La Futura batte 3-0 Cremona

(25-19 25-16 25-15) i parziali di un derby a senso unico che ha visto le ragazze di Amadio in assoluto controllo del match sin dalle prime battute
La Futura batte 3-0 Cremona© Legavolley Femminile
7 min
TagsFutura GiovaniEsperia

CASTELLANZA (VARESE)- Segnali di reazione e una prova di forza dovevano arrivare ed è quello che fa la Futura, che nell’anticipo della 9a giornata tra le mura casalinghe, non sbaglia nulla e spazza via l’Esperia Cremona con un netto 3-0 (25-19 25-16 25-15).  Una prova di carattere quella delle cocche di Amadio, che approcciano nel modo giusto la gara, contro una delle neopromosse più in forma del torneo e riprendono il loro cammino risolvendo la pratica in poco più di un’ora di gioco.

Tre set in cui Balboni e compagne scacciano i fantasmi di Trento e mettono in campo tutto quello che sanno con grinta, convinzione e cattiveria, potendo contare anche su una Arciprete in più, che di rientro dall’infortunio, fa sentire eccome il suo peso con 12 punti a tabellino e il premio di MVP dell’incontro. Scacciata anche la maledizione della terza frazione, che in questa occasione diventa, invece , terreno di facile conquista per le bustocche che annientano l’Esperia, inerme dopo un sonoro 10-0 maturato sul turno dai 9 metri proprio di Arciprete.

Una prova corale quella delle cocche, che aggrediscono in battuta, difendono e concretizzano in attacco, super Tonello che dal centro piazza la bellezza di 13 punti complessivi con 81%, partecipazione alla festa anche della giovanissima Sofia Milani al suo esordio stagionale, con subito la risposta presente alla chiamata con un ace al suo ingresso.

Vittoria a pieni punti che vuole dire, settima in campionato e sorpasso per una notte proprio a quella Trento, impegnata domani nel match contro Montale.

Amadio, recuperata Arciprete, riparte con il sestetto classico con Balboni in palleggio in diagonale con Zanette, Member-Meneh con Arciprete in banda , Tonello – Botezat al centro, Mistretta libero. Coach Magri, dalla parte opposta, si affida al 6+1 con Balconati in regia opposta a Kadi Kullerkann, Rossini – Buffo in banda, L.Kullerkann con Ferrarini al centro, Zampedri libero.  Parte forte la Futura che piazza subito il break con la doppietta a rete di Tonello (6-1). Corre veloce la squadra di casa che prova la fuga, il tocco di Balboni vale il 10-4. Affonda Leketor e fissa il 12-5 con il primo stop discrezionale per le ospiti. Alla ripresa accorcia le distanze Esperia con il break 0-5 lanciato da K. Kullerkann. Le ospiti provano a rimanere in carreggiata, ma il tocco di Tonello al centro conferma il +4 (18-14). L’ace di Buffo riporta sotto le gialloblu, ma il murone di Leketor dice di no e consegna cinque set ball alle compagne. Buona la prima con l’ace di capitan Balboni che chiude i conti 25-19.

Nel secondo set ancora partono con il piede giusto le cocche brave a trovare per prime il break con il muro di Zanette su Buffo (4-1). Le tigri non ci stanno e ristabiliscono la parità con la palla chiusa a rete da Kullerkann (6-6). Si gioca punto a punto fino al 11-11 quando accelerano le cocche con il break concretizzato da Leketor (14-11). Coach Magri prova a giocarsi la carta Pasquino in regia, ma il muro di Arciprete e l’ace di Leketor, lanciano le biancorosse ad un pesante +6 (20-14). Continua a suonare il suo ritmo la squadra di casa che va a prendersi il punto numero 22 sull’errore di Buffo (22-15). Arciprete trova il mani out che regala otto chance per chiudere (24-16). Buona la prima con Leketor che piazza la bomba del 25-16 finale.

Nel terzo st equilibrio iniziale che si rompe con il primo break biancorosso sul turno dai 9 metri di Zanette (7-2). Pigia pesantemente sull’acceleratore la squadra di Amadio che  sul turno di servizio di Arciprete piazza un sonoro 10-0 che annienta totalmente la squadra ospite (17-5). Coach Amadio lascia spazio in campo a Venco e Badalamenti. Sul 18-7, tra le fila biancorosse, esordio stagionale per la giovanissima Sofia Milani che risponde presente con l’ace del 19-7. Si spegne la luce nel campo cremonese e può passeggiare la squadra di casa (21-9). Nel finale, ormai scritto, Venco piazza il punto del 24-14 che vuole dire l’enormità di dieci match ball. Buona la seconda con Tonello che scrive la parola fine alla gara 25-15.

I PROTAGONISTI-

Daris Amadio (Allenatore Futura Giovani Busto Arsizio)- « Bisogna arrivare pronti nei momenti che contano e noi stiamo lavorando per questo e cadere in certi campi, come può essere Trento, può servire se poi ti rialzi subito. L’importante certo è vincere, ma anche e soprattutto crescere. Abbiamo esempi abbastanza vicini di come non sempre quanto fatto in regular season poi si riveli vincente nel finale, quindi usiamoli prima di giudicare il lavoro di queste ragazze che è tanto in palestra ed è logico che essendo tutte nuove ci voglia un po’ di lavoro. Sono contento del cammino fatto fino ad ora con 7 vittorie e 2 sconfitte, abbiamo lasciato qualche punto in giro, ma è ancora un po’ fine a sé stessa la classifica. I valori escono alla fine e questo significa che bisogna lavorare per l’obiettivo prefissato. Importante dare spazio a tutte, in allenamento lavorano tutte bene, un applauso ad Arciprete che è tornata nel modo giusto, ma anche a chi in queste settimane ha lavorato per sopperire alle mancanze, alle due centrali che stanno facendo un grande lavoro, Fiorio, Badalamenti che hanno sempre dato una mano. Oggi è giusto e bello per me che anche una ragazza come Milani assapori il campo e vedere le compagne che la sostengono in questo modo fa capire il sintomo di una vera squadra ».

Valeria Magri (Esperia Cremona)- « Sapevamo di venire a giocare una gara difficile contro un squadra di primo livello, ci hanno messo in difficoltà sotto tanti punti di vista. Noi sulla carta non dobbiamo vincere queste partite, loro ci hanno messo tanto in difficoltà e non siamo riuscite ad esprimere il nostro gioco, però ho visto le mie che ci hanno provato. Mi aspettavo un sorriso in più perché non avevamo nulla da perdere ma cancelliamo questa gara e ci proveremo la prossima. Questa partita ci dà la consapevolezza dei nostri limiti su cui dobbiamo lavorare. Da ex giocatrice a me manca ancora giocare e quest’anno è stata una grossa opportunità per me quindi sto cercando di trasmettere alle mie giocatrici la mia esperienza e il mio carattere e cercare di apprendere tutto dai colleghi più esperti di me in questa categoria ».

IL TABELLINO-

FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO – D&A ESPERIA CREMONA 3-0 (25-19 25-16 25-15)

FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Member-meneh 15, Botezat 6, Zanette 9, Arciprete 12, Tonello 13, Balboni 2, Mistretta (L), Milani 1, Venco 1, Badalamenti 1. Non entrate: Fiorio, Pandolfi, Morandi (L). All. Amadio.

D&A ESPERIA CREMONA: Kullerkann 7, Rossini 5, Kullerkann 3, Balconati, Buffo 7, Ferrarini 7, Zampedri (L), Piovesan 2, Pasquino 1, Landucci 1, Coppi 1, Giacomello. All. Magri.

ARBITRI: Laghi, Usai.

NOTE – Durata set: 25′, 23′, 24′; Tot: 72′.

MVP : Alessia Arciprete (Futura Giovani Busto Arsizio)


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti