Chieri fa la voce grossa a Brescia

La formazione di Bregoli, trascinata da Perinelli (17 punti) e Grobelna (16) passa sul campo della Banca Valsabbina per 0-3 (22-25 19-25 20-25)

© Reale Mutua

MONTICHIARI (BRESCIA)-La sfida del PalaGeorge di Montichiari, nell’inedito orario anticipato del sabato pomeriggio alle ore 18, ha aperto ufficialmente la 7^ giornata del Campionato di Serie A1 Femminile.
Di fronte si sono trovate la Banca Valsabbina Millenium Brescia, tornata in campo a distanza di soli tre giorni dal derby lombardo perso in casa con Busto Arsizio, e la Reale Mutua Fenera Chieri, tra le squadre più in forma di questo avvio di campionato dopo gli ultimi successi con Monza e Casalmaggiore.
Le leonesse si presentano con Anna Nicoletti in campo fin da subito per Decortes, mentre sfida nelle sfida interessante in posto quattro tra le due ex della partita, Giulia Angelina per le fila bresciane e Francesca Villani tra le collinari.
Primo set equilibratissimo nelle prime battute fino all’8-8, con le due compagini che si studiano e non sbagliano nulla. Le ospiti di Giulio Cesare Bregoli riescono nei momenti chiave ad essere più costanti e più ciniche, avendo meno pressione e meno frenesia di chiudere gli scambi più combattuti, con una Elena Perinelli in stato di grazia. Qualche errore di troppo al servizio da parte delle leonesse aiuta le collinari a conquistare il primo set sul parziale di 25-22. Seconda frazione dove sembra arrivare inizialmente la reazione di Veglia e compagne, ma Chieri non lascia scampo: Grobelna e Villani martellano con continuità e le collinari si portano fino al +8. Coach Mazzola cambia interpreti e gioco, con Bridi in regia al posto di Bechis, con le bresciane che riescono a dimezzare il gap ma non basta, e Chieri chiude sul 25-19.
Terzo set in cui Perinelli e compagne mettono la quarta fin dall’inizio, con Mazzola costretto a chiamare time-out subito sul 2-5 e sul 4-10. Da sottolineare l’ingresso in campo di Lea Cvetnic tra le padrone di casa, ultima a mollare con sette punti in due scampoli di set, ma è Chieri a portarsi a casa l’intera posta in tre frazioni, chiudendo set e partita sul definitivo 25-20.

MVP della sfida Elena Perinelli con 17 palloni messi a terra, affiancata da Grobelna con 16.

I PROTAGONISTI-

Beatrice Berti (Banca Valsabbina Brescia)- « Purtroppo vincere aiuta a vincere, perciò se non riusciamo ad ottenere un po’ più di fiducia in noi stesse risulterà tutto più difficile. Sapevamo che Chieri era una bella squadra con un gioco molto veloce e ci spiace ancor più aver sprecato le palle decisive del primo set, che hanno deciso praticamente le sorti dell’incontro. Questo è uno dei nostri limiti purtroppo: quando avviene il “black-out” ci viene molto difficile riaccendere la luce. Questo accade specialmente per via del nostro carattere, dove l’incipit sarebbe quello di sopperire alle mancanze eventuali delle compagne, senza, però, riuscirci. Da domani dovremo pensare unicamente alla gara con Bergamo, che per noi sarà un vero e proprio scontro diretto dal quale tirare fuori più punti possibili ».

Elena Perinelli (Reale Mutua Fenera Chieri)- « Sono molto contenta per la prestazione offerta oggi, in quanto contro Brescia non è facile. Loro si difendono molto bene, ma il primo set vinto ha girato la partita. Stiamo crescendo partita dopo partita e con un campionato del genere questo è molto importante. Fortunatamente siamo un bel gruppo, con tutti i componenti che possono fare la propria bella figura quando vengono chiamati in causa. Giocare con tutta la tranquillità, per poi spingere in partita, è fondamentale ».

IL TABELLINO-

BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA – REALE MUTUA FENERA CHIERI 0-3 (22-25 19-25 20-25)

BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Veglia 3, Nicoletti 7, Angelina 8, Berti 6, Bechis 3, Jasper 7, Parlangeli (L), Cvetnic 7, Decortes 6, Bridi 1, Botezat 1, Pericati. Non entrate: Biganzoli, Sala. All. Mazzola.

REALE MUTUA FENERA CHIERI: Perinelli 17, Zambelli 5, Bosio 2, Villani 9, Mazzaro 6, Grobelna 16, De Bortoli (L), Alhassan 1, Mayer, Laak. Non entrate: Meijers, Marengo, Frantti, Gibertini. All. Bregoli.

ARBITRI: Tanasi, Sessolo.

NOTE – Spettatori: 150, Durata set: 29′, 29′, 25′; Tot: 83′.

Da non perdere





Commenti