Ministero della Salute: "Niente quarta dose per chi ha avuto il Covid dopo la terza"

Fragili, over 80 e residenti nelle rsa tra i soggetti a cui verrà somministrato il secondo booster del vaccino anti-coronavirus
Ministero della Salute: "Niente quarta dose per chi ha avuto il Covid dopo la terza"© ANSA
1 min
TagsCovid

La quarta dose di vaccino anti Covid verrà somministrata alle persone che abbiano compiuto o superato gli 80 anni di età, agli ospiti delle Rsa e a coloro che sono stati inseriti nelle categorie a rischio e abbiano un'età compresa tra i 60 e i 79 anni. A riferirlo è il Ministero della Salute. Conseguentemente al pronunciamento di EMA ed ECDC sulla seconda dose di richiamo del vaccino anti Covid-19 (secondo booster), e alla riunione della Commissione tecnico scientifica di AIFA, una nota di Ministero della Salute, AIFA, ISS e CSS, indica le modalità di somministrazione. Il Ministero però ha precisato con una circolare che "l'indicazione" sul nuovo booster "non si applica ai soggetti che hanno contratto l'infezione da SARS-CoV-2 successivamente alla somministrazione della prima dose di richiamo". 


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti