Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Sueprlega, Rossi, Maruotti e De Angelis a scuola per #Accendiamoilrispetto

Volley: Sueprlega, Rossi, Maruotti e De Angelis a scuola per #Accendiamoilrispetto

I giocatori della Taiwan Excellence Latina si sono recati stamattina alla Giuseppe Giuliano per parlare di bullismo e il cyberbullismo

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 28 febbraio 2018 18:20

LATINA- Continua con successo il progetto #Accendiamoilrispetto, che vede la partecipazione nelle scuole dei campioni della Taiwan Excellence Latina, la squadra di pallavolo del capoluogo pontino che partecipa alla Superlega, la massima serie nazionale di volley. L’iniziativa è giunta al terzo anno consecutivo con la collaborazione e il supporto di AbbVie e la partecipazione dei manager agli incontri organizzati con gli studenti sui temi del “rispetto” declinato a 360 gradi. I protagonisti della visita sono stati il centrale Andrea Rossi e gli schiacciatori Gabriele Maruotti e Carlo De Angelis. Nell’aula magna della scuola media Giuseppe Giuliano si è parlato di una tematica di notevole attualità come il bullismo e il cyberbullismo: la Taiwan Excellence Latina, che prima di ogni partita casalinga scuote la rete da gioco per sensibilizzare l’opinione pubblica verso queste problematiche, ha coinvolto i ragazzi e gli insegnanti della scuola di Latina ricevendo anche molte domande.

« Non possiamo rimanere indifferenti di fronte a questo fenomeno, in passato le cose potevano essere gestite mentre ora con i nuovi mezzi di comunicazione, tutto può diventare virale e avere ripercussioni che non possiamo prevedere » spiega Gabriele Maruotti, che parla ai bambini anche nella nuova veste di papà.

« Credo si debba fare qualcosa per arginare il fenomeno della deriva di questi atti - aggiunge Andrea Rossi in un accorato appello - allo stesso tempo non mi spiego come non si riesca a lavorare per rendere più chiara l’identità di chi usa i social visto che in molti si fingono minori per poi portare avanti pratiche pericolose, sono malintenzionati che andrebbero puniti. Un altro grande problema è rappresentato dalle fake-news ».

Carlo De Angelis è al suo primo intervento in un incontro sulla tematica del bullismo.

« Sono rimasto molto colpito dalla problematica e sono certo che si debba lavorare molto per rimediare ».

L’avvocato Diego Cianchetti, responsabile legale della Top Volley ha fornito gli elementi di tipo legislativo.

« C’è un’età ben precisa a partire dalla quale si possono usare i social ma è fondamentale capire qual è il limite tra il gioco e la violenza: la viralità di un messaggio può avere ripercussioni forti e creare problemi non da poco ».

Per la Top Volley erano presenti anche Giuseppe Baratta dell’area marketing e comunicazione della squadra di volley, che ha moderato l’incontro, Paola Libralato, fotografa ufficiale della squadra di Latina, Luigi Cardosi, video maker, Patrizia Cacciapuoti e Alberto Sordi dello staff logistico.

Per AbbVie, l’azienda biofarmaceutica globale con polo produttivo a Campoverde di Aprilia, sono intervenuti Andrea Montecalvo, Communications Manager, che ha spiegato quanto la rete ed internet siano una grande opportunità per i ragazzi, un utilizzo inappropriato può avere delle conseguenze anche molto gravi. Ha ribadito poi la necessità di condividere sempre dubbi e perplessità con i propri genitori prima e con i docenti della scuola poi, sempre prima di intraprendere azioni sulla rete delle quali poi pentirsene potrebbe non essere abbastanza. A seguire, Stefano Fiaschetti Infrastructure Manager Business Technology Solutions di AbbVie, ha catturato l’attenzione dei ragazzi spiegando come la rete non dimentichi mai, passando concetti di viralità in rete (nel bene e nel male) e concludendo il suo intervento facendo capire ai ragazzi quanto tutto in rete sia tracciato e rintracciabile sempre.

« In AbbVie, lavoriamo ogni giorno per avere un impatto significativo sulla vita delle persone. In quest’ottica e nell’ambito delle nostre attività di responsabilità d’impresa, abbiamo deciso di abbracciare e sostenere il programma di informazione e sensibilizzazione nelle scuole #accendiamoilrispetto » ha concluso Andrea Montecalvo.

È stata mostrata ai ragazzi l’automobile elettrica a impatto zero di AbbVie, che permette il rispetto dell’ambiente totale. Il vice-preside Fiore Pressato ha richiamato tutti gli studenti a non sottovalutare, sollecitando anche le famiglie a un’attenzione sempre maggiore spiegando anche che “lo sport può e deve essere un mezzo per sensibilizzare e per questo sposiamo in pieno la nobile attività della società di Latina che per la terza volta ci ha onorati della sua presenza”. Gli studenti hanno posato per le foto di rito. Una delegazione di studenti del Majorana sarà presente alla prossima partita al PalaBianchini in occasione della partita casalinga della squadra.

Articoli correlati

Commenti