Volley A1 femminile
0

Troppa Conegliano per Casalmaggiore

La capolista passa in tre set al PalaRadi 0-3 (18-25 23-25 20-25). La squadra di Gaspari lotta ma nulla può contro Sylla e compagne

Troppa Conegliano per Casalmaggiore
© Legavolley Femminile

CREMONA- Il sabato sera che apre la 3a giornata di ritorno del Campionato di Lega Volley Femminile, regala nell’anticipo la sfida tra la èpiù Pomì Casalmaggiore e l’Imoco Volley Conegliano, due compagini in un buon momento di forma, entrambe reduci da una vittoria nel turno precedente, rispettivamente su Perugia e Filottrano. Al PalaRadi di Cremona, le padroni di casa, davanti al proprio pubblico che ha risposto in massa per l’occasione, è chiamata all’impresa di fermare la capolista, mentre le pantere vogliono continuare a volare in campionato prima della sosta per la Coppa Italia.

Coach Gaspari scende in campo con la diagonale Antonijevic-Cuttino, capitan Bosetti e Carcaces in banda, Stufi e Popovic al centro con libero Spirito. Risponde Santarelli schierando il suo miglior sestetto sulla carta, dopo varie giornate in cui aveva a rotazione dato riposo a tutte le sue campionesse: in campo dunque capitan Wolosz opposta ad Egonu, Folie e De Kruijf al centro, Hill e Sylla in banda e Monica De Gennaro libero.

Dopo le prime fasi di studio, le ospiti trovano subito il break sul 3-6 grazie a due errori in attacco ed in ricezione di casa. Le casalasche sembrano entrate in campo contratte e continuano ad esser imprecise, con Gaspari che chiama time-out sul 6-11. Le pantere continuano a fare il proprio gioco senza sbavature, col coach di casa costretto a fermare ancora il tempo sul 7-14. Questa volta il time-out funziona, e le lombarde si avvicinano sul 10-14, fino a che non arriva il turno di Raphaela Folie al servizio, che regala tre ace di fila per la gioia dei Non Plus Ultras. Bosetti prova a scuotere le sue, che si fanno sotto fino al 17-21. Santarelli cambia inserendo Geerties per Sylla in seconda linea, ed il set va in discesa fino al 18-25.

Non cambiano i sestetti nel secondo parziale, ma cambia la partita. Casalmaggiore si toglie di dosso ruggine e paura ed inizia a giocare senza nulla da perdere. Cuttino inizia a martellare, la ricezione prende le misure e si gioca punto punto. Un errore di casa porta Egonu a segnare il primo break sul 12-13, ma le rosa ora sono in partita, e piazzano un break di 3-0 che scalda il caloroso pubblico presente. Le pantere non regalano nulla, ed in un amen sono di nuovo sotto sul 16-16. Hill regala il sorpasso sul 17-18, Carcaces risponde, ma arriva il break di Conegliano sul 19-21. Il pareggio giunge grazie ad un incredibile difesa-punto di Stufi che porta il 22-22. Le pantere però dimostrano nelle difficoltà di essere sempre le campionesse del mondo, e sul momento di maggior pressione scappano via con Sylla sul 22-24; Popovic porta sotto le sue, ma Egonu è una sentenza e chiude sul 23-25.

Si riparte come nella prima frazione, con Hill e De Kruijf che regalano subito il break alle gialloblu sul 2-4. Egonu allunga dai nove metri e Carcaces manda out per il 3-7, con Gaspari che inserisce Scuka per la cubana. Wolosz e compagne non sbagliano nulla, iniziano a prendere le misure anche su Bosetti, e Sylla al servizio trova l’ace sul 8-13. Stufi scuote le sue con due punti di fila, ma Hill ed Egonu allungano sull’11-17, e Gaspari ferma il gioco. Le ragazze di Santarelli sono praticamente perfette e macinano punti su punti fino al finale di partita, dove alla terza palla match chiudono la sfida sul 20-25.

Conegliano che vola così a 45 punti, a +9 su Busto Arsizio in attesa delle sfide di domani, mentre Casalmaggiore rimane al quinto posto a 28 punti. Entrambe saranno protagoniste mercoledì sera nei quarti di Coppa Italia, quando al PalaVerde andrà a far visita la Reale Mutua Fenera Chieri, mentre le casalasche sono chiamate alla difficile trasferta di Scandicci.

I PROTAGONISTI-

Daniele Santarelli (Allenatore Imoco Conegliano)- «Abbiamo giocato una bella partita, è vero che in certi momenti abbiamo avuto qualche disattenzione di troppo ma nel complesso è stata una bella partita, abbiamo battuto bene, abbiamo murato abbastanza alla fine sono stati nove i nostri block, abbiamo tenuto le percentuali d’attacco molto alte. Alla fine il risultato è rotondo e siamo contenti della prestazione ».

IL TABELLINO

E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (18-25 23-25 20-25)

E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE: Carcaces 4, Stufi 7, Antonijevic, Bosetti 9, Popovic 8, Cuttino 10, Spirito (L), Scuka 4. Non entrate: Vukasovic, Maggipinto, Camera, Fiesoli, Veglia, Logbo. All. Gaspari.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Wolosz 3, Sylla 10, Folie 10, Egonu 14, Hill 11, De Kruijf 8, De Gennaro (L), Geerties. Non entrate: Enweonwu, Ogbogu, Sorokaite, Botezat, Gennari, Fersino. All. Santarelli.

ARBITRI: Cerra, Tanasi.

NOTE – Spettatori: 3254, Durata set: 21′, 28′, 23′; Tot: 72′.

LA CLASSIFICA-

Imoco Volley Conegliano 45*; Unet E-Work Busto Arsizio 36; Igor Gorgonzola Novara 32; Savino Del Bene Scandicci 29; èpiù Pomì Casalmaggiore 28*; Saugella Monza 25; Il Bisonte Firenze 21; Zanetti Bergamo 20; Reale Mutua Fenera Chieri 18; Bosca S.Bernardo Cuneo 17; Banca Valsabbina Millenium Brescia 16; Lardini Filottrano 14; Bartoccini Fortinfissi Perugia 9; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 8.

Tutte le notizie di Volley A1 femminile

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti