Prove

Vedi Tutte
Prove

Mercedes, "tempesta nel deserto" con la gamma SUV, II parte

Mercedes, "tempesta nel deserto" con la gamma SUV, II parte

Abbiamo provato nel deserto spagnolo le novità Mercedes con trazione integrale 4Motion: la seconda parte del nostro diario di bordo

Sullo stesso argomento

dal nostro inviato Pasquale Di Santillo

martedì 24 novembre 2015 08:47

CUORE 4MATIC - Diciamo la verità, è stato un autentico divertimento guidare lungo le strade deserte di questa fascinosa parte dell’Andalusia. Che fossero autostrade dall’asfalto impeccabile o fuoristrada puri, con fondi sabbiosi o pietraie pure piuttosto insidiose, canyon carichi di acqua e fango, la famiglia di SUV Mercedes si è comportata davvero come si guidasse sulla luna. Scendere e risalire da un modello all’altro e contemporaneamente  cambiare terreno di confronto è stato semplice oltre ogni previsione. Tutti i modelli perfettamente in grado di superare i vari ostacoli senza la minima difficoltà, mettendo in mostra quella che poi è la matrice comune, il valore aggiunto dello squadrone di Stoccarda: la trazione 4Matic, ormai trentenne, disponibile non solo sui SUV ma su 21 gamme e oltre 80 modelli, in 5 diverse varianti.

Mercedes, "tempesta nel deserto", prima parte
   
LA GAMMA - Restando nella metafora della squadra, iniziamo dal capitano. Il nuovo GLE, 4-6-8 cilindri, da 2.1 a 6.0 cc (204-585 cv) da 58.000 a 131.000 euro, sfornato anche in versione ibrida plug in (il primo SUV della Stella 333-116 cv gratis 30 km in modalità elettrica, fino a 30 km/l) farà rivivere le emozioni del mitico ML grazie al nuovo cambio automatico 9G-tronic a 9 rapporti (pesa 12 kg in meno del 7Gtronic), ai 6 programmi di marcia previsti dal sistema Dynamic Select (individual, Comfort, Sport, Off Road Offroad+), marce ridotte con differenziale centrale bloccabile; ripartizione coppia 50:50 e sospensioni pneumaticheAIRmatica con ADS Active, Curve System e i tanti sistemi di assitenza alla guida.

Lewis Hamilton al volante della nuova GLE

GIOVANI TALENTI -   Accanto al GLE, la versione Coupè, il “fuoriclasse” (6-8 cilindri, 3.0-5.5 cc, 258-585 cv, da 70.000 a 140.000 euro) che detiene anche il record della capacità di carico che arriva a 1720 litri e dispone di altre chicche come il Magic Vision Control (l’acua sul vetro direttamente dalle spazzole) e il dispaly HD con tecnologia TFT da 8 pollici. Non potevano mancare i “giovani talenti” la nuova Mercedes GLC (4 cilindri, 170-211 cv, 5 versioni, da 48.000 euro), più larga di 5 cm, più alta di 1 cm, più lunga di 12 cm ma più leggero di 80 kg rispetto alla GLK. Il che porta a una riduzione di consumi del 19% (fino a 20km/l). A primavera arriverà la ibrida plug in (211+116 cv gratis, 34 km in modalità elettrica, consumi fino a 40km/l). C’è sempre il cambio 9G-Tronic, i programmi di marcia sono 5 (individual, Sport, SPort+, Comfort e ECO), la ripartizione della coppia ha rapporto 45:55 con cambio, ESP e Acceleratore modulati anche in funzione fuoristrada e sospensioni AIR Body Control. Il pacchetto OFF Road (719 euro) comprende assetto rialzato 20 mm, luci off road, protezione antiincastro e 5 programmi di marcia offroad. A difendere la famiglia/squadra la Mercedes GLA, anche versione Enduro (4 cilindri, da 1.5 a 2.1 cc, da 109 a 381 cv, 2wd e 4Matic, da 30.300 a 60.000 euro). La ripartizione della coppia è completamente variabile e le sospensioni off road rialzano il fondo di 43mm. 

GIGANTE SENZA ETA' - In attesa del presidente, cioè la nuova GLS e del GLC Coupé Concept, non resta che celebrare il mister, l’allenatore, nonchè l’autentica icona dei SUV della Stella, la Classe G. Nel deserto di Almeria l’ha fatta da padrona e non poteva essere diversamente. Oltre 250.000 venduti nel mondo, in 35 anni di vita, più di 9.000 in Italia, il punto di riferimento dei fuoristrada premium, nonche è il fuoristrada più potente di sempre. Con una ripartizione di coppia 50:50, marce ridotte e tre bloccaggi del differenziale inseribili manualmente, viaggiare con la mitica G è come volare rimanendo su strada. Il 3.0 da 245 cv sul quale montiamo spiana rocce e ogni sconnessioni del terreno e lascia immaginare le potenzialità dell’ultimo modello, quello con il V8 da 4.0 litri e 422 cv, un’edizione speciale AMG Edition 463 con paraurti e parafanghi maggiorati, una sorta di fantastico carro armato capace di oscurare il V12 da 600 cv per i cinesi.    Sì, anche Sergio Leone sarebbe rimasto incantato. Sai che duelli a bordo della carovana Mercedes?

 

Articoli correlati

Commenti