Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Altri Sport

Stadio

Foto

Video

Corriere dello Sport

LIVE

E' morto Franco Janich, ex calciatore di Bologna e Lazio

LEGGI TUTTO
©

Scompare a 82 anni l'ex centrale, vincitore della prima Coppa Italia biancoceleste e dello storico scudetto del 1964 in maglia emiliana

ROMA - E' morto a 82 anni Franco Janich, colonna del Bologna dal 1961 al 1972, ma anche calciatore della Lazio per tre stagioni, dal 1958 al 1961: giocò 376 partite in rossoblù (294 in Serie A, più lo spareggio dell'Olimpico per lo scudetto contro l'Inter, 40 in Coppa Italia, 41 in Europa), vincendo uno scudetto (1963-64), una Coppa Italia (1969-70) e una Mitropa Cup (1961). In biancoceleste invece Janich vinse un’altra Coppa Italia (1958), raccogliendo 93 presenze in campionato, e negli ultimi anni era rimasto a vivere a Nemi, nella campagna laziale. Conte anche 6 presenze in nazionale e due Mondiali disputati, nel 1962 e nel 1966.

Janich apprezzato da Bernardini

La notizia del decesso è stata data dal sito web del Bologna: “Addio Franco, campione sul campo e nella vita". Nato a Udine il 27 marzo 1937 e cresciuto come stopper nello Spilimbergo in Quarta Serie, esordì in Serie A con l'Atalanta prima di trasferirsi alla Lazio di Fulvio Bernardini con cui vinse la Coppa Italia della storia biancoceleste. Fu proprio l'allenatore romano a volerlo al Bologna nel momento del proprio passaggio sulla panchina rossoblù. E al Bologna Janich arretrò il raggio d'azione, trasformandosi in libero e formando con Tumburus una grande coppia di centrali. Grande e grosso, bravo nell'anticipo, formidabile di testa, venne soprannominato l'Armèri, l'armadio in dialetto bolognese. Successivamente era stato anche dirigente del Napoli, del Como, della Lazio (direttore sportivo dal 1978 al 1980), del Napoli e del Bari.

Informativa
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. X