Bologna, assalto a Orsolini. Sartori fa muro

L’esterno rossoblù al centro degli interessi in A: Sassuolo, Sampdoria e Torino in pressing per avere l’attaccante
Bologna, assalto a Orsolini. Sartori fa muro© FOTO SCHICCHI
3 min
Giorgio Burreddu
TagsOrsoliniBologna

BOLOGNA - In fila per lui sono in tre: Sassuolo, Sampdoria, Torino. Ma Riccardo Orsolini non è in vendita, non è sul mercato. Poi, si sa, le vie del calcio sono infinite e quindi potrebbe accadere di tutto. Da Casteldebole giurano che no, Orso non lascerà la sua tana rossoblù, resterà a Bologna almeno un anno ancora. Non è la stessa telenovela di un anno fa certamente, quella in cui l’attaccante sembrava a tanto così dall’andare alla Fiorentina e il tormentone del suo addio impazzava. Oggi la situazione è un’altra, completamente diversa, ci sono altre questioni che tengono occupata l’estate del Bologna. Orsolini diventa però un tassello prezioso, importante. Soprattutto alla luce di un mercato che non decolla e di una squadra che ha bisogno di componenti preziosi, giocatori in grado di fare la differenza. Orsolini è uno di questi tasselli, una tessera del mosaico che il club vuole tenersi stretto. Ci riuscirà? Ancora presto per dirlo.

Bologna, allenamento speciale al Dall'Ara con i tifosi
Guarda la gallery
Bologna, allenamento speciale al Dall'Ara con i tifosi

Il Bologna fa muro

Intanto dalla Serie A offerte ne sono arrivate. Il Torino ha spinto, e non poco. Meno concrete Sampdoria e Sassuolo, ma comunque in lizza per provare ad accaparrarsi il giocatore del Bologna. Il Bologna ha come alzato un muro. Non vuole sentire ragioni. Questo è dato soprattutto dal fatto che l’organico ha perso pezzi importanti, di prestigio, e se dovesse andare via anche Orsolini la piazza potrebbe anche storcere il naso. Ancora non sono sufficienti 12 milioni di euro, cifra che potrebbe iniziare a far riflettere il club rossoblù. D’altra parte i soldi incassati dalle cessioni servono al Bologna per fare nuovo mercato. Ma lasciar andare via un pezzo pregiato come Orso produrrebbe un cortocircuito difficile da riparare: il Bologna dovrebbe trovare un giocatore all’altezza, dello stesso calibro, e la cosa non è così semplice.

La stagione di Orsolini

Arrivato a Bologna dall’Atalanta nella stagione 17/18, con la maglia rossoblù Orso ha raggiunto quota 150 presenze. Un bel traguardo. Con Mihajlovic non sempre ha trovato il giusto feeling, i due però si rispettano molto e questo è utilissimo per andare avanti insieme. Orso, 25 anni, ex enfant prodige del nostro calcio, ha un contratto con il Bologna fino al 2024. Ci sono margini per andare avanti. Negli anni, però, il suo rendimento non è sempre stato al top. In nessuna stagione a Bologna, per esempio, è riuscito a raggiungere la doppia cifra. L’anno scorso, con 6 gol in Serie A, Orsolini è comunque risultato un giocatore utile alla causa di Sinisa Mihajlovic. Perché non dovrebbe esserlo quest’anno? Orsolini aspetta. L’estate è ancora lunga, il mercato di più. Intanto si comincia e lui, dopo gli addii di pezzi pregiati come Hickey, Svanberg e Theate, dovrà essere uno dei giocatori più incisivi. A cominciare magari da questa Coppa Italia contro il Cosenza, una gara che per Orsolini può essere anche l’inizio di una stagione da urlo.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti