Pagina 2 | Juve, Cristiano Ronaldo fa il calciomercato: tutti i nomi

Via alla costruzione della Juve del futuro. Con l’ottavo scudetto consecutivo in bacheca, parte il progetto Istanbul 2020 e la metropoli turca non è un riferimento a caso, ma ben preciso: lì, allo stadio Ataturk, si giocherà la finale della prossima edizione della Champions League e non c’è dubbio che l’obiettivo principale della stagione che verrà per i campioni d’Italia sarà certamente l’Europa. La cocente delusione vissuta la scorsa settimana con l’Ajax è ancora viva e impone un rilancio, che è ben chiaro nella mente del presidente Agnelli. La programmazione adesso entrerà nel vivo per allestire una rosa ancora più competitiva di quella attuale, che non ha eguali in Italia ma necessità di rinforzi e nuova energia per tentare l’assalto al trono continentale. Ronaldo da solo non può fare miracoli: bisogna accontentare il fenomeno che ha giurato fedeltà al «mille per cento» ma che ora vuole una Juve sempre più forte.

JUVE, TUTTI GLI OBIETTIVI DI PARATICI

DIFESA
Maquillage per la difesa. Qui i lavori in corso sono più approfonditi, il ‘muro’ bianconero necessita di una iniezione di gioventù e qualità. [...] La Juve lavora da tempo su De Ligt, ma l’olandese, giustiziere di coppa, è destinato a rimanere un sogno, per ché sembra diretto al Barcellona: dopo De Jong, infatti, i blaugrana hanno gettato le basi per la doppietta con il difensore centrale. I bianconeri, quindi, stanno lavorando su più tavoli. Il grande colpo sarebbe Varane: il francese del Real Madrid sta ragionando sul futuro e non avrebbe escluso un addio alla Casa Blanca. La Juve punta al bersaglio grosso, ma il campione del mondo vale 80-90 milioni. Più facile strappare Manolas alla Roma: il greco è coperto da una clausola rescissoria da 36 milioni, un costo non proibitivo e relativamente alto per un giocatore della sua caratura. Il suo agente da pochi mesi è Mino Raiola e il fi lo diretto tra il procuratore e i bianconeri è vivissimo, anche per la questione Kean. L’insidia è rappresentata dal Manchester United, da tempo vigile sul giocatore. L’alternativa risponde dal nome di Ruben Dias: anche lui portoghese, anche lui inseguito da Jorge Mendes, anche lui costoso. Servono 60 milioni, ma il centrale del Benfica è uno dei miglior talenti in circolazione. [...]


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CENTROCAMPO
C’è vita oltre Ramsey. Il gallese è il primo rinforzo della Juve 2019-20: il suo arrivo è già stato ufficializzato ad inizio febbraio, a parametro zero dall’Arsenal. Un colpo di altissimo calibro, che andrà ad arricchire la mediana bianconera. Potrebbe non restare l’unico, visto il sogno mai tramontato chiamato Pogba e visto che i fari della società sono sempre ben puntati su obiettivi monitorati da tempo. Il primo è Tanguy Ndombele, classe ’97 del Lione. Sul francese è lotta serrata con il Manchester City e questa non è una buona notizia considerate le capacità di spesa del club inglese. Il Lione, per giunta, è una bottega decisamente cara e di difficile convincimento, come la Juve ha sperimentato tempo fa con Tolisso, poi finito al Bayern. Però l’offensiva è partita, tanto che si susseguono le voci di un’offerta bianconera da 70 milioni. L’investimento necessario, in ogni caso, sarà significativo. Stesso discorso sul fronte Isco. Lo spagnolo non è uscito dai radar bianconeri, anzi. Gli occhi di Fabio Paratici non l’hanno mai perso, specie in questa tormentatissima stagione. [...]

ATTACCO
La certezza di chiama Ronaldo. Con lui Chiesa e Joao Felix? Il fenomeno sarà il punto fermo del futuro: lo ha assicurato lui stesso durante la festa scudetto, sgombrando il campo da illazioni e rumors su un addio che avrebbe avuto del clamoroso. Lo choc-Ajax lo ha profondamente turbato ma adesso intende raggiungere il traguardo europeo con la Juve già il prossimo anno. CR7 e chi al suo fianco? Ad una prima occhiata, il reparto offensivo a disposizione di Allegri non sembrerebbe necessitare di grossi cambiamenti considerata la portata dei protagonisti che lo rende tra più forti e assortiti d’Europa. Ci sono però un paio di situazioni da monitorare perché la stagione ha detto che non tutti hanno risposto secondo le attese: le luci sono accese in particolare su Dybala e Douglas Costa. Sono loro i «sacrificabili», anche per finanziare il mercato. [...] Gli obiettivi si mantengono sulla linea verde. Federico Chiesa è il primo desiderio del direttore dell’area tecnica, Fabio Paratici. La Juve lavora da tempo per riuscire a strapparlo alla Fiorentina (ma i viola sperano di resistere) e per anticipare la nutritissima concorrenza, italiana (Inter, Napoli, Roma) e straniera (Bayern Monaco, Liverpool). Proprio il Bayern nelle ultime ore avrebbe portato un’offensiva seria, da 70 milioni. L’altro talento nel mirino è Joao Felix, gioiello del Benfica seguito anche da Manchester City, Real Madrid e Paris Saint Germain. [...]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CENTROCAMPO
C’è vita oltre Ramsey. Il gallese è il primo rinforzo della Juve 2019-20: il suo arrivo è già stato ufficializzato ad inizio febbraio, a parametro zero dall’Arsenal. Un colpo di altissimo calibro, che andrà ad arricchire la mediana bianconera. Potrebbe non restare l’unico, visto il sogno mai tramontato chiamato Pogba e visto che i fari della società sono sempre ben puntati su obiettivi monitorati da tempo. Il primo è Tanguy Ndombele, classe ’97 del Lione. Sul francese è lotta serrata con il Manchester City e questa non è una buona notizia considerate le capacità di spesa del club inglese. Il Lione, per giunta, è una bottega decisamente cara e di difficile convincimento, come la Juve ha sperimentato tempo fa con Tolisso, poi finito al Bayern. Però l’offensiva è partita, tanto che si susseguono le voci di un’offerta bianconera da 70 milioni. L’investimento necessario, in ogni caso, sarà significativo. Stesso discorso sul fronte Isco. Lo spagnolo non è uscito dai radar bianconeri, anzi. Gli occhi di Fabio Paratici non l’hanno mai perso, specie in questa tormentatissima stagione. [...]

ATTACCO
La certezza di chiama Ronaldo. Con lui Chiesa e Joao Felix? Il fenomeno sarà il punto fermo del futuro: lo ha assicurato lui stesso durante la festa scudetto, sgombrando il campo da illazioni e rumors su un addio che avrebbe avuto del clamoroso. Lo choc-Ajax lo ha profondamente turbato ma adesso intende raggiungere il traguardo europeo con la Juve già il prossimo anno. CR7 e chi al suo fianco? Ad una prima occhiata, il reparto offensivo a disposizione di Allegri non sembrerebbe necessitare di grossi cambiamenti considerata la portata dei protagonisti che lo rende tra più forti e assortiti d’Europa. Ci sono però un paio di situazioni da monitorare perché la stagione ha detto che non tutti hanno risposto secondo le attese: le luci sono accese in particolare su Dybala e Douglas Costa. Sono loro i «sacrificabili», anche per finanziare il mercato. [...] Gli obiettivi si mantengono sulla linea verde. Federico Chiesa è il primo desiderio del direttore dell’area tecnica, Fabio Paratici. La Juve lavora da tempo per riuscire a strapparlo alla Fiorentina (ma i viola sperano di resistere) e per anticipare la nutritissima concorrenza, italiana (Inter, Napoli, Roma) e straniera (Bayern Monaco, Liverpool). Proprio il Bayern nelle ultime ore avrebbe portato un’offensiva seria, da 70 milioni. L’altro talento nel mirino è Joao Felix, gioiello del Benfica seguito anche da Manchester City, Real Madrid e Paris Saint Germain. [...]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti