccia alzate.

Sono attacco e muro i fondamentali vincenti della Perugia di stasera. Il 54% di squadra sotto rete (contro il 39% della formazione pugliese) sposta l’ago della bilancia verso la squadra di coach Lorenzetti al pari dei 15 muri vincenti contro i 4 dei padroni di casa.

Si prende il titolo di Mvp lo schiacciatore Oleh Plotnytskyi. Il mancino ucraino si conferma uomo a tutto campo e chiude con 16 palloni vincenti ed il 54% in attacco. Doppia cifra in casa Sir Susa Vim anche per un eccellente Semeniuk (14 punti, 67% sotto rete e tante serie importanti dai nove metri) e per il centrale brasiliano Flavio che chiude a quota 13 (7 su 11 in primo tempo) con ben 6 muri vincenti.
Domani giornata di rientro per i Block Devils, da venerdì mattina tutti al PalaBarton per preparare il big match casalingo di domani contro Piacenza.

Soliti sette al via per coach Lorenzetti. Ben Tara subito vincente dalla seconda linea (1-3). Muro vincente di Flavio (2-5). Taranto si riporta a contatto con l’ace di Lanza ed il muro di Gutierrez (8-9). Semeniuk fa ripartire i suoi (9-13). Fuori Lanza e fuori Gargiulo (10-16). Taranto accorcia sfruttando il muro ed un paio di errori gratuiti bianconeri (15-17). Muro vincente di Semeniuk (16-20). Ben Tara chirurgico sulle mani del muro avversario (18-23). Muro bianconero, è set point (18-24). Al terzo tentativo chiude il parziale Plotnytskyi (20-25).
Si riparte con Flavio a segno dalle vie centrali (2-3). Mette anche il muro il brasiliano (4-6). Ace di Gutierrez, si torna in parità (8-8). Con Semeniuk in battuta Perugia riprende vigore (8-11). Ace di Russell con l’ausilio del nastro (11-12). Plotnytskyi a bersaglio dopo un’ottima fase difensiva della squadra (11-14). Ace di Lanza (13-14). Contrattacco implacabile di Semeniuk (13-16). Anche il muro per il polacco (16-20). I Block Devils tengono bene il sideout e con Flavio si portano 19-23. Ben Tara porta i suoi al set point, il neo entrato Held trova l’ace con l’aiuto del nastro che manda le squadre al cambio di campo (20-25).
Parte bene Taranto nel terzo parziale sfruttando alcuni errori bianconeri (7-4). I padroni di casa scappano via complici ancora imprecisioni nella metà campo perugina (11-6). Dentro Herrera. Ace di Russell (13-7). Alletti mantiene il gap (16-10). Il muro a tre di Perugia ferma Lanza poi primo tempo di Flavio poi contrattacco di Herrera (16-14). Fuori Solè (19-15). Gutierrez è implacabile (21-17). Perugia non trova continuità ed un errore di Semeniuk consente a Taranto di accorciare le distanze (25-20).
Resta Herrera nel quarto. Muro di Flavio (1-2). Contrattacco di Plotnytskyi e poi Semeniuk (2-5). Ace di Plotnytskyi poi out Russell (3-8). Diagonale vincente di Semeniuk poi doppio ace di Herrera (5-12). Il polacco con la pipe poi out Lanza (7-15). Si riscatta con il muro Lanza poi out Herrera (10-15). Il cubano però reagisce formando Lanza a muro poi muro anche per Flavio (10-18). Semeniuk in attacco, Solè a muro (12-21). Giannelli con il muro porta Perugia al match point (14-24). Fuori Gutierrez, i Block Devils si portano a casa i tre punti (14-25).

I PROTAGONISTI-

Aimone Alletti (Gioiella Prisma Taranto)- « Oggi l’obiettivo principale era quello di mettere in campo una prova di carattere, sapevamo che l’avversario era una delle squadre più attrezzate della Superlega e quindi una sfida ardua, però credo che siamo riusciti in parte a mettere in campo la cattiveria che ci era mancata nella prova con Monza, potevamo fare qualcosa in più però era uno step in avanti che dovevamo fare che servirà nelle prossime sfide ».

Angelo Lorenzetti (Sir Susa Vim Perugia)- « I ragazzi hanno approcciato bene il match. Nel terzo set, oltre alla crescita di Taranto, noi abbiamo commesso troppi errori, di cui 8 in attacco, e non abbiamo inciso con la battuta. Capita, in questi casi è importante resettare, i ragazzi lo hanno fatto bene subito nel quarto parziale e ci portiamo a casa tre punti importanti per la qualificazione alla Coppa Italia ».

IL TABELLINO

GIOIELLA PRISMA TARANTO – SIR SUSA VIM PERUGIA 1-3 (20-25, 20-25, 25-20, 14-25)

GIOIELLA PRISMA TARANTO: Trinidad, Russell 12, Gargiulo 1, Jendryk 5, Lanza 12, Gutierrez 15, Rizzo (l.), Bonacchi, Sala, Alletti 2. N.e.: Luzzi (l.), Ekstrand, Paglialunga, Raffaelli. All. Mastrangelo

SIR SUSA VIM PERUGIA: Giannelli 5, Ben Tara 8, Flavio 13, Solè 6, Plotnytskyi 16, Semeniuk 14, Colaci (l.), Held 1, Herrera 7, Ropret. N.e.: Toscani, Leon, Candellaro, Russo (l.). All. Lorenzetti, .

Arbitri: Zanussi, Cavalieri

Durata set: 29′, 29′, 28′, 24′; tot: 110′.

MVP: Oleh Plotnytskyi (Sir Susa Perugia)

Spettatori: 790

 

 


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti