Mourinho attacca Guardiola:
© Getty Images
Premier League
0

Mourinho attacca Guardiola: "Le proteste? Pensasse prima al gioco"

Stoccata dell'ex allenatore dell'Inter nei confronti di Pep, che ieri si è lamentato per l'arbitraggio di Liverpool-Manchester City

ROMA - Dopo il 3-1 di Anfield contro il Liverpool, Pep Guardiola non è riuscito a trattenersi e prima di uscire dal campo a "salutato" il direttore di gara Michael Oliver e la terna arbitrale con un “thank you so much” (“grazie tante”) ripetuto più volte. Il tecnico del Manchester City si è lamentato per due episodi nell'area di rigore dei Reds che, secondo lui, andavano sanzionati con il calcio di rigore a favore della propria squadra. Il primo riguarda un tocco di mano di Alexander Arnold nell'azione dalla quale è poi nato il vantaggio dei padroni di casa firmato Fabinho. Il secondo su un pallone calciato da Sterling e finito sul braccio di un avversario. Il Liverpool vola dunque a +9 dal City e +8 da Leicester e Chelsea.

VAR, Guardiola: "Un giorno è fallo di mano, l'altro no..."

Mourinho, frecciatina a Guardiola

Josè Mourinho, al termine della sfida, ai microfoni di Sky Sports, ha commentato così la sfida, lanciando una frecciatina a Pep Guardiola: "La partita è stata davvero bella. Tutti sanno quanto sia forte il Liverpool. Credo che Manchester sia una città troppo bella per piangere un’intera settimana per un episodio. Guardiola dovrebbe concentrarsi sul modo di giocare e su cosa migliorare. Tutte le volte che ho giocato contro il Liverpool, non avendo a disposizione un’ottima squadra come quella dei Reds, mi sono sempre preoccupato delle distanze tra i miei quattro difensori. Quando una squadra gioca come loro, con Firmino che agisce tra le linee e crea pericoli con Salah e Mané che sfruttano gli errori e passano dietro agli avversari, serve giocare stretti".

Premier League, il Liverpool annienta il City: Guardiola attacca l'arbitro

Tutte le notizie di Premier League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti