Calcio Estero
0

La MLS riparte nel segno di Nani, ma è ancora caos Coronavirus

Una rete dell'ex laziale decide la sfida inaugurale del post-lockdown nel Disney World Resort: ma ci sono 4 contagiati nel Nashville

La MLS riparte nel segno di Nani, ma è ancora caos Coronavirus

ORLANDO (Florida) - Anche la Mls è ripartita. Nella notte italiana prima partita post-lockdown per il campionato statunitense, concentrato nella bolla del Disney World Resort di Orlando che a fine mese ospiterà anche la ripresa della Nba. I padroni di casa degli Orlando City hanno sconfitto per 2-1 l'Inter Miami di proprietà di David Beckham trovando il gol vittoria al 97' con l'ex Manchester United e Lazio Nani. Poche ore prima della partita, però, i media statunitensi hanno rivelato altri quattro casi di Covid-19 all'interno del Nashville, già interessato da cinque casi positivi martedì, che avevano costretto al rinvio del match contro Chicago.

Mls, altri casi di Coronavirus

Si tratta di un nuovo duro colpo per la Mls, visto che precedentemente il Dallas FC si era già dovuto ritirare dalle competizioni, dopo la positività confermata lunedì di dieci dei suoi giocatori e un membro della società. "Se scopriamo un caso di Coronavirus nel Nashville, significa che non potranno continuare nel torneo, prenderemo la nostra decisione e andremo avanti", ha dichiarato il commissario della Mls Don Garber. “L'idea era di rilevare gli eventuali contagi all'arrivo a Orlando. Questo è ciò che sta accadendo con Dallas e Nashville. Lavoriamo a stretto contatto con i nostri medici e ci incontreremo con loro".

Riparte la MLS, Henry mette le mani avanti...

Tutte le notizie di Calcio Estero

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti