Bologna, via Svanberg per arrivare a Martins Pereira

Mihajlovic avrebbe voluto il lussemburghese già come rinforzo di gennaio. Concorrenza alta per Doig dell’Hibernian che vuole l’Italia
Bologna, via Svanberg per arrivare a Martins Pereira© Getty Images
4 min
Dario Cervellati
TagsBolognaCalciomercato

BOLOGNA - Il Bologna aspetta la Premier League e qualcosa da oltremanica si muove. Il Southampton sta continuando il suo corteggiamento a Mattias Svanberg. E a Casteldebole, dove i dirigenti rossoblù si sono già convinti a cedere in questa sessione di mercato il nazionale svedese per non perderlo poi successivamente a zero, la cosa è vista di buon occhio perché le migliori condizioni possibili per la cessione potrebbero essere strappate proprio oltremanica. Ancora non si è trovato un accordo economico tra le parti. La distanza tra richiesta e offerta resta ancora, anche se, secondo alcuni siti inglesi, i Saints avrebbero già intavolato una chiacchierata con Mattias. Prima di tutto però ci sarà da accontentare la società di Joey Saputo che sembra vorrebbe inserire anche una clausola per ottenere una percentuale su una eventuale rivendita nei prossimi anni del cartellino del centrocampista classe 1999. Il Bologna tratterà per ottenere le condizioni economiche migliori, perché più la cifra incassata da questa cessione sarà alta, più Giovanni Sartori potrà investire sul nuovo centrocampista. Le idee per rinforzare il reparto non mancano.

La situazione a centrocampo

Lassana Coulibaly è un profilo che interessa molto. Gli osservatori del nuovo responsabile dell’area tecnica del Bologna e lo stesso Sartori lo hanno seguito a lungo, in particolar modo negli ultimi 6 mesi della stagione appena conclusa e hanno avuto modo di osservare anche il compagno Emil Bohinen, norvegese di 23 anni appena riscattato dalla Salernitana per 3,5 milioni di euro, e pure Ederson. Quello di Coulibaly è un nome caldo: il giocatore di 26 anni, acquistabile versando una clausola rescissoria, potrebbe giocare sia al fianco di Dominguez che al fianco di Schouten, ma potrebbe anche fare la mezzala. Ma il Bologna continua a seguire anche Martins Pereira, nazionale lussemburghese, che Mihajlovic avrebbe voluto già come rinforzo di gennaio, ma che poi lo Young Boys prestò allo Spartak Mosca. Per quanto riguarda i laterali di sinistra il club rossoblù sta continuando a monitorare la situazione per Josh Doig in forza all’Hibernian. Lo scozzese nato nel 2002 gradirebbe seguire le orme di Aaron Hickey, tra i probabili partenti in casa Bologna, e sbarcare in serie A. Giuseppe Pezzella è l’altro nome seguito, trattativa molto avanzata con il Parma, dove è rientrato dall’Atalanta: prestito con obbligo di riscatto . Matteo Lovato ha detto sì ai rossoblù, ma restano da limare alcuni punti con i bergamaschi. Con Theate convinto a rimanere ancora a giocare nel Bologna potrebbe, invece, partire in prestito Luis Binks per trovare più spazio. Il centrocampista Kingsley dovrebbe andare a giocare in prestito in serie B. 

Il vice Arnautovic

Il ruolo di vice Arnautovic dovrebbe invece ricoprirlo Jorgen Strand Larsen. Sartori sapeva da subito che quella sarebbe stata una delle caselle da riempire e appena ha potuto ha cominciato a lavorare su questa operazione. Il norvegese ha già accettato la soluzione Bologna, ma per concludere l’affare resta da trovare la quadratura del cerchio con il Groningen.

Commenti