La Roma ha scelto Sarri: i retroscena e le strategie

A ore l’incontro con Ramadani, agente del tecnico. Scelta fatta e progetto già avviato. La pista Allegri ha perso quota
La Roma ha scelto Sarri: i retroscena e le strategie© ANSA
D'Ubaldo e Maida

ROMA - Mentre la Roma di Fonseca giocava a Cagliari, un potentissimo agente di calciatori stava preparando il trolley contenente il futuro giallorosso. Fali Ramadani, rappresentante di Maurizio Sarri, nelle prossime ore sbarcherà in Italia per incontrare Tiago Pinto, con il quale ha già avviato i contatti attraverso il suo braccio destro Pedro Pereira, molto vicino al dirigente portoghese. E’ il segnale. La scelta della Roma è fatta, quella di Sarri pure. Le parti devono solo parlarsi, conoscersi, capirsi. Insomma, mettersi d’accordo. Ma l’intenzione reciproca è quella di cominciare un affascinante percorso insieme.

Perché i Friedkin hanno scelto Sarri

A far decidere i Friedkin, che in quanto proprietari hanno sempre l’ultima parola e che avevano orientato la scelta verso una soluzione italiana, sono stati tanti elementi convergenti: 1) l’accettazione entusiastica del piano a medio-lungo termine che preveda la valorizzazione di un gruppo di giovani; 2) il profilo internazionale di un professionista che è partito dal basso per poi vincere in Inghilterra; 3) la necessità di impostare i programmi della prossima stagione in tempi relativamente veloci, senza aspettare la conclusione dell’Europa League. Del resto la separazione da Fonseca era stata già decisa (da ambo le parti) a prescindere dal Manchester United e dall’eventuale finale. Anche l’allenatore da mesi è orientato a fare una nuova esperienza. [...]

Joao Pedro punisce ancora la Roma: Perez e Fazio non bastano
Guarda la gallery
Joao Pedro punisce ancora la Roma: Perez e Fazio non bastano

La Roma di Sarri: spazio anche per Under

Sarri è convinto che la rosa della Roma sia competitiva e abbia dunque bisogno di pochi ritocchi. E’ uno dei motivi che hanno facilitato l’avvicinamento con Tiago Pinto dopo la tentazione Sergio Conceiçao, sul quale lo stesso dirigente portoghese, pur stimandolo, si è convinto che non fosse un profilo adatto alla Roma. Al tecnico toscano l’organico della Roma piace: andrà modulato sul suo 4-3-3. Gli serviranno un centravanti, un portiere, un terzino destro e un regista. A Sarri piace anche Ünder, che avrebbe voluto alla sua ultima stagione al Napoli, ma alla fine la spuntò la Roma. Il giovane turco rientrerà dal Leicester. Sarri aspetta anche il recupero di Zaniolo, che considera devastante negli ultimi 30 metri, e ritiene Pellegrini uno dei migliori centrocampisti italiani. 

Tutti gli aggiornamenti sul Corriere dello Sport-Stadio

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti