Icardi preferisce la Juve alla Roma: scambio con Ronaldo?

Al-Khelaifi­ ha messo il bomber sul mercato: nel Psg delle spese pazze non c’è posto per lui L’argentino cerca squadra in Italia e chiama i bianconeri
Icardi preferisce la Juve alla Roma: scambio con Ronaldo?

C’era un tempo in cui tutti volevano Mauro Icardi. Soprattutto la Juve. Non è che sia passata una vita, ma quel tempo sembra ormai lontanissimo. Anche il Psg ormai lo ha messo sul mercato dopo appena due stagioni. E Maurito deve cercarsi una nuova squadra. Mica facile, nel mercato più complicato e povero di sempre, anche se a Parigi non sembrerebbe così. Inevitabile quindi che la porta a cui il suo entourage sta bussando con maggior frequenza alla fine sia sempre la stessa, quella della Juve. Che la ho corteggiato e inseguito per anni. Sia quando Icardi rappresentava una prima scelta, sia da quando Maurito sembra un bomber entrato troppo rapidamente in fase calante, nonostante 33 gol segnati anche al Psg. Così il canale Icardi-Juve torna a riaprirsi o forse non si è mai chiuso. Ma questa volta è l'attaccante a chiamare il club bianconero, pur avendo fatto intendere ripetutamente anche via social di non volersi muovere da Parigi.

Juve senza Ronaldo? Ecco il 4-4-2 di Allegri con Icardi e...
Guarda la gallery
Juve senza Ronaldo? Ecco il 4-4-2 di Allegri con Icardi e...

La Juve prende tempo, sullo sfondo c'è anche la Roma

[…] Nel frattempo la seconda stagione al Psg di Icardi è terminata e il club Al-Khelaifi, mentre continua a collezionare stelle, ha comunicato all'entourage di Maurito che uno dei sacrificabili è proprio lui. Così si è rimessa in moto la macchina di intermediari di fiducia della coppia Wanda Nara-Icardi guidata da Gabriele Giuffrida, che ha ripreso i contatti con quei club individuati per il rilancio del due volte capocannoniere della serie A (2015 con Luca Toni e 2018 con Ciro Immobile). Meglio se in Italia, dove la Juve rimane prima e forse unica scelta dopo aver sondato il terreno anche con altre squadre, non ultima la Roma. E la Juve? Prende tempo. Di no a Icardi non l'ha mai detto e forse non lo dirà mai, tanto più se le condizioni dovessero trasformarsi in qualcosa di simile a un grande saldo: è stato riscattato per 50 milioni un anno fa, ha contratto lungo (2024) e pesante (9 milioni netti), gratis non può quindi esserlo. Ma immaginare un prestito o uno scambio si può. La Juve però in questo momento non può nemmeno dire di sì. Non può essere lui una quarta punta, solo in caso di partenza di Cristiano Ronaldo potrebbe esserci lo spazio (non solo a bilancio) per uno come Icardi, che pure dovrebbe ridursi l'ingaggio. Allora ecco che l'incastro giusto potrebbe magari essere individuato nello scambio tra l'argentino e CR7, considerando come il fuoriclasse portoghese rappresenti la prima scelta del Psg nel caso in cui il Real Madrid riuscisse a strappare Kylian Mbappé. Scenari ipotetici, forse non troppo.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Wanda Nara e Icardi, gita in barca al tramonto
Guarda il video
Wanda Nara e Icardi, gita in barca al tramonto

Approfitta del Black Friday!

L'edizione digitale con un maxi-sconto

Approfitta dell'offerta a soli 59,99€ per un anno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti