Bassetti: "Stadi con capienza limitata a 5.000 tifosi? È un errore"

Il direttore della Clinica di Malattie infettive: "Mi sembra un atteggiamento cervellotico della gestione di questa fase della pandemia"
Bassetti: "Stadi con capienza limitata a 5.000 tifosi? È un errore"
1 min
TagsStadiCapienzaCovid

ROMA - "È un errore limitare a 5.000 tifosi l'accesso negli stadi. E' difficile da digerire per chi è vaccinato ed è l'ennesimo modo per colpire il calcio, come le discoteche e i luoghi del divertimento senza una logica". Sono le parole di Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova ai microfoni di Radio anch'io sport. Bassetti si è espresso contratio alla decisione presa per le giornate del 16 e 23 gennaio dalla Lega di Serie A: "Gli stadi se si seguono le regole sono luoghi sicuri. Mi sembra un atteggiamento cervellotico della gestione di questa fase della pandemia. La verità è che purtroppo Omicron meno aggressivo, non ha soppiantato la Delta. La pancia è andata a prevaricare la testa".

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti