Bundesliga, Lewandowski non basta: il Bayern stecca all'esordio

I campioni di Germania in carica pareggiano 1-1 sul campo del Borussia Moenchengladbach. Il centravanti polacco risponde a Plea
Bundesliga, Lewandowski non basta: il Bayern stecca all'esordio© Getty Images,
TagsBundesligaBayern MonacoBorussia M

MOENCHENGLADBACH (GERMANIA) -Il Bayern Monaco non va oltre il pareggio (1-1) sul campo di un ordinato e attento Borussia Moenchengladbach. Nagelsmann stecca l'esordio sulla panchina dei campioni di Germania, sorpresi dall'ottimo inizio dei padroni di casa e incapaci di concretizzare le tante occasioni create nei primi venti minuti del secondo tempo. Lewandowski risponde al vantaggio siglato da Plea, ma poi si lascia respingere almeno tre occasioni dal portiere avversario Sommer. Il Borussia prima schiaccia gli avversari, poi sembra sul punto di capitolare e a fine partita crea le occasioni migliori.

Borussia M.-Bayern Monaco, il tabellino

Lewandowski risponde a Plea

Per l'esordio sulla panchina del Bayern Monaco, Nagelsmann si affida al terzetto composto da Sanè, Muller e Gnabry alle spalle di Lewandowski. Stesso modulo per il Monchengladbach, con Plea supportato da Wolf, Stindl ed Herrmann. L'inizio dei padroni di casa è scoppiettante e dopo due occasioni fallite da Herrmann, al decimo arriva il gol del vantaggio: Plea riceve da Stindl e dal limite dell'area lascia partire una gran botta che supera Neuer. La risposta del Bayern è immediata, ma Lewandowski si lascia respingere il tiro da Sommer. Stesso copione al 25': Davies pesca il centravanti del Bayern al centro dell'area, ma Sommer risponde con un miracolo. Al terzo tentativo, Lewandowski fa centro: a due minuti dall'intervallo il bomber del Bayern pareggia i conti, su azione da corner. 

Bundesliga, calendario e risultati

Il Bayern non sfonda: finisce 1-1

La ripresa parte con il Bayern Monaco all'attacco: dopo due minuti Sanè tenta un tiro dal limite dell'area di rigore, ma la conclusione (troppo centrale) viene bloccata da Sommer. Passano quattro minuti e ci prova Lewandowski, con un colpo di testa pericoloso, parato dal portiere del Monchengladbach. Il monologo del Bayern continua: al dodicesimo Davies, a tu per tu con il portiere, si lascia respingere il tiro da due passi. Passa un minuto e Lewandowski calcia a colpo sicuro dal dischetto del rigore: Sommer dice ancora di no. Sembra un assedio, ma i padroni di casa, dopo aver subito, rialzano la testa e in due minuti (al settantesimo) creano due occasioni pericolose, prima con Stindl, poi con Wolf, ma in entrambe le occasioni Neuer risponde da campione. Nagelsmann sostituisce Sanè e Gnabry con Musiala e Coman, ma è ancora il Moenchengladbach ad andare vicinissimo al gol con Thuram (entrato al posto di Plea) che da due passi non arriva sul suggerimento di Lainer. L'esterno destro dei padroni di casa è una furia e a dieci minuti dalla fine crea il panico nella difesa del Bayern: sul suo cross Stindl non arriva per un soffio. Nel finale le squadre sembrano accontentarsi: il Bayern spinge, ma crea l'unica (e ultima) palla gol a pochi secondi dallo scadere con Kimmich, che calcia sul fondo da buona posizione. Finisce 1-1.

Bundesliga, la classifica

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti