Klopp: "Niente giocatori alle nazionali se c'è la quarantena"

Il tecnico del Liverpool in conferenza stampa: "I calciatori sono pagati dai club, dobbiamo essere la prima priorità"
Klopp: "Niente giocatori alle nazionali se c'è la quarantena"© EPA
TagsLiverpoolKloppNazionali

LIVERPOOL (INGHILTERRA) - La Premier League sul piede di guerra per prossima sosta per le nazionali. Portavoce delle preoccupazioni dei club inglesi è Jurgen Klopp. Il tecnico del Liverpool, alla luce del rischio quarantena per i giocatori che rientreranno dagli impegni con le rispettive nazionali, ha dichiarato: "Penso che tutti i club siano d'accordo che non è possibile lasciar partire i nostri ragazzi e poi metterli in quarantena per 10 giorni al loro ritorno. Capisco le necessità delle varie Federazioni ma siamo in un momento in cui non possiamo fare tutti contenti e dobbiamo ammettere che i giocatori sono pagati dai club e quindi significa che siamo noi ad avere la priorità". In casa Liverpool, i brasiliani Alisson, Firmino e Fabinho e il portoghese Diogo Jota dovrebbero rimanere in isolamento in albergo per dieci giorni secondo l'attuale protocollo. 

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti