Corriere dello Sport

A2 femminile

Vedi Tutte
A2 femminile

Volley: A2 Femminile, la capolista Battistelli sul campo del Club Italia

Volley: A2 Femminile, la capolista Battistelli sul campo del Club Italia
© Ubi Banca San Bernardo

Domani in campo per la 6a giornata. La capolista affronta la difficile trasferta al Centro Pavesi di Milano. La più immediate inseguitrici Cuneo e Soverato in campo per lo scontro diretto in Piemonte

Sullo stesso argomento

 

martedì 31 ottobre 2017 18:32

ROMA- Non solo Supercoppa Samsung Galaxy nel mercoledì all’insegna della pallavolo femminile di Serie A. Alle 17.00, in contemporanea con l’evento del PalaIgor, andrà in scena la 6^ giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2. Un turno estremamente interessante, in cui si affrontano in due attesi testa a testa le prime quattro della classifica. La Battistelli San Giovanni in Marignano, capolista solitaria, va a far visita al Club Italia Crai, attualmente al quarto posto.

Le romagnole, finora imbattute in questa stagione, hanno all’attivo ben 4 successi per 3-0 e uno solo al tie break (sul campo di Baronissi); due i punti di vantaggio sulle azzurrine, reduci dalla splendida vittoria su Caserta. Le giocatrici del Club Italia CRAI si sono concesse un solo giorno di riposo dopo la gara di sabato, tornando al lavoro già nel pomeriggio di lunedì; anche dopo la sfida con la Battistelli gli allenamenti procederanno senza sosta in vista della trasferta di domenica 5 novembre sul campo della Delta Informatica Trentino. Nonostante gli impegni molto serrati, coach Massimo Bellano avrà tutti gli elementi a disposizione e potrebbe confermare il sestetto visto all’opera nelle precedenti partite.

« Per la prima volta affrontiamo una delle prime in classifica – commenta Adhuoljok Malual – e sappiamo che sarà un’avversaria molto forte e determinata. Noi però ci siamo allenate molto bene in questo periodo, come si è visto in campo sabato scorso, e arriviamo alla partita molto cariche. Per me quella del Club Italia è un’esperienza totalmente nuova, ma mi sto trovando benissimo in questa squadra: è un gruppo davvero molto unito, in campo e fuori ».

Anche al PalaUBIBanca si respira aria di big match per lo scontro al vertice tra l’UBI Banca S.Bernardo Cuneo ed il Volley Soverato. Una sfida che non solo contrappone le seconde della classe, ma si preannuncia come un trampolino di lancio per una serie di incontri ad alta tensione per la formazione di coach Salvagni. Dopo la sconfitta al tie-break maturata nella trasferta di Trento, le cuneesi hanno inanellato una buona serie di risultati utili consecutivi: quattro vittorie e bottino sempre pieno per capitan Dalia e compagne che occupano ora la seconda posizione in classifica appaiate alle rivali calabresi.

« Il nostro morale è alto – dichiara Eleonora Bruno, libero dell’UBI Banca S.Bernardo Cuneo -, le quattro vittorie sono però nel cassetto: ora dobbiamo pensare a Soverato. Mi attendo una partita ‘tosta’, lottata su ogni pallone, perché vogliamo portare a casa punti pesanti per cercare uno strappo in classifica. Entrambe abbiamo buone individualità, ma il gruppo è quel che conta. Ho già giocato contro alcune di loro, in particolare Donà e Frigo, ma abbiamo studiato i vari elementi, tra cui spicca la canadese Gray. Queste sfide non ci intimoriscono, ci gasano, in particolare se dinnanzi al pubblico del PalaUBIBanca, sempre più numeroso e rumoroso. Domani potremo mettere un importante tassello in questo lungo campionato, prima di pensare alla trasferta di Rimini. Il campo parlerà, noi siamo pronte ».

Le calabresi di Leonardi Barbieri sono la sola squadra, oltre alla capolista San Giovanni in Marignano, ad aver sempre vinto nelle prime cinque giornate. Grazie al bel gioco e al carattere, visto che domenica le cavallucce marine sono riuscite per la seconda volta in stagione a recuperare uno svantaggio di due set. Nel sestetto già collaudato spicca la canadese Alexa Gray, realizzatrice regina in A2 fino a questo momento.

Leonesse contro tigri, è uno scontro felino quello che oppone Savallese Millenium Brescia e Zambelli Orvieto. Le padrone di casa allenate da Enrico Mazzola cercano di scrollarsi di dosso la delusione di domenica per tornare a incamerare punti al PalaGeorge, laddove dieci giorni fa hanno colto la loro prima e unica vittoria su Mondovì. Reduce da dieci giorni di sosta la Zambelli Orvieto si prepara ad affrontare una doppia trasferta ravvicinata nel tempo, percorrendo ora lo stivale verso nord e successivamente indirizzandosi verso sud. A presentare la gara è BeatriceValpiani, regista della Zambelli:

« Sarà una trasferta insidiosa. Loro sono una squadra che mura e difende tanto e con buone attaccanti quindi noi dovremo avere molta pazienza e aspettarci una gara lunga. Veniamo da dieci giorni di pausa dove abbiamo avuto modo di riposare e prepararci bene per questa partita che per noi è importante per continuare a far punti dopo la vittoria su Montecchio e scalare posizioni in graduatoria. Abbiamo gli stessi punti in classifica e ci aspetta una battaglia che siamo pronte ad affrontare ».

Divertente promozione messa in atto dalla società di casa: chiunque (e di qualsiasi età) si presenti in maschera potrà entrare gratuitamente al PalaGeorge.

Il Fenera Chieri, reduce da due sconfitte consecutive, ospita la Sigel Marsala, che proprio nell’ultima giornata ha conquistato il primo punto del suo Campionato. Si tratta di una sfida inedita fra due squadre che non si sono mai incontrate. Il capitano biancoblù Sara De Lellis conosce bene diverse giocatrici di Marsala: l’anno scorso Furlan e Facchinetti erano sue compagne a Legnano, in passato ha già anche giocato con Gabbiadini e Biccheri.

« Sono una squadra da non sottovalutare, ben attrezzata e in netto miglioramento, come ha dimostrato contro Ravenna – sottolinea la palleggiatrice del Fenera Chieri ’76 -. Un altro errore da evitare è pensare alla classifica, a oggi ancora poco importante. Da parte nostra vogliamo assolutamente vincere, c’è tanta voglia di riscatto dopo le due ultime partite andate male. Questo è un campionato particolare e faticoso, ogni partita è una storia a sé, se non dai il massimo rischi sempre di non portare a casa il risultato. Oltre ad affrontare Marsala con la giusta determinazione e voglia, dovremo stare attente ad evitare errori nelle fasi conclusive dei set: quando te la giochi punto a punto, gli errori possono cambiare le partite ».

A soli tre giorni dal successo interno ottenuto domenica con Baronissi, la Delta Informatica Trentino è pronta a sfidare in trasferta la Golem Olbia. In vista della sesta giornata di regular season le trentine sono partite già nella mattinata di martedì per raggiungere in serata la Sardegna: un impegno particolarmente importante per la Delta Informatica, desiderosa di trovare continuità di risultati per continuare a risalire la classifica. Il successo su Baronissi ha regalato alle gialloblù l’ottavo posto a quota sette punti, due in più rispetto ad Olbia che così come Trento ha vinto due delle cinque gare finora disputate. Punti di forza del sestetto isolano, che al centro schiera l’ex azzurra Barazza, sono le due straniere, la giapponese Mami Uchiseto e l’ungherese Nikolett Soos. Nessun problema per Nicola Negro che per il match in programma mercoledì al GeoPalace di Olbia potrà disporre di tutte le effettive della rosa, compresa Eleni Kiosi, unica ex di questa sfida:

« Vogliamo trovare continuità di risultati e al tempo stesso ci piacerebbe ottenere il primo risultato positivo in trasferta, visto che finora gli unici due successi li abbiamo ottenuti al Sanbàpolis – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino -. La partita contro Olbia nasconderà non poche insidie, perché affronteremo una squadra di qualità, che gioca una pallavolo veloce ed è disposta in campo in maniera differente rispetto alle altre formazioni, con Provaroni che agisce da opposto ricevitore ».

La Conad Olimpia Teodora Ravenna torna tra le mura amiche del PalaCosta per affrontare il terzo incontro casalingo della stagione. Avversaria delle ravennati sarà la Bartoccini Gioiellerie Perugia, squadra che Lucia Bacchi e compagne conoscono bene, in quanto l’hanno già incontrata due volte in precampionato (entrambi i confronti furono tiratissimi e terminarono al tie break). Coach Simone Angelini, in rientro dalla trasferta di Marsala, ha dichiarato:

« Perugia è un’ottima squadra, con nomi di livello per la categoria. All’inizio del campionato può avere compiuto qualche passo falso, bisogna però tenere in considerazione che nelle prime cinque giornate, oltre ad avere riposato nella terza, ha dovuto incontrare alcune tra le formazioni più attrezzate di quest’anno in A2. Per quanto ci riguarda dobbiamo pensare a restare concentrati e a prepararci bene, sfruttando il poco tempo che abbiamo a disposizione. Martedì le ragazze faranno un giretto in sala pesi non troppo pesante, ci sarà poi la seduta video e un breve allenamento serale. Mercoledì mattina avremo il consueto allenamento di ricezione pre partita per poi essere pronti a scendere in campo nel pomeriggio ».

L’incontro darà modo ai tifosi dell’Olimpia Teodora di salutare la palleggiatrice Fiamma Mazzini, protagonista lo scorso anno con la Teodora Ravenna, una delle due società capaci di conquistare la promozione in A2.

La Sorelle Ramonda Ipag Montecchio attende al PalaCollodi la P2P Givova Baronissi. Entrambe le formazioni sono reduci da due sconfitte fuori casa ed entrambe per 3-0 e vogliono mettere fine alla serie negativa. 

« Noi arriviamo questo scontro sicuramente più consapevoli dei nostri mezzi – spiega Marcello Bertolini, coach di Montecchio – perché domenica le ragazze hanno dimostrato di poter tenere testa pure ad avversari di altissimo spessore. Sarà importante aggredire le nostre avversarie per cercare di mettere in partita anche il nostro pubblico facendo valere il fattore campo, come successo nel match con Olbia. Certamente questa partita avrà grande importanza anche per loro, perché sono necessari punti per poter muovere la classifica. Dal mio punto di vista le ragazze dovranno giocare come fatto fino ad ora, solo che sarà necessario migliorare sulla palla rigiocata per poter poi attaccare meglio le avversarie, questo è in assoluto l’aspetto del nostro gioco da migliorare perché sia a muro che in attacco vedo ottimi progressi ».

Reduce dal ko di Trento, Baronissi è in ritiro a Vicenza per preparare la seconda trasferta consecutiva:

« È uno scontro diretto – commenta il coach della P2P Givova, Ivan Castillo– testa alla partita, dall’inizio alla fine, concentrazione massima. Se siamo concentrati, riusciamo a fare anche buone cose. Dunque tocca a noi cambiare marcia e portare a casa i punti che contano. Montecchio come è una matricola, ha portato in serie A2 l’entusiasmo della promozione dalla categoria inferiore. Per scelta societaria ha rinunciato all’apporto di atlete straniere, fatta eccezione per la giovanissima Kosareva, perché intende valorizzare al meglio le brave atlete italiane del roster e il proprio settore giovanile. Dopo il ko di Trento, abbiamo velocemente voltato pagina ma analizzando comunque gli errori commessi. Siamo stati in partita per larghi tratti ma non siamo riusciti ad essere determinati nei momenti che contano. Adesso voglio una squadra concentrata e soprattutto con un rendimento continuo per l’intera durata del match ».

Sono state fiere rivali, la scorsa stagione, per guadagnarsi una sofferta salvezza in A2. Hanno corso una dietro l’altra per un anno intero, fino a giocarsi la permanenza nel secondo campionato nazionale sino all’ultima giornata. Alla fine, grazie al colpaccio in terra piemontese, fece festa Caserta. Mercoledì si ritrovano di nuovo l’una di fronte all’altra, Golden Tulip Volalto e LPM Bam Mondovì. L’avvio di stagione delle piemontesi è stato positivo: ko con Soverato e Brescia, ma successi con Marsala, Trento e soprattutto nel derby con Chieri. Caserta arriva, invece, a questa sfida dopo due ko consecutivi. Due stop molto diversi tra loro, due scivoloni che le campane vogliono assolutamente cancellare.

« Non perdiamo la fiducia – afferma Federica Barone, libero di Caserta – sappiamo di avere potenzialità importanti. Eravamo consapevoli che il nostro inizio non sarebbe stato dei più semplici, ma abbiamo la convinzione di poter far bene. Ci attende una rivale che, come noi, rispetto al passato torneo ha completamente cambiato pelle. Hanno ingaggiato giocatrici di categoria e giovani molto interessanti. Non sarà una sfida semplice. Fondamentale l’aggiusto approccio mentale alla contesa e la nostra capacità di rimanere sempre nel match. Muro e ricezione potranno essere decisivi ».

« Sabato è stata una bella partita, abbiamo tutte dato il 100% – Aurora Camperi, schiacciatrice della LPM Bam torna al successo su Chieri -: chi poteva dare di più lo ha fatto, chi in campo, chi sostenendoci dalla panchina, dandoci grinta e carattere. Siamo state davvero molto unite ed è stata una vittoria di tutto cuore. Chieri era un avversario tosto e conquistare i 3 punti, davanti al nostro pubblico, è stato davvero splendido. Adesso ci aspetta la trasferta infrasettimanale. Andiamo a Caserta con la stessa convinzione che abbiamo avuto nello scorso match, sperando di ripeterci, indipendentemente da chi ci sarà in campo. Sicuramente la vittoria su Chieri ci ha dato tanto morale e speriamo di tornare a casa con punti preziosi ».

IL PROGRAMMA DELLA 6^ GIORNATA-

Mercoledì 1 novembre, ore 17.00

Club Italia Crai – Battistelli S.G. Marignano  (Traversa-Guarneri)
Savallese Millenium Brescia – Zambelli Orvieto (Pristerà-Armandola)
Fenera Chieri – Sigel Marsala (Rossi-Cavicchi)
Golem Olbia – Delta Informatica Trentino (Caretti-Noce)
Conad Olimpia Teodora Ravenna – Bartoccini Gioiellerie Perugia  (Somansino-Mesiano)
UBI Banca S.Bernardo Cuneo – Volley Soverato (Merli-Morgillo)
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – P2P Givova Baronissi (Bassan-Del Vecchio)
Golden Tulip Volalto Caserta – LPM Bam Mondovì (Verrascina-Grassia)
Riposa: Barricalla Collegno 

LA CLASSIFICA-

Battistelli S.G. Marignano 14; Volley Soverato 13; Ubi Banca San Bernardo Cuneo 13; Club Italia Crai 12; Olimpia Teodora Ravenna 11; Lpm Bam Mondovi’ 9; Fenera Chieri 8; Delta Informatica Trentino 7; Barricalla Collegno 6; Golem Olbia 5; Bartoccini Gioiellerie Perugia* 4; Zambelli Orvieto* 4; P2p Givova Baronissi 4; Savallese Millenium Brescia 4; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 3; Golden Tulip Caserta* 2; Sigel Marsala* 1.
*una partita in meno

Articoli correlati

Commenti