Euro 2032, Roma candidata ufficialmente: tutti i dettagli. C'è una sorpresa

Le parole del sindaco Gualtieri: "La Capitale è tornata ad essere protagonista dei grandi eventi, si tratterebbe di un’ulteriore occasione di sviluppo per una città completamente rinnovata"
Euro 2032, Roma candidata ufficialmente: tutti i dettagli. C'è una sorpresa© ANSA
2 min

ROMA - Ora è ufficiale: la Giunta capitolina ha approvato la candidatura di Roma ad ospitare i campionati di calcio Uefa Euro 2032. L'annuncio è arrivato nell’ambito della proposta italiana coordinata dalla Figc. La delibera contiene la sottoscrizione dei vari documenti necessari per la candidatura, tra cui l’Host City Agreement che definisce gli obiettivi e gli strumenti per supportare al meglio l’organizzazione dell’evento.

Gualtieri: "Roma è tornata ad essere protagonista"

Il sindaco Roberto Gualtieri ha commentato così: “Roma è tornata ad essere protagonista dei grandi eventi e potrà certamente rappresentare un punto di forza della candidatura italiana ad ospitare gli Europei di Calcio del 2032. Dopo il Giubileo 2025 e l’auspicabile assegnazione di Expo 2030, si tratterebbe di un’ulteriore occasione di sviluppo per una Capitale completamente rinnovata con l’arricchimento anche della nostra dotazione nell’ambito dell’impiantistica sportiva e con una rete di servizi che stiamo potenziando per essere all’altezza di queste grandi sfide che ci attendono”.

Onorato: "Flaminio per gli allenamenti delle squadre"

Sulla candidatura si è espresso anche l’assessore capitolino a Sport, Grandi Eventi, Turismo e Moda, Alessandro Onorato, che per l'occasione ha annunciato un possibile rinnovo per il Flaminio: “Abbiamo contribuito alla messa a punto del dossier di presentazione del progetto. Roma è pronta a giocare un ruolo importante, siamo in campo con il nostro straordinario expertise nell’organizzazione dei grandi eventi. Abbiamo indicato lo Stadio Flaminio per gli allenamenti delle squadre durante la manifestazione e abbiamo messo a disposizione i più importanti monumenti cittadini come brand imagery della manifestazione, dal Colosseo a Fontana di Trevi. Ospitare questo prestigioso appuntamento sportivo internazionale rappresenterebbe per la nostra città un’occasione unica, sia per rinnovare gli impianti sia per la promozione turistica. Sarebbe un ennesimo grande appuntamento internazionale, in grado di generare importanti ricadute economiche e sull’occupazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti