News motori

Vedi Tutte
News motori

Nuova Volkswagen Maggiolino, coupé, cabrio e anche crossover

Nuova Volkswagen Maggiolino, coupé, cabrio e anche crossover

Il marchio tedesco presenta il restyling dell'icona Beetle che sarà disponibile anche nella versione speciale Dune ispirata alle dune buggy anni '60

Sullo stesso argomento

 

martedì 23 agosto 2016 15:29

ROMA - Il Maggiolino è un simbolo della Germania. E non solo della sua storia automobilistica. La piccola "auto del popolo" che Ferdinand Porsche presentò per la prima volta nel '35, quando il Paese era all'inizio della tragedia nazista, divenne poi un'icona della rinascita della locomotiva d'Europa. Oggi Volkswagen rinnova la sua bestseller presentando il model year 2017. Si tratta di un restyling, di piccoli tocchi di design e aricchimenti contenutistici, che non rivoluzionano certo lo stile dell'attuale modello in commercio dal 2011.

AUDIO FENDER - Sempre disponibile sia in versione coupé che cabrio, equipaggiabili con gli attuali motori benzina TSI e TDI con potenze comprese tra i 105 e i 220 cavalli, nuovo Maggiolino viene arricchito da contenuti speciali come l'impianto audio realizzato in collaborazione con Fender e le serie speciali Denim e Dune che andranno ad aggiungersi agli allestimenti Design e Sport (ora arricchita dal pacchetto R-Line). 

NUOVO ANTERIORE - Esternamente si nota il paraurti anteriore ridisegnato: la presa d’aria centrale, ora più grande, è incorniciata da staffe verniciate in tinta con la carrozzeria che, aprendosi verso l’esterno a forma di “A”, fanno apparire il Maggiolino ancora più largo. Questo effetto in corrispondenza delle estremità del paraurti viene accentuato da inserti neri che incorniciano i fendinebbia con luci di svolta integrate, gli indicatori di direzione anteriori e i sensori del Park Assist. Le varianti Design sono, invece, impreziosite da una staffa trasversale centrale cromata, che si estende sull’intera larghezza dei paraurti.

COLORI INEDITI - Chi opta per la nuova versione Sport riceverà un Maggiolino dotato di una stretta presa d’aria aggiuntiva, inserita tra la targa della vettura e il cofano motore. In questa versione, il Maggiolino è impreziosito anche da un inserto di nuova concezione, che corre lungo tutto il perimetro della vettura, in elegante colore nero lucido, colore riproposto per la parte centrale e inferiore del paraurti posteriore con diffusore, anch’esso di nuova concezione come il frontale. A completare le modifiche degli esterni ci sono due inediti colori carrozzeria, White Silver Metallic e Bottle Green Metallic (disponibili in tutto 11 colori di vernici), nuovi cerchi in lega leggera da 18 pollici Ravenna Adamantium e, in base alla versione, luci posteriori a LED con plastiche brunite. La capote della versione cabrio è disponibile in tre colori: nero, Beige e Sioux.

70 anni di Maggiolino

EDIZIONI SPECIALI VINTAGE - Per quanto riguarda le nuove edizioni speciali, il Maggiolino Dune occuperà un posto a sé all’interno della gamma e verrà introdotto nei prossimi mesi. Si tratta di una versione crossover ispirata alle dune buggy anni '60, con maggiore altezza dal suolo, carreggiata allargata, passaruota e sottoporta maggiorati di colore nero, cerchi in lega leggera da 18 pollici, paraurti specifici con diffusori per frontale e posteriore, listelli sottoporta rivestiti e scritte Dune in corrispondenza delle fiancate. La Denim, come suggerisce il nome, richiamerà l’estetica dei jeans, con verniciatura Stonewashed Blue Metallic e interni in denim che richiamano il Maggiolino Jeans Bug anni '70. 

A BORDO - Tutti i livelli di allestimento sono offerti di serie con l’impianto radio Composition Colour, dotato di schermo da 5 pollici e otto altoparlanti ma è disponibile anche una versione più evoluta, che comprende, tra l’altro, un touchscreen da 6,5 pollici, un’interfaccia per il telefono e l’indicazione della playlist MP3 con visualizzazione titolo e cover. Se la dotazione di bordo comprende il Discover Media, sono anche disponibili la funzione di navigazione e i servizi online Car-Net Guide & Inform. Tutti e tre gli impianti appartengono alla piattaforma modulare di infotainment di ultima generazione (MIB II). I vari apparecchi possono essere facilmente collegati al software del sistema tramite App Connect, grazie all’integrazione della tecnologia MirrorLink, CarPlay (Apple) e Android Auto (Google). Il sound system del produttore americano di amplificatori Fender (a richiesta) è stato perfettamente calibrato in funzione dei due impianti top di gamma ed è dotato di subwoofer, potenza pari a 400 watt e interfaccia per iPod/iPhone.

PREZZI - Per quanto riguarda i prezzi delle versioni entry level rimangono uguali a quelli della gamma attuale, con la entry level Coupé 1.2 TSI Design BlueMotion Technology che parte da 21.600 euro, mentre per lo stesso modello in versione cabrio servono 25.450 euro.

Articoli correlati

Commenti