La conferenza di Spalletti, rivivi la diretta con le parole prima di Ucraina-Italia

Il ct della Nazionale ha parlato alla vigilia della decisiva sfida per la partecipazione degli azzurri ai prossimi Europei
8 min
Aggiorna

Luciano Spalletti e Nicolò Barella hanno parlato in conferenza stampa alla vigilia di Ucraina-Italia, partita che deciderà il destino degli azzurri per i prossimi Europei.


19:50

La nuova maglia dell'Italia

Svelata la nuova maglia dell'Italia: le novità.


19:35

Conferenza conclusa

Spalletti conclude: "Mi è successo tante volte di affrontare cose che mi spaventavano e poi affrontandole mi sono entusiasmato, questa è una di quelle. Queste gare un po' di pressione te la mettono, poi ci vai dentro e si vedrà chi ha più forza e qualità. La domanda vera è: 'Possiamo farcela?' E tutte le risposte dicono di sì. Si va a giocarla e poi si vede di che pane siamo fatti".


19:29

Spalletti e i complimenti allo Zenit dopo l'invasione dell'Ucraina

Si parla anche della guerra. "Incriminati" i complimenti fatti da Spalletti allo Zenit per la vittoria dello scorso campionato quando l'invasione del'Ucraina era già iniziata. Questa la sua risposta: "In quella squadra ci sono ancora tanti giocatori che io ho allenato, l'allenatore era un calciatore che io ho allenato. Il presidente è lo stesso di allora. Io ho ricevuto i complimenti per la vittoria del mio campionato e mi sembra il minimo andare a contraccambiare. Mi sembra totalmente scorretto accostare quello che è stato un titolo sportivo al conflitto che c'è adesso, un conflitto che non mi trova assolutamente d'accordo. Io poi non conosco le ragioni, ma qualsiasi conflitto non mi trova d'accordo, sono contro ogni guerra. Noi come popolo italiano siamo vicini a tutte quelle persone che poi soffrono dentro questi conflitti. Soprattutto il nostro pensiero va a tutte quelle famiglie che non hanno nulla a che vedere con ciò e vorrebbero solo vivere le loro vite in pace".


19:24

Le sensazioni di Spalletti e la "voglia matta di difendere l'Europeo"

Le sensazioni di Spalletti alla vigilia: "Questo è uno di quei giorni che ti faranno dire che i miei giorni li ho vissuti, oppure possono diventare rimpianti o rimorsi. Una partita così crea pressione, ma queste sono soprattutto grandi opportunità e niente può limitare la nostra voglia matta di andare a difendere il titolo europeo. Noi siamo quelli là e abbiamo il dovere di andare a difenderlo. Molti nostri giocatori sanno che fatica è costato quel titolo, quindi ci faremo trovare pronti".


19:19

"Ucraina forte ma preferisco i miei"

"Ucraina? Hanno una nazionale forte, stanno facendo molto bene anche all'estero. Però io preferisco i miei a quelli degli altri. Nella realtà noi ci siamo migliorati, ci siamo compattati in delle difficoltà che abbiamo superato tutti insieme. Nel superarle ci siamo mantenuti anche qualche difetto, ma ho visto i ragazzi lavorare in maniera seria e compatta".


19:16

Jorginho ancora rigorista? La risposta di Spalletti

Spalletti ha parlato anche della questione rigorista: "Abbiamo altri calciatori che possono tirare i rigori, sarebbe sbagliato andare a forzare un'altra volta Jorginho sul dischetto. Sarebbe un metterlo in difficoltà chiedergli di battere un rigore ora".


19:14

"Non possiamo fare come contro la Macedonia"

"Sappiamo attraverso il nostro modo di stare in campo fin da quando abbiamo iniziato quali sono le nostre abitudini. Ci siamo creati uno stile che porteremo anche nella gara di domani sera. Ci sono delle attenzioni da fare, ma ci siamo creati un modo di stare in campo che secondo me è molto corretto. Poi dobbiamo mantenere sempre il giusto equilibrio. Questo comportamento non possiamo sbagliarlo, come accaduto contro la Nord Macedonia. Stessa cosa. Loro secondo me saranno un po' costretti col passare dei minuti a forzare la partita, ma a noi non cambia nulla, quando ci sarà il momento di pressare lo facciamo, quando invece non siamo in ordine si concederà, se necessario, anche un po' di campo".


19:10

La gag sul centravanti

A Spalletti è stato poi chiesto se preferisce un attaccante piccolo o grande. Ecco cosa ha risposto con il sorriso: "Cerco di darvi una mano più larga... Ci saranno 4-5 cambi, centravanti o no inseritecelo voi".


19:08

Inizia a parlare Spalletti

Anche Luciano Spalletti è intervenuto nella conferenza stampa: "La classifica dice che l'Ucraina ha gli stessi punti dell'Italia, non ci sono favoriti. Il ct dell'Ucraina ha preparato la gara nel miglior modo e mi aspetto una gara offensiva da parte loro. Lo si legge nelle analisi delle partite disputate dall'Ucraina".


19:05

Le parole di Barella

"È molto più facile gestire la partita quando c'è un risultato acquisito. Proveremo a vincere e a mettere la partita sui nostri binari. Ottenere altri tre punti sarebbe un ulteriore step di fiducia. Non dobbiamo per forza inseguire il successo, ma sempre meglio provare a vincerla subito".


19:01

"Jorginho? Non ha bisogno di coccole"

"Sarei assolutamente pronto a tirare un rigore, ma ci sono rigoristi più abituati di me a carciali. Jorginho? I rigori si sbagliano e si segnano. Dobbiamo ringraziarlo per quello che ha fatto in questi anni, è stato un perno. Lo ringraziamo per tutto quello che ha fatto e fa per noi. Ma non ha bisogno delle nostre coccole, è un campione affermato".


18:58

Barella: "Agli Europei per difendere il titolo"

Barella continua: "Dobbiamo andare a difendere questo titolo. La partita con l'Ucraina a San Siro ci ha dato la possibilità di avere il destino nelle nostre mani. Quando inizia un nuovo percorso c'è sempre bisogno di tempo e in nazionale ce ne è poco. C'è stata grande disponibilità da parte del gruppo per immagazzinare tutte le novità". 


18:55

Inizia a parlare Barella

Queste le prime parole di Barella: "Siamo abituati a cambiare diversi stadi. La partita è talmente importante che questo aspetto andrà in secondo piano. Noi siamo pronti e concentrati".


18:40

Italia si qualifica se: le combinazioni

Qui tutte le combinazioni per la qualificazione dell'Italia ai prossimi Europei.


18:25

Italia, l'ultimo allenamento prima dell'Ucraina

In mattinata gli uomini di Spalletti hanno svolto l'ultima seduta d'allenamento a Coverciano prima di partire per la Germania.


18:15

Ucraina, Rebrov: "Ceferin vuole l'Italia agli Europei? Non ci interessa"

Anche il ct dell'Ucraina Rebrov ha parlato in conferenza stampa soffermandosi sulle parole di Ceferin che ha affermato che "l'Italia deve assolutamente esserci agli Europei": "A questo deve pensare la gente ucraina, non i nostri calciatori che devono restare concentrati e pronti per scendere in campo. Queste parole non vanno ad influenzare in alcun modo la nostra partita".


18:00

Italia, tutto pronto per Spalletti e Barella

Alle 18:30 il ct azzurro Luciano Spalletti e Nicolò Barella inizierà la sua conferenza stampa alla vigilia della sfida decisiva contro l'Ucraina: domani si deciderà se l'Italia parteciperà ai prossimi Europei.


Sala stampa - BayArena

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti