Volley: A1 Femminile, Novara porta Modena alla bella

La formazione di Fenoglio si prende la rivincita su Diouf e compagne imponendosi 3-1 (25-20, 23-25, 25-14, 25-20) e rimanda tutto a Gara 3 in programma sabato sempre al PalaIgor
Volley: A1 Femminile,  Novara porta Modena alla bella© Legavolley Femminile/Balestrazzi

NOVARA- Splendida reazione della Igor Volley di Marco Fenoglio, capace di ribaltare l’esito di gara uno con il successo per 3-1 sulla Liu Jo Modena nel re-match disputato al Pala Igor. Decisiva l’ottima performance offensiva dell’intera squadra (52% finale) con i picchi di Fabris (24 punti) e Fawcett (17), per avere la meglio di un avversario capace appena due giorni fa di tenere in scacco le azzurre. A questo punto, la serie si deciderà nella terza gara di ‘spareggio’ in programma sabato sera alle 20.30 ancora a Novara.

Fenoglio parte con Fawcett opposta a Signorile, Chirichella e Guiggi al centro, Fabris e Malesevic in banda e Sansonna libero; Modena in campo con Diouf opposta a Ferretti, Folie e Heyrman al centro, Horvath e Di Iulio in banda e Arcangeli libero.

Testa a testa l’avvio di match, con Fabris che mette la testa avanti (4-3) e Di Iulio che manda out la palla del 7-5 prima che una parallela di Malesevic e un’altra di Fawcett fissino il punteggio sul  12-10 al timeout tecnico. Al rientro in campo Guiggi allunga 15-11 e Fawcett e Malesevic, entrambe a segno in pipe, scavano il solco sul 21-17; poco dopo è Fabris a conquistare il set ball (24-19) che la stessa croata, al secondo tentativo, chiude di potenza per il 25-20.

Si riparte senza cambi, con Novara che prova subito a ‘scappare’ con Fawcett (5-2, diagonale) e, dopo il timeout di Beltrami, con la fast di Guiggi e l’ace di Signorile per l’11-7, preludio al 12-8 (fast di Chirichella) al timeout tecnico. Novara tocca il massimo vantaggio con il muro di Fabris su Heyrman (14-9) ma sul più bello (19-16) le ospiti trovano il contro break che riapre il parziale: succede sul turno in battuta di Cutuk, appena entrata, che propizia tre muri in successione per il 19-20. Chirichella ricuce 22-22 con l’ace poi Diouf conquista il set ball (22-24) e dopo la diagonale di Fabris (23-24) è un errore gratuito di Fawcett in battuta a chiudere il set (23-25) e a valere, quindi, il pareggio.

Novara riparte forte con Chirichella (5-2, primo tempo) e poi l’ace di Fabris (9-6) mentre due colpi a segno in successione di Malesevic valgono il 12-8 al timeout tecnico; al ritorno in campo sono Chirichella e Fawcett (gran diagonale, 16-10) a firmare il break con il gap che si amplia ulteriormente sul turno in battuta della centrale partenopea (ace del 19-11). Nel finale, Beltrami cambia con Carraro in regia ma Fabris e un ace di Fawcett valgono il set ball, poi l’ennesimo colpo vincente di Fawcett chiude il set 25-14.

Nel quarto parziale, Novara prende il largo con gli errori di Diouf e Di Iulio e con l’ace di Chirichella, prima del maniout di Fawcett che vale il 9-4. Guiggi in fast firma il 12-7 al timeout tecnico, il nastro “spinge” a terra l’ace di Chirichella per il 16-11 con Beltrami che ferma il gioco, invano. Novara non rallenta e dopo il muro di Bonifacio (18-12) su Di Iulio, il turno in battuta di Fabris scava definitivamente il solco con l’ace del 21-14. Non cambia più l’inerzia, Guiggi avvicina il traguardo e Chirichella conquista il match ball sul 24-19: Chirichella, al secondo tentativo, chiude in fast per il 25-20.

I PROTAGONISTI-

Alessandro Beltrami (Allenatore Liu Jo Modena)- « Loro hanno giocato molto bene, i numeri dicono tante cose, ma non dicono tutto. Come ho detto alla squadra, ed è il nostro difetto dall’inizio della stagione, dobbiamo imparare a sopportare il fatto che gli altri giochino bene, facendo cose contro cui noi non possiamo fare niente. Stasera credo che per noi non siamo stato un problema di atteggiamento, ma un preoccuparsi delle cose bellissime che è riuscita a fare Novara. Abbiamo perso così le nostre caratteristiche che, invece, l’altra sera abbiamo avuto. Martedì eravamo super presenti, attentissimi su ogni pallonetto o ogni palla toccata dal muro. Ogni occasione eravamo in grado di sfruttarla, mentre stasera se Fabris tirava sul fondo del campo o se Fawcett tirava diagonale stretta ci siamo preoccupati e perso anche le cose che facevamo bene. L’unico momento in cui siamo state lì è stato nel secondo set e loro nel finale per un attimo hanno mostrato gli stessi problemi dell’altra sera quando si è vicini, attaccati, e si mette un po’ di pressione in battuta ».

IL TABELLINO-

IGOR GORGONZOLA NOVARA – LIU JO MODENA 3-1 (25-20, 23-25, 25-14, 25-20)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Fawcett 17, Malesevic 10, Guiggi 9, Bonifacio 1, Chirichella 14, Sansonna (L), Signorile 1, Bosetti, Fabris 24. Non entrate Bruno, Wawrzyniak, Cruz, Mabilo, Bosio. All. Fenoglio.

LIU JO MODENA: Carraro, Gamba, Heyrman 10, Di Iulio 7, Folie 8, Arcangeli (L), Ferretti 1, Diouf 21, Cutuk, Scuka 1, Horvath 9. Non entrate Rivero. All. Beltrami.

ARBITRI: Pozzato, Canessa.

NOTE – durata set: 26′, 29′, 24′, 30′; tot: 109′.

Commenti