Premier League
0

Chelsea, Pedro si sfoga: "Mi mancano i miei figli"

L'attaccante spagnolo è costretto a rimanere a Londra, mentre i suoi bambini vivono a Barcellona: "Gli dico di restare in casa"

Chelsea, Pedro si sfoga:
© Getty Images

LONDRA (INGHILTERRA) - Lontano dalla famiglia e dagli affetti. È una condizione abbastanza comune tra i calciatori che non vivono nel loro paese di nascita. Tra questi anche Pedro Rodriguez, che da cinque anni si è trasferito al Chelsea. I figli invece sono rimasti a Barcellona, molto lontani dal papà: "È difficile non vederli, immagino che in tanti saranno nella mia stessa condizione", ha ammesso Pedro ai microfoni di Cadena SER. "Io gli dico di rimanere in casa e che mi mancano. E, naturalmente, che vorrei stare con loro. Speriamo che la situazione possa normalizzarsi e che possano arrivare notizie migliori", ha detto preoccupato.

Pedro e la situazione in Spagna

Il pensiero ovviamente va anche alla sua nazione, secondo focolaio di Coronavirus in Europa dopo l'Italia. Sono tanti i ricordi che lo legano a Barcellona, lui che è nato a Tenerife, ed è quindi molto attento a tutto ciò che accade nel suo paese. "Mi dispiace molto per le notizie che ci arrivano dalla Spagna - ha detto Pedro - È terribile tutto ciò che sta accadendo. La situazione a volte è incontrollabile, non ci sono mezzi o risorse".

Chelsea, Hudson-Odoi positivo al Coronavirus: primo calciatore in Premier

Tutte le notizie di Premier League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti