Atletica, Tortu corre in 10.15 ad Ostrava
© LAPRESSE
Atletica
0

Atletica, Tortu corre in 10.15 ad Ostrava "frenato" dal vento

Quinto posto per il 21enne brianzolo a 11 centesimi dal vincitore Rodgers. Nel salto in alto, la Trost sfiora lo stagionale indoor e si ferma a 1.90 (chiudendo settima)

OSTRAVA (Repubblica Ceca) - Filippo Tortu continua la propria stagione nei 100 metri con il quinto posto nella gara dei 100 metri del Golden Spike di Ostrava, con il crono di 10.15, sfavorito da un vento contrario di -1.1. Il primatista italiano (9.99 lo scorso anno a Madrid) continua a confrontarsi a viso aperto con l'élite internazionale dello sprint e non sfigura nella sfida vinta dallo statunitense Mike Rodgers con 10.04 davanti al canadese Andre De Grasse (primato stagionale 10.05), al cinese Xie Zhenye (10.06) e al sudafricano Akani Simbine (10.08). Nelle scorse settimane il 21enne brianzolo delle Fiamme Gialle aveva corso in 9.97 ventoso (+2.4) a Rieti e in 10.10 (+0.9) giovedì scorso a Oslo, e considerata la brezza contraria la prestazione odierna è da considerarsi in linea con le precedenti. Nel pomeriggio magico di Mariya Lasitskene (2,06 migliore prestazione mondiale stagionale e record personale eguagliato), con tanto di assalto al record del mondo dell'alto donne con tre tentativi a 2,10, Alessia Trost (Fiamme Gialle) sfiora lo stagionale outdoor nel salto in alto con 1,90 e chiude al settimo posto, un centimetro in meno di quanto fatto all'esordio a Hengelo undici giorni fa (1,91). La 26enne friulana, bronzo mondiale indoor nel 2018, entra in gara a 1,80, centrato al primo tentativo così come quota 1,85. Per l'1,90 deve ricorrere al secondo salto, mentre non c'è nulla da fare a 1,92. Nella stagione al coperto la Trost ha raggiunto l'1,94 dello standard d'iscrizione per i Mondiali di Doha.

Neymar rinuncia alla Coppa America? Tortu, caccia al record

Tutte le notizie di Atletica

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...