Il tour de force di Conegliano parte bene a Trento

Vittoria per 0-3 (18-25 15-25 17-25) delle pantere contro un'avversaria convalescente e incompleta. E adesso la squadra di Santarelli può concentrarsi sulle sfide di Champions
Il tour de force di Conegliano parte bene a Trento© Imoco Conegliano

TRENTO- Inizia il “tour de force” da Trento per le Pantere dell’Imoco Volley che sbrigano la prima delle cinque partite in otto giorni senza tanto faticare sul campo di Trento nell'anticipo della 24a giornata, contro una Delta che ha utilizzato il match con Conegliano come probante rodaggio per rimettersi in pista (pur incompleta) dopo oltre un mese di stop dovuto al coronavirus.

La 19° vittoria su 19 gare non registra quindi particolari difficoltà per la capolista Imoco, che domani sarà ancora on the road per raggiungere Nantes dove da martedì la aspetta il “trittico” di Champions League.

Il primo set vede subito la francesina Gicquel prendersi la ribalta con una serie di missili in battuta (2 aces) che spianano subito la strada alle Pantere: 1-4. La squadra veneta continua a forzare al servizio (ace anche di Gennari) favorendo comodi contrattacchi, Fahr al centro piazza il 6-12 e il primo parziale è già segnato. L’ex Furlan e compagne provano ad essere più aggressive e danno qualche problema a Conegliano con un paio di battute velenose (8-12), ma sale in cattedra la “prof” della difesa Monica De Gennaro che intercetta tutte le traiettorie avversarie tramutandole in occasioni di contrattacco appetitose. Chiude Hill di forza, poi Adams, poi ancora Hill (4 punti nel set) e l’Imoco riprende a volare (11-17). Il finale è tutto di Gicquel (8 punti e il 67% nel set per la transalpina) che conduce le Pantere a un tranquillo 18-25.

Il secondo parziale vede la partenza sparata di Marcone e D’Odorico (10 punti alla fine) che lanciano avanti le padrone di casa (5-3). Ma è un attimo, Robin De Kruif impiomba la fast, poi Mckenzie Adams con muro e attacco lancia le Pantere che sorpassano 5-6. Va in battuta “The Queen” De Kruijf e il solco si allarga, suo l’ace del 5-9. In quel momento Fahr e compagne alzano l’intensità di gioco e diventa dura per una Delta Trento ancora rimaneggiata restare in scia: una vivacissima Adams e la solita spettacolare Moki De Gennaro difendono palloni difficili, Gennari velocizza il gioco e arrivano punti a raffica, anche grazie a un muro che domina (7-0 il parziale del set) contro un attacco trentino che paga una forma ancora da ritrovare (9-17). La differenza è abissale, Gicquel (altri 7 punti nel set, saranno 21 alla fine con 3 muri e 2 aces) continua a martellare, De Kruijf (4 punti nel set) le dà una mano e nonostante la grinta di Melli (5 punti nel set) Trento deve cedere 15-25.

Anche nel terzo set la Delta prova a battere un colpo all’inizio (4-2), ma l’Imoco non concede niente e sorpassa presto con una Mckenzie Adams efficacissima in attacco (6 punti nel set, 14 in totale con il 59% in attacco e 2 muri per l’americana) affiancata dal solito contributo di Gicquel da seconda linea (6 punti nel set). Giulia Gennari con la squadra che dilaga fa sfogare anche le centrali (12-21). L’Imoco ha fretta di chiudere per volgere l’obiettivo alla Champions e puntualmente le Pantere di coach Santarelli sparano a terra gli ultimi palloni nonostante il sussulto d’orgoglio di Marcone e D’Odorico, per il comodo 17-25 finale che consegna un’altra bella vittoria ai tifosi gialloblù.

I PROTAGONISTI-

Matteo Bertini (Delta Despar Trentino)- «Oggi era importante tornare in campo e ritrovare il ritmo gara e l'aggressività. Per essere alla pari con Conegliano bisogna giocare e ragionare al doppio della velocità e in questo momento per noi, viste le condizioni fisiche in cui ci troviamo, era oggettivamente impossibile. Quello che conta, però, era tornare finalmente in campo e mettercela tutta, cosa che ritengo sia accaduta».

Daniele Santarelli (Allenatore Imoco Conegliano)- « Abbiamo iniziato bene questo tour de force che ci porterà a giocare cinque gare in otto giorni. Sapevamo che loro avevano delle problematiche per questo dovevamo essere ancora più bravi, siamo stati troppo fallosi in battuta mentre gli altri fondamentali sono andati bene. E’ stata una buona prestazione anche perché c’erano alcune giocatrici che non scendevano in campo da tempo sono contento di come abbiamo approcciato la gara. Adesso concentriamoci su questa bolla ci Champions indubbiamente molto insidiosa ».

IL TABELLINO-

DELTA DESPAR TRENTINO – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (18-25 15-25 17-25)

DELTA DESPAR TRENTINO: D’Odorico 10, Furlan 4, Melli 7, Marcone 5, Pizzolato 1, Cumino, Moro (L), Bisio 2, Ricci. Non entrate: Fondriest. All. Bertini.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Adams 13, Fahr 5, Gicquel 21, Hill 10, De Kruijf 7, Gennari 4, De Gennaro (L), Caravello. Non entrate: Egonu, Folie (L), Sylla, Butigan, Wolosz, Omoruyi. All. Santarelli.

ARBITRI: Vagni, Saltalippi.

NOTE – Durata set: 22′, 21′, 23′; Tot: 66′.

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti