Il Real Madrid frena e il Barcellona lo raggiunge in vetta

Solo un pari per i blancos, che dopo 6 vittorie di fila in campionato, non vanno oltre all’1-1 con l’Osasuna. A Vinicius risponde Kike Garcia, poi Benzema fallisce un rigore.
Il Real Madrid frena e il Barcellona lo raggiunge in vetta© EPA
4 min
Andrea De Pauli

MADRID (SPAGNA) - Primo mezzo passo falso per il Real Madrid, che dopo 10 successi di fila tra Liga, Champions e Supercoppa europea, si fa fermare sull’1-1 dall’irriducibile Osasuna. Risultato che permette al Barça di riacciuffare in vetta gli eterni rivali, a due settimane esatte dal Clasico. Dopo il controverso vantaggio di Vinicius, contestato dai navarri per un possibile fuorigioco di Rudiger, che pare tentare di partecipare alla giocata, arriva il pari ospite con Kike Garcia. Nel finale, Benzema si guadagna e fallisce un rigore, in una giocata che costa l’espulsione a David Garcia.

TUTTO SULLA LIGA

Riecco Benzema

Buone notizie per Ancelotti, che alla ripresa dopo la pausa ritrova Benzema, che non giocava dal problema muscolare sofferto, lo scorso 6 settembre, al Celtic Park di Glasgow. Il centravanti lionese è supportato, in attacco, da Rodrygo e Vinicius. Manca, invece, Courtois, alle prese con la sciatalgia, ma lo staff medico del Real garantisce che recupererà in tempo per il Clasico del prossimo 16 ottobre. Spazio, così, per il vice Lunin. Rifiata Modric, sostituito sulla mediana da Ceballos. Jagoba Arrasate risponde con uno speculare 4-3-3, in cui si fa notare il vivace Abde.

Mercato, il Barca punta Asensio a zero nel 2023
Guarda il video
Mercato, il Barca punta Asensio a zero nel 2023

Vantaggio contestato

L’esterno offensivo dei navarri, ceduto in prestito dal Barça, è il più propositivo nei primi scampoli della gara, con un paio di giocate che mandano in subbuglio la retroguardia blanca. Il Real, dopo una prima mezz’ora sotto tono, si sveglia all’improvviso in coincidenza con una pregevole giocata confezionata da Vinicius e Benzema, che manca di poco il bersaglio grosso con una spettacolare volée. E, al 42’, arriva il vantaggio dei campioni d’Europa, grazie a un tiro cross di Vinicius, che complice un movimento verso la palla di Rudiger, finisce per ingannare Sergio Herrera. L’ex Roma e Chelsea è in evidente fuorigioco, dettaglio che scatena le proteste dei navarri, ma il signor Cuadra Fernandez ritiene ininfluente la presenza del tedesco e convalida il gol.

Benzema sciupa dal dischetto

L’Osasuna reagisce sul campo e, varcato il 5’ della ripresa, riacciuffa il pari con uno spettacolare, quanto fortunoso colpo di testa di Kike Garcia, che prolunga alla cieca un cross di Unai Garcia finendo per infilare il pallone all’incrocio. Ancelotti cerca di rimettere le cose a posto inserendo Valverde e Camavinga per Ceballos e Tchouameni e i blancos si gettano in avanti a testa bassa, con Rodrygo che ci prova due volte, senza fortuna, nel giro di pochi minuti. A un quarto d’ora dal termine, col pari che non si schioda, entrano in scena anche Militao e Asensio. Una manciata di minuti e David Garcia spintona Benzema, che si trovava a due passi dalla rete. Rigore netto, che l’arbitro si perde in diretta e, poi, assegna con l’ausilio del Var. Ed è pure rosso per il difensore dell’Osasuna. Sul dischetto si presenta lo stesso Benzema, che però spara sulla faccia alta della traversa. Pochi istanti e l’attaccante francese andrebbe a segno, ma si fa pizzicare in fuorigioco. L’assedio finale, poi, non produce l’effetto desiderato. Primo pari per il Real, dopo 6 vittorie di fila in campionato, che permette al Barça l’aggancio in vetta.

CLASSIFICA LIGA


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti