Cremona-Albese, la sfida salvezza va in scena sabato

Un solo match in anticipo domani alle 17.30 al Pala Radi. Le altre partite domenica. La capolista Trento del Girone A sfida il fanalino di coda Club Italia. Roma, leader del Girone B, ospita Soverato
Cremona-Albese, la sfida salvezza va in scena sabato© Legavolley Femminile
28 min
TagsD E a EsperiaTecnoteam

ROMA- Quinta giornata di ritorno alle porte per il Campionato di Serie A2, a pochi giorni dal quarto turno e nel mezzo della corsa verso la Finale di Coppa Italia Frecciarossa del 29 gennaio all’Unipol Arena.

Nel Girone A, Trento affronta l’ultima in classifica Club Italia, rematch post coppa tra Mondovì e Brescia mentre Busto ospita Offanengo e Sassuolo vola in Sardegna nel fortino di Olbia. Match salvezza tra Lecco-Montale e Cremona-Albese.

Nel Girone B, la capolista imbattuta Roma ospita Soverato, San Giovanni e Talmassons fuori casa contro Sant’Elia e Marsala. Martignacco ospita Messina mentre Perugia cerca punti preziosi contro Vicenza.

GIRONE A-

Il tour de force della D&A Esperia Cremona giunge all’ultima tappa: al PalaRadi è attesa la Tecnoteam Albese Volley Como. Le squadre giungono all’incontro di sabato 21 gennaio divise da soli due punti in classifica e con stati d’animo diversi. La D&A deve necessariamente resettare e ripartire dopo la trasferta in Gallura contro Olbia, in cui ha rimediato una sconfitta in quattro set. Albese ha abbandonato la penultima posizione in classifica superando Offanengo per 1-3 nel delicatissimo scontro diretto di mercoledì. All’andata fu il gruppo di coach Chiappafreddo a strappare due punti al quinto set. Ex di turno la centrale Beatrice Badini, capace di raggiungere la promozione in A2 con Esperia la scorsa stagione e con la maglia di Albese due anni fa: fu proprio Cremona ad essere eliminata dalle comasche nella semifinale dei playoff promozione 2020/2021.

Beatrice Balconati, palleggiatrice delle tigri, dichiara: 

« Il campo di Olbia non è un campo facile perché fino ad ora nessuno è riuscito a portare a casa la vittoria. Siamo entrate con l’idea di far bene per portare a casa qualche punto e riuscire a smuovere la classifica. Abbiamo espresso momenti di gioco di altissimo livello e in altri momenti commesso qualche errore di troppo. Il nostro obiettivo per la prossima partita sarà sicuramente ridurre questi alti e bassi che facciamo ancora fatica a risolvere. Quella di sabato è è un’altra importante sfida che cercheremo di usare per riscattarci e ritrovare continuità. Albese è squadra ostica che difende molto e ha una grande varietà di colpi, starà a noi imporre il nostro gioco per limitare il loro »

Il coach Chiappafreddo, dopo la vittoria di metà settimana, chiede alla sua squadra un’altra bella ed intensa prestazione. Ben sapendo che il terreno di Cremona è ostico per tutti:

« Cercheremo di portare a casa il migliore risultato possibile, cercando di rosicchiare punti ad una squadra che come noi insegue un risultato positivo. Arriviamo a questa partita con il morale alto dopo la vittoria di mercoledì ad Offanengo. La reazione, dopo l’iniziale svantaggio, è stata ottima, le ragazze hanno reagito bene. Ora ci aspetta un’altra battaglia intensa a Cremona. Da parte nostra proveremo anche a recuperare le infortunate di queste settimane ( Nardo e Stroppa) per avere ulteriori opportunità ».

Grande rematch al Palamanera: la LPM BAM Mondovì avrà subito l’opportunità di vendicarsi sulla Valsabbina Millenium Brescia, a poco meno di quattro giorni di distanza dalla sconfitta subìta al tie-break nei quarti di Coppa Italia. La sfida di mercoledì 18 gennaio ha messo in mostra tutta la qualità delle due formazioni, con un epico quinto set che si è concluso su un tiratissimo 20-18 a favore della compagine giallonera. La squadra di coach Solforati dovrà sicuramente porre il massimo delle attenzioni su uno dei fattori dell’incontro, l’opposta Obossa, autrice di 31 punti. D’altro canto, sarà fondamentale ripartire dalla reazione che ha permesso di rimontare dal 2-0, aggiustando quei particolari che in gare di questo tipo possono fare la differenza: servizio e difesa.

Il coach delle pumine Solforati crede nella possibilità di rivincita: 

« Arriviamo da una bella gara disputata proprio contro Brescia, in Coppa Italia. Il risultato, che ci ha visto lottare fino tie-break, racconta tutta la partita, giocata con tanto cuore. Rimontare sotto di 2 set, in trasferta, non era facile. Sono molto contento di come siamo rimasti in campo, nonostante lo svantaggio iniziale. Le ragazze sono rimaste in partita e ci hanno creduto. Abbiamo avuto la possibilità di vincere, anche se all’inizio sembrava impossibile. Brescia ha fatto qualcosa in più, soprattutto in difesa. Dal canto nostro, con la testa ci siamo sempre stati ed è per quello il motivo per cui siamo riusciti a recuperare ed allungare la gara. Siamo molto vicini al loro gioco: speriamo che quello che abbiamo lasciato sul campo mercoledì possiamo riprendercelo presto! »

« A distanza di soli 4 giorni dal match casalingo di Coppa Italia, domenica torneremo in campo nuovamente contro Mondovì, ma questa volta in casa loro – commenta l’opposta di Brescia Sonia Ratti – Ci aspetta una partita sicuramente molto difficile sia da un punto di vista fisico – dato che veniamo da due scontri di 5 set ciascuno – sia da un punto di vista mentale. Loro sono un avversario molto valido e forte, come hanno ben dimostrato questo mercoledì in Coppa. Sono una squadra che non molla mai e noi dovremo essere brave a non perdere lucidità, soprattutto nei momenti più difficili ».

Nuovo appuntamento casalingo per la Volley Hermaea Olbia, che dopo il bel successo in quattro set maturato mercoledì contro Cremona, proverà a difendere la sua imbattibilità casalinga anche al cospetto della BSC Materials Sassuolo, quarta forza del Girone A del campionato di Serie A2 Femminile. La sfida si preannuncia complicata: Sassuolo ebbe la meglio in tre set nel match d’andata, disputato in Emilia lo scorso 13 novembre e ha dalla sua ottimi interpreti per la categoria, come la schiacciatrice Pistolesi e l’opposta spagnola Martinez Vela, arrivata all’inizio di gennaio.,L’Hermaea cercherà di ripetere la prova positiva offerta nel turno infrasettimanale, quando la compattezza di squadra ha permesso di venire a capo di un cliente ostico come l’Esperia. Muovere la classifica consentirebbe alle aquile tavolarine di rinforzare la sesta piazza in classifica, ultima utile per l’accesso alla Pool Promozione.

Il vice allenatore Stefano Cinelli analizza i temi del match: 

« Quella di domenica sarà una partita, da un punto di vista tecnico, sicuramente molto diversa dall’ultima, troviamo una squadra che, pur avendo avuto diversi infortuni, ha dimostrato grande concretezza nei diversi fondamentali e nelle diverse fasi di gioco. Il nostro obiettivo è la costanza: a prescindere dal risultato, che rimane una parte importante, teniamo molto a render stabili i progressi fatti fino ad oggi, collettivi più che individuali, in termini di organizzazione e comunicazione in campo; elementi che potranno tornarci utili anche nella restante parte della stagione »

A fare il punto della situazione in casa BSC Materials è come sempre coach Venco: 

« Questo weekend ci attende una trasferta molto complicata: Olbia è una squadra che tra le mura amiche ha sempre fatto molto bene e sinora ha vinto con tutti. Oltre a questa importante sicurezza, c’è da dire che sono una buonissima squadra e – per il nostro sistema di gioco – giocare contro di loro che toccano tante palle e tengono su tutto potrebbe diventare complicato. Quindi questa per noi sarà un test molto importante, contro una squadra difficile e con una trasferta sempre complicata: andiamo in Sardegna a che punto è il nostro gioco, per testarci. Il nostro obiettivo è quello di provare a replicare anche contro Olbia il nostro gioco e l’atteggiamento convinto delle ultime uscite ».

Rinviato il turno infrasettimanale contro Brescia impegnata in Coppa Italia, l’Orocash Lecco si prepara a ospitare domenica 22 gennaio l’Emilbronzo 2000 Montale. Un match molto importante in ottica classifica e attesissimo dai tifosi biancorossi. Proprio nella quarta giornata infatti, le modenesi non solo hanno giocato, ma sono riuscite anche a strappare punti importantissimi al Club Italia, salendo in classifica a -1 dalle ragazze di coach Milano. 

« Montale sta facendo bene in questo periodo ed è in corsa per cercare di agguantare il miraggio del sesto posto. Una posizione attesa da molte squadre che militano come noi nella metà bassa della classifica – ha precisato Gianfranco Milano, primo allenatore Orocash Lecco -. In questo momento stiamo lavorando per organizzare il nostro gioco. Possiamo fare meglio di domenica scorsa e ora l’attenzione è su Montale. Sono buone in seconda linea, bene al muro-difesa. Faremo di tutto per affrontare questo rush finale ».

Queste invece le parole di Ludovica Bonato, schiacciatrice nerofucsia: 

« Inutile dirlo, la vittoria di mercoledì è stata una botta di energia e di motivazione non di poca importanza. Inoltre, questi 3 punti permettono di avvicinarci alle posizioni più alte in classifica. Il clima nello spogliatoio? Credo sia un elemento costituente e imprescindibile per la buona riuscita di una squadra. Un clima sereno permette di esprimere al meglio le proprie potenzialità. Siamo un gruppo unito ed eterogeneo, il che è ottimo. Lecco? Rispetto all’andata c’è da dire che noi, in quanto squadra, siamo migliorate notevolmente. Loro, però, sono una squadra molto forte in ricezione, quindi sarà necessario alzare il tiro in battuta. Si prospetta una sfida alla pari, per cui sarà necessario prestare attenzione ad ogni singola peculiarità delle avversarie ».

Un’altra puntata del gennaio di fuoco targato Futura Giovani Busto Arsizio è pronta ad andare in scena: torna infatti il campionato e la sfida casalinga valida per la 5° giornata di ritorno contro la Chromavis Eco DB Offanengo. Le cocche, dunque, dopo aver conquistato la semifinale di Coppa con lo 0-3 di San Giovanni, tornano tra le mura casalinghe del PalaBorsani per confermarsi anche in campionato e non perdere di vista il duo testa Trentino-Brescia, oltre a tenere lontane le offensive di Sassuolo agganciata a quota 29. A Busto sbarcherà una Chromavis reduce da un periodo poco brillante ed un ciclo di partite che ha visto le neopromosse di coach Bolzoni inanellare tre sconfitte consecutive nelle ultime uscite con Albese, Olbia e Cremona ed una sola vittoria, casalinga contro Montale. Sono 15 i punti complessivi racimolati delle neroverdi grazie a 5 vittorie e 10 sconfitte, bottino che vale l’undicesima piazza del campionato. Nonostante i risultati altalenanti, la squadra cremasca ha dimostrato di essere determinata e volenterosa di combattere per un posto salvezza potendo contare anche su una rosa di giocatrici emergenti e capaci di mettere in difficoltà anche le squadre più attrezzate. All’andata al PalaCoim fu 1-3 per Balboni e compagne che, nonostante il bottino pieno a livello di punti, non trovarono vita facile dalla parte opposta della rete e fu necessario alzare l’asticella per evitare lo sgambetto.

Commenta l’incontro Cristina Fiorio: 

« Arriviamo da una vittoria molto importante che ci ha permesso di passare il turno in Coppa. Adesso dopo un giorno di riposo, torniamo in palestra con la testa sulla sfida ad Offanengo. La Chromavis credo sia una buona squadra, che anche all’andata ci ha costrette a sudare per il risultato pieno. Dovremo essere brave ad approcciare nel giusto modo la gara. In queste ultime settimane abbiamo giocato molto quindi la stanchezza sia fisica che mentale un po’ si fa sentire, ma bisogna essere brave a resettare la testa tra una gara e l’altra. Sono sicura che abbiamo tanta voglia di continuare a fare punti importanti in campionato! ».

Parola al d.g. Stefano Condina per Offanengo: 

« Veniamo da due brutte sconfitte dove sicuramente potevamo e dovevamo fare di più, sia sul campo di Montale, dove comunque abbiamo portato a casa un punto, e soprattutto in casa contro Albese. Dobbiamo e possiamo ritrovare serenità e positività in noi e grazie anche al nostro splendido pubblico. Domenica incontriamo Futura Giovani Busto Arsizio, come detto una candidata al salto di categoria che non ha disatteso le aspettative. All’andata è stata una bella partita che ci ha visto sconfitti ma a testa alta. Noi andremo a Castellanza con la voglia di far bene e di ritornare ad esprimere il nostro gioco, consapevoli che non sono queste le partite da vincere, ma alla mia squadra ho chiesto grinta e positività: sono sicuro che le metteranno in campo ».

Continuare a vincere. È questo l’imperativo in casa Itas Trentino alla vigilia della sfida casalinga che domenica alle ore 17 vedrà le gialloblù di coach Stefano Saja ospitare al Sanbàpolis il Club Italia nel testacoda tra la prima e l’ultima classificata del Girone A di Serie A2. Una gara non priva di insidie per Bonelli e compagne che, nonostante i 24 punti che le separano in classifica dalle azzurrine (33 per Trento, 9 per il Club Italia), dovranno approcciare al meglio l’incontro per cercare di allungare la serie positiva e centrare quella che sarebbe la dodicesima vittoria nelle ultime tredici gare giocate tra campionato e Coppa Italia. Dopo il rinvio della sfida con Mondovì (vista la concomitanza con i quarti di finale di Coppa Italia) e il bel successo contro Talmassons che è valso la semifinale di coppa, le gialloblù riprenderanno quindi la difesa della testa della classifica, con tre punti di margine su Brescia e quattro sulla coppia formata da Busto Arsizio e Sassuolo. 

« Riportiamo il focus sul campionato con un impegno che può rivelarsi insidioso – dichiara l’allenatore dell’Itas Trentino, Stefano Saja – . Il Club Italia infatti è composto da un gruppo numeroso di ragazze che lavorano per arrivare nell’eccellenza del volley nazionale, hanno tanti centimetri e tanto talento, a cui aggiungono un lavoro quotidiano che vista la giovane età le porta a crescere molto nel corso della stessa stagione. Si tratta di una squadra diversa da quelle che incontriamo di solito perché varia spessissimo l’assetto del sestetto in campo dando così pochi riferimenti per uno studio “preventivo”. Sono molto pericolose in attacco, in battuta e a muro, mentre in ricezione ancora possono essere attaccate. Questo sarà uno degli aspetti in cui dovremo essere bravi ad aggredirle per fare in modo che la partita si metta sui binari giusti ».

GIRONE B-

Archiviata la Coppa Italia con la sconfitta contro Roma, l’Itas Ceccarelli Martignacco si rituffa nel campionato e ricarica le pile in vista della sfida alla Desi Shipping Akademia Messina. Gara importante, quella in programma domenica 22 gennaio: col girone di ritorno oramai inoltrato, infatti, le due formazioni coinvolte nella tenzone puntano ad ottenere punti pesanti in chiave playoff e salvezza. Dall’alto della sua sesta posizione, in particolare, l’Itas di coach Marco Gazzotti si affaccia al prossimo turno con l’intento di mantenersi a debita distanza dalle inseguitrici e cercare di rosicchiare qualcosa alle squadra davanti. Dal canto suo, Messina, dopo il recente successo interno ottenuta su Perugia, cerca un altro risultato utile a legittimare la propria risalita in classifica. La gara d’andata fra le due squadre finì 0-3 per Modestino e compagne.

Sul match di ritorno alle porte si è espressa la palleggiatrice biancoblu Veronica Allasia: 

« La Coppa Italia è stata una bella esperienza, utile a tutta la squadra in quanto tutte abbiamo avuto spazio sul campo contro avversari di livello. Ora però dobbiamo pensare al campionato: domenica ci aspetta una partita molto importante dove fare punti diventa una necessità. In campionato veniamo dalla sconfitta contro Montecchio, quindi la voglia di tornare a vincere è tantissima, siamo molto cariche. Di fronte a noi troveremo una buona squadra, che è cresciuta molto nel corso del campionato, grazie anche a dei nuovi innesti. Sia noi che Messina arriviamo da una partita infrasettimanale, ma questa volta a nostro favore abbiamo il fattore campo. Sarà sicuramente una bella partita! ».

Decisamente deficitaria la classifica della Seap-Sigel Marsala, terzultima con 9 punti a pari merito con Sant’Elia e alla ricerca di un successo che manca dal 4 dicembre. In Sicilia arriva per la quinta giornata di ritorno la Cda Talmassons, che all’andata si sbarazzò in un’ora della compagine biancoblu, e viaggia in campionato con il vento in poppa verso le zone alte della classifica (al momento è quarta, a -1 da Montecchio e San Giovanni, ma con una partita in meno). Dopo lo stop subito in Coppa Italia per mano di Trentino, la formazione di coach Barbieri ha tutte le intenzioni di ripartire con forza per assicurarsi più punti possibili in vista di una Pool Promozione che la vedrà con ogni probabilità tra le protagoniste. 

« Abbiamo il dovere di crederci e di lottare con tutte le nostre forze per mettere in saccoccia più punti possibili prima che termini questa prima fase – il commento di Marco Bracci, allenatore delle lilibetane – Quella di domenica in casa, anche se l’avversario non è del calibro di Roma, sarà un appuntamento tutt’altro che facileIn questo periodo nero ci conforta il fatto, nonostante i passivi, che le ragazze mettono grande impegno negli allenamenti che in partita ». 

Le parole del coach Leonardo Barbieri presentano così l’incontro di domenica:

« Per quanto ci riguarda, non stiamo male nonostante il tour de force. Giocare due mercoledì consecutivi non è cosa semplice, ma siamo tranquilli perché non abbiamo grossi problemi. Loro invece sono una squadra molto ambiziosa e molto forte in difesa. Hanno fatto dei cambiamenti durante il mercato perciò non sarà facile. Marsala ha 8/9 elementi che possono entrare e questi numerosi cambi fanno si che non ci sia un sestetto iniziale fisso. La cosa più difficile sarà quindi prendere i giusti riferimenti perché è una squadra molto difficile da inquadrare. Da adesso in poi le prossime partite andranno affrontate come finali: non ci saranno dei verdetti definitivi ma si possono presentare già verdetti molto importanti ».

Conquistato l’accesso alle semifinali di Coppa Italia, la Roma Volley Club torna in pieno clima campionato e si prepara per la prossima tappa: sul campo del Palazzetto dello Sport di Guidonia Montecelio la sfida contro Soverato, valevole per il quinto turno di ritorno di regular season. La formazione di coach Chiappini ha iniziato il nuovo anno fra alti e bassi: dopo la sconfitta con Perugia, l’ex capitolina Giugovaz e compagne hanno reagito, vincendo d’autorità con Marsala e piazzandosi quinte in classifica a quota 23 punti. Contro la capolista, come tutte le squadre incontrate finora, proveranno a giocarsela fino all’ultimo pallone. Nemmeno il tempo di festeggiare la storica qualificazione alla semifinale di Coppa Italia di A2, e le Wolves si sono rimesse subito al lavoro per il prossimo impegno stagionale. Bechis e compagne sono ripartite proprio dalle imprecisioni commesse nei quarti di finale contro Martignacco, chiamate a dare continuità alla serie aperta di tredici affermazioni consecutive e puntare con carattere all’obiettivo dichiarato.

Così Giuseppe Cuccarini: 

« Veniamo da una partita in Coppa Italia che in larga parte ha seguito la linea delle altre. Il primo set vinto con una certa facilità, un secondo set in cui siamo partite con qualche difficoltà (3-12), da cui poi siamo riuscite a chiudere 25-23. Mi ha fatto molto piacere vedere l’atteggiamento e la resilienza con le ragazze hanno conquistato il set. Per quello che riguarda Soverato, affrontiamo una squadra che comunque è sopra quelle che erano le proprie aspettative: ha trovato due/tre giocatrici veramente importanti che danno grossa consistenza alla prestazione della squadra. Sicuramente sarà importante per noi cominciare subito fin dall’inizio nella maniera in cui sappiamo, dando la giusta importanza a tutti gli aspetti del gioco e saperli affrontare e poi determinare nel modo migliore per ottenere il risultato che vogliamo »

Sicuramente uno dei migliori periodi della stagione per l’Assitec Volleyball Sant’Elia, che al PalaIaquaniello ospita la terza in classifica, l’Omag-MT San Giovanni in M.no. Le ciociare hanno finalmente vinto la prima partita dell’anno la scorsa settimana, contro Messina, prima di cadere nell’infrasettimanale dopo una buona gara giocata in casa di Vicenza. Adesso un avversario di primo livello come la formazione romagnola, uscita anzitempo dalla Coppa Italia per mano di Busto Arsizio, e proprio per questo a caccia di un pronto riscatto per rinforzare la posizione in classifica. 

« Domenica ritorniamo tra le mura amiche del PalaIaquaniello – ha detto la palleggiatrice dell’Assitec Volleyball, Natasha Spinello – e l’ultima partita in casa ci ha portato la prima tanto attesa vittoria. Rientriamo quindi nel palazzetto con un bel ricordo. Dobbiamo esser brave a cancellare subito la ricaduta che abbiamo avuto a Vicenza e affrontare un avversario molto forte e competitivo come San Giovanni in Marignano con entusiasmo e il focus giusto. Da adesso in avanti ogni partita è oro e dobbiamo riuscire a strappare quanti più punti possibili. Speriamo di avere di nuovo il pubblico dalla nostra parte che contro Messina, in casa, ci ha davvero fatto sentire tantissimo calore riempiendo il palazzetto. Ne abbiamo bisogno ».

C’è il presidente Stefano Manconi per l’Omag: 

« La trasferta di domenica è molto insidiosa e va affrontata con la massima attenzione. Mi sorprende che Sant’Elia abbia conquistato la prima vittoria stagionale solo domenica contro Messina perché il team laziale ha un potenziale molto superiore a quello che l’attuale classifica mostra. Occorre affrontare quest’avversario senza pensare che al suo attivo può vantare una sola vittoria perché, comunque, la squadra ha atlete di ottimo livello quali Spinello, Dzakovic, Ghezzi, Cogliandro, Botarelli. L’Omag-Mt dopo la sosta ha accusato un periodo di leggero appannamento e flessione. Occorre, pertanto, recuperare le energie che avevamo nel mese di dicembre. Dobbiamo, quindi, limitare gli errori, ritornare a una battuta aggressiva e poi la squadra deve rendersi conto velocemente che contro avversarie importanti possiamo competere, ma dobbiamo accrescere il livello del nostro gioco ».

A distanza di appena 4 giorni dal turno infrasettimanale di Messina che ha visto la 3M Perugia sconfitta per 3-0, si torna in campo al PalaPellini. Domenica 22 gennaio, a far visita alle umbre, sarà la formazione veneta dell’Anthea Volley Vicenza. Le ragazze di coach Iosi sono reduci da due gare casalinghe: un k.o. con San Giovanni in Marignano nello scorso weekend (1-3) e una bella vittoria con Sant’Elia (3-1, la prima del 2023) nel tardo pomeriggio di mercoledì. Sandro Severini, vice di Guido Marangi, analizza il momento delle perugine e presenta così la sfida con Vicenza: 

« Abbiamo concesso mezza giornata di riposo in più alle ragazze dopo la trasferta di Messina – afferma il vice allenatore Sandro Severini – Tornando alla sfida con l’Akademia, penso che abbiamo fatto un buon primo set sbagliando però qualche battuta di troppo, poi va detto che Ebatombo ha fatto veramente la differenza. Ora però voltiamo pagina. Vicenza è un’altra bella realtà di questo campionato. Ritengo che hanno punti di forza ma anche qualche punto debole da poter sfruttare. L’opposto, Kavalenka, è di livello assoluto per la categoria e dovremo essere bravi a limitarla il più possibile. Invece la ricezione può andare in difficoltà se continueremo a battere bene e a spingere come con Soverato. Noi daremo il massimo come sempre, speriamo di mettere in campo una bella prestazione”. Parla invece così il tecnico delle venete Ivan Iosi: “Domenica è uno snodo importante per il nostro campionato, al di là di ciò che poi accadrà in seguito. Abbiamo un’occasione per raccogliere ulteriori punti, metterci in una condizione di classifica più agevole incrementando il nostro bottino e al contempo concretizzando ulteriormente questa crescita. Nelle ultime gare, al di là della classifica, Perugia ha dimostrato di essere un avversario ostico. La 3M ha centrato una bella vittoria contro Soverato e anche contro Messina ha giocato una bella gara. Arriviamo in Umbria molto motivati, sapendo che serve determinazione e che nessuno in serie A ti regala nulla, lo abbiamo visto anche nella vittoria di mercoledì contro Sant’Elia. Speriamo di continuare il connubio bel gioco-risultati ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 5a GIORNATA DI RITORNO-

GIRONE A

Sabato 21 gennaio ore 17.30-

D&a Esperia Cremona – Tecnoteam Albese Volley Como Arbitri: Selmi-Traversa

Domenica 22 gennaio ore 17.00-

Lpm Bam Mondovi’ – Valsabbina Millenium Brescia Arbitri: Russo-Marigliano

Volley Hermaea Olbia – Bsc Materials Sassuolo Arbitri: Mazzarà-Di Lorenzo

Orocash Lecco – Emilbronzo 2000 Montale Arbitri: Giorgianni-Fontini

Futura Giovani Busto Arsizio – Chromavis Eco Db Offanengo Arbitri: Pecoraro-Laghi

Itas Trentino – Club Italia Arbitri: Testa-Cecconato

GIRONE B-

Domenica 22 gennaio ore 15.30-

Itas Ceccarelli Martignacco – Desi Shipping Akademia Messina Arbitri: Angelucci-Licchelli

Domenica 22 gennaio ore 16.00-

Seap-Sigel Marsala – Cda Talmassons Arbitri: Guarneri-Ciaccio

Domenica 22 gennaio ore 17.00-

Roma Volley Club – Volley Soverato Arbitri: Somansino-Oranelli

Assitec Volleyball Sant’Elia – Omag-Mt San Giovanni In M.No Arbitri: Pasciari-Capolongo

3m Pallavolo Perugia – Anthea Vicenza Volley Arbitri: Grossi-Pazzaglini

Riposa: Ipag S.lle Ramonda Montecchio

LE CLASSIFICHE-

GIRONE A-

Itas Trentino 33 (10 – 4); Valsabbina Millenium Brescia 30 (10 – 4); Futura Giovani Busto Arsizio 29 (10 – 4); Bsc Materials Sassuolo 29 (10 – 4); Lpm Bam Mondovi’ 25 (8 – 6); Volley Hermaea Olbia 22 (8 – 7); Orocash Lecco 18 (6 – 8); D&a Esperia Cremona 18 (5 – 10); Emilbronzo 2000 Montale 17 (6 – 9); Tecnoteam Albese Volley Como 16 (6 – 9); Chromavis Eco Db Offanengo 15 (5 – 10); Club Italia 9 (3 – 12);

GIRONE B-

Roma Volley Club 39 (13 – 0); Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 28 (10 – 3); Omag-Mt San Giovanni In M.No 28 (10 – 3); Cda Talmassons 27 (9 – 3); Volley Soverato 23 (8 – 5); Itas Ceccarelli Martignacco 21 (7 – 6); Anthea Vicenza Volley 16 (6 – 8); Desi Shipping Akademia Messina 13 (4 – 10); Seap-Sigel Marsala 9 (3 – 10); Assitec Volleyball Sant’Elia 9 (1 – 13); 3m Pallavolo Perugia 6 (2 – 12).

 


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti