Premier League
0

Lingard: "Paura di Roma o Inter in Europa League? No, pensiamo solo a noi"

Nel corso di una conferenza stampa sullo sport e la nutrizione, presente anche il giocatore del Manchester United in qualità di ambassador di American Pistachio Growers

Lingard:

MANCHESTER (Inghilterra) - Il calciatore del Manchester United Jesse Lingard, in qualità di ambassador di American Pistachio Growers (associazione no profit che rappresenta oltre 800 coltivatori di pistacchi americani in California, Arizona e New Mexico), ha presenziato una video conferenza stampa internazionale, il cui focus è stato lo sport e la nutrizione.

Lingard testimonial dei pistacchi

Il giovane inglese ha parlato di molti argomenti legati alla sua dieta durante il lockdown e al suo allenamento per tenersi sempre in forma, specialmente in questo momento in cui finisce la Premier League inglese e iniziano la FA Cup e l'Europa League: "Durante il lockdown non ho visto troppo Netflix come alcuni manager e giocatori di Premier League, ho cercato comunque di seguire un programma fisico, anche aiutandomi con la mia dieta. Ci sono tanti fan che seguono il Manchester United in tutto il mondo e posso dire a tutti loro che questi pistacchi sono importanti per chi conduce una vita da atleta sotto tutti i punti di vista. Sono nutrienti, gustosi, io amo la pizza ma non posso sicuramente mangiarla sempre. Grazie ai pistacchi mantengo la linea e mangio cose buone. Faccio 2 giorni a settimana in palestra, vado in piscina, cerco di nutrirmi nel miglior modo possibile. Guardatemi e capirete quanto mi piacciono".

Le avversarie in Europa League

Nel corso di tutta la conferenza stampa, infatti, Lingard ha sgranocchiato dei pistacchi tra una risposta e l'altra, che inevitabilmente poi hanno cominciato a toccare temi calcistici. A partire dal prossima Europa League: "Se c'è un'italiana che vorrei evitare? Penso che dobbiamo più che altro focalizzarci su di noi in questo momento, prepararci bene e puntare a superare il turno. Solo successivamente vedremo eventualmente chi sarà il nostro avversario, cercando sempre di fare del nostro meglio. Personalmente da qui al termine della stagione spero di recuperare fiducia e sfruttare tutte le occasioni che avrò in Europa League. Stadi vuoti? Non piace a nessuno, ma era l’unica soluzione visto quello che è capitato. Bisogna farsi sempre trovare pronti, che si giochi 5 o 25 minuti".

Da Ravel Morrison a Pogba

Lingard ha anche parlato dei migliori calciatori con i quali abbia giocato in carriera: "Gioco nello United da quando avevo 7 anni, sicuramente è un pezzo fondamentale della mia vita. Ravel Morrison era tecnicamente molto dotato, un talento naturale nel tiro e nel dribbling. Poteva fare davvero una grandissima carriera con i mezzi che aveva. Lui e Pogba sono i migliori compagni di squadra che abbia mai avuto. Paul è un giocatore straordinario, che ha vinto una scorpacciata di trofei, compreso il titolo di campione del mondo con la Francia. Sancho? Fortissimo. Da subito si sono capite le sue qualità". 

Tutte le notizie di Premier League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti