Sorpasso della Roma sulla Fiorentina, ora lo scontro diretto

Serturini e Lazaro firmano il 3-2 in casa delle neopromosse di Conte, Bavagnoli: "Contenta per il risultato ma dobbiamo cambiare mentalità"

© LAPRESSE

ROMA - Al termine della sesta giornata di Serie A la Roma può tirare un sospiro di sollievo; vincere in casa del San Marino - alla vigilia del weekend - somigliava ad un dentro/fuori che le giallorosse non potevano permettersi di sbagliare, per evitare di trovarsi in una posizione in classifica ben lontano dalla vetta (e dalle aspettative intorno al club). I tre punti alla fine sono arrivati, ma come esaminato da Betty Bavagnoli, i problemi e le amnesie nell'arco della gara non sono mancati. "Abbiamo sofferto perché abbiamo sbagliato tanto in fase di appoggio e di rifinitura" - l'analisi dell'allenatrice capitolina - "Sono contenta del risultato ma dobbiamo cambiare mentalità. Tra il primo e il secondo tempo non ero contenta dell'atteggiamento e ho chiesto alle ragazze di dare tutto, perché a volte ho la sensazione che diamo per scontate le partite e se non ci crediamo davvero questi poi sono i risultati". A decidere la sfida contro le neopromosse di Alain Conte - che in onore di cronaca sono migliorate progressivamente rispetto all'inizio del campionato e sembra stiano trovando più equilibrio e una disposizione più ordinata - è stata la solita Annamaria Serturini, l'anima e la trascinatrice del gruppo nelle recenti settimane. La centrocampista lombarda va a bersaglio da tre gare di fila dopo esserci riuscita nel novembre 2018. Altra protagonista però la new entry Paloma Lazaro, che in questo turno ha firmato la sua terza doppietta nel massimo campionato e la sua quinta marcatura nel torneo in corso, migliorando lo score di reti dello scorso anno (quattro).

La Roma supera la Fiorentina in classifica, dopo la pausa sarà big match

La Fiorentina, dopo il ko a sorpresa con l'Hellas Verona incassato nell'ultimo turno di Serie A e la sconfitta sul campo della Juve di domenica scorsa, è scivolata al sesto posto in classifica a quota nove punti. La Roma la precede al quinto con due lunghezze di vantaggio, ma dopo la pausa (il campionato tornerà nel weekend del 7 e 8 novembre) saranno proprio viola e giallorosse a scendere in campo da avversarie, in una sfida che certificherà le reali ambizioni di entrambe le formazioni, in un torneo in cui la Vecchia Signora sembra non conoscere rivali e le inseguitrici Sassuolo e Milan non sbagliano quasi niente. 

Commenti