Evra, che elogi a Conte: "È un genio, era l'ideale per il Manchester United"

L'ex difensore della Juve e dei Red Devils ha espresso il proprio parere al 'Mirror' sulla scelta del club inglese di affidare la ricostruzione a Ten Hag, spendendo parole d'encomio per il tecnico salentino avuto a Torino
Evra, che elogi a Conte: "È un genio, era l'ideale per il Manchester United"© AP
3 min
TagsTen Hagrangnick

Dopo l’addio al calcio giocato Patrice Evra è rimasto nell’ambiente come pungente e spontaneo opinionista. Gli appassionati italiani hanno apprezzato l'ex Monaco, Manchester United e Juventus nella scorsa stagione ad Amazon Prime durante le partite di Champions League, ma il francese è molto attivo anche in Inghilterra, tra social ed interviste a siti e quotidiani.

Patrice Evra non dimentica Antonio Conte

L’ultimo “bersaglio” dei commenti di Evra è stato proprio il Manchester United, del quale l’ex giocatore ha parlato in quello che è stato un vero e proprio panegirico di Antonio Conte, tecnico che lasciò la Juve nella stessa estate in cui Evra approdò a Torino. Secondo quanto dichiarato dall’ex giocatore al 'Mirror' i Red Devils hanno commesso un grave errore non prendendo in considerazione l’allenatore del Tottenham nel casting per la scelta del nuovo allenatore.

Evra, show con il sombrero in diretta tv: sfida stile Lol con Marchisio
Guarda la gallery
Evra, show con il sombrero in diretta tv: sfida stile Lol con Marchisio

Evra cuore United: "Appoggio Ten Hag, ma avrei fatto altre scelte"

La scelta del board dello United è caduta su Erik ten Hag, ma secondo Evra non è stata la migliore: "Penso che Conte, Klopp e Guardiola siano i migliori manager al mondo in questo momento. Mi fa male il cuore che nessuno di questi sia stato scelto dallo United. Purtroppo secondo alcuni non incarnano lo stile del club. Comunque adesso c’è Ten Hag e ha il mio pieno sostegno, vedremo cosa riuscirà a fare”.

Patrice Evra in versione...Tina Turner
Guarda il video
Patrice Evra in versione...Tina Turner

"Conte ha cambiato il Tottenham"

Evra ritiene in particolare che il Manchester avrebbe dovuto puntare su Conte già lo scorso novembre, dopo l’esonero di Solskjaer, e prima di puntare su Ralph Rangnick, evitando che l’ex tecnico della Juventus approdasse al Tottenham:Non ho niente contro gli Spurs, ma penso che Antonio a Manchester avrebbe potuto fare grandi cose - il parere di Evra - Questo non è un allenatore, è un genio, tutti quelli che l'hanno avuto mi dicono questo. Ha una grande passione per il calcio, è competente e riesce a far dare tutto alle proprie squadre e a rendere contenti i tifosi, a prescindere dai risultati che ottiene. Guardate quelli del Tottenham, adesso sono entusiasti della propria squadra”.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti