Calcio
0

Coronavirus, dalla Serie A alla Premier: la situazione in Europa

Sospesi i campionati in Italia e Spagna, si gioca a porte chiuse in Ligue 1 e Bundesliga

Coronavirus, dalla Serie A alla Premier: la situazione in Europa
© LAPRESSE

ROMA - Sono ore e giorni cruciali per il destino delle coppe europee e dei campionati nazionali di questa stagione calcistica. Dopo la sospensione di Liga e Serie A, la Uefa sta iniziando a valutare l'ipotesi di fermare Champions e Europa League come richiesto anche dalla Lega di A di fronte al dilagare dell'emergenza coronavirus. La diffusione del virus ha colpito il calcio europeo: dall'Italia alla Spagna, dalla Francia alla Germania, ecco le misure adottate nel mondo del pallone per combattere il coronavirus. Vediamo la situazione dei maggiori campionati europei.

Stop in Serie A

Dopo diverse partite a porte chiuse nelle ultime settimane, la Serie A ha deciso di sospendere il campionato a seguito della decisione del Coni per la sospensione di tutti gli eventi sportivi in ??Italia fino al 3 aprile e del decreto firmato da Giuseppe Conte. Il calciatore della Juventus Daniele Rugani è il primo giocatore di Serie A positivo al coronavirus: Juve e Inter, invece, sono in quarantena. Dopo il caso del difensore bianconero, altro calciatore positivo al coronavirus nel massimo campionato italiano: Manolo Gabbiadini della Sampdoria.

Juve, Rugani positivo al Coronavirus

Si ferma anche la Liga

Anche il campionato di calcio spagnolo è sospeso almeno per le prossime due giornate. Decisione della Liga, alla luce di quanto emerso sulla "quarantena stabilita per il Real Madrid e i possibili casi di giocatori positivi di altre società", come si legge in un comunicato. Un cestista del Real Madrid, infatti, è risultato positivo al coronavirus e il club madridista ha attivato un protocollo di sicurezza sia per la squadra di basket sia per quella di calcio. 

Liga ferma e Real Madrid in quarantena

Bundesliga a porte chiuse

Tutte le partite della 26esima giornata di Bundesliga, in programma il prossimo week-end, si giocheranno a porte chiuse, dopo che per la prima volta un giocatore dell'Hannover è risultato positivo al test del coronavirus. Tutte le nove partite della Bundesliga si giocheranno dunque senza spettatori, ma le decisioni continueranno ad essere prese caso per caso ogni settimana. Monchengladbach-Colonia, recupero della 21esima giornata, è stata la prima partita a porte chiuse nella storia della Bundes.

Ligue 1 senza pubblico fino al 15 aprile

La federazione calcistica transalpina ha deciso di far giocare a porte chiuse le partite di Ligue 1 e Ligue 2 fino al 15 di aprile. Lo aveva annunciato il ministero, la Lega lo ha poi confermato tramite un comunicato stampa: le prossime gare delle prime due divisioni di calcio si giocheranno a porte chiuse almeno fino al prossimo 15 aprile. 

Si gioca anche in Premier League

Anche la Premier League va verso una giornata, o forse più, a porte chiuse. Secondo le anticipazioni del Times, dal prossimo fine settimana tutti gli incontri, di tutte le serie professionistiche inglesi, verranno giocati senza spettatori, per combattere la pandemia di coronavirus. Il governo britannico assumerà una serie di misure precauzionali più restrittive per limitare il rischio di contagio e secondo l'autorevole quotidiano di Londra tra le iniziative che verranno ufficializzate c'è anche la chiusura degli stadi. Per le migliaia di abbonati dei club verrà prevista la possibilità di seguire le partite via streaming, senza costi aggiuntivi, mentre i pub, dove solitamente si radunano i tifosi senza biglietti, non potranno più trasmettere le partite. Inoltre, secondo il tabloid Sun, tre giocatori della Premier League sarebbero risultati positivi al coronavirus

Liverpool, tifosi chiedono il 'cinque'. Klopp è una furia: "Fottuti idioti"

Porte chiuse in Portogallo, stop in Svizzera e Olanda

La Federazione portoghese ha deciso che le partite della prima e della seconda divisione del Portogallo si terranno a porte chiuse a partire da questo fine settimana. In Svizzera, invece, hanno deciso di rinviare le partite della Super League a causa del coronavirus il 28 febbraio. Una misura adottata per la prima e la seconda serie del calcio svizzero a causa della "situazione speciale" relativa al Covid-19. Le partite a porte chiuse, dopo discussioni tra club svizzeri, sono state escluse. In Olanda sono state rinviate tutte le partite di calcio. Lo ha annunciato il governo e il rinvio comprende tutti gli incontri in programma fino al 31 marzo compreso.

Uefa, Champions e Europa League a rischio

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta