Intesa per Acerbi, ma tra i tifosi dell’Inter monta la protesta

Lotito ha accettato la formula del prestito con diritto di riscatto. Il tifo nerazzurro però non è d’accordo
Intesa per Acerbi, ma tra i tifosi dell’Inter monta la protesta© ANSA
3 min
Pietro Guadagno
TagsAcerbiInterLazio

MILANO - In attesa di capire se il Chelsea, alla fine, accetterà di lasciar partire Chalobah in prestito, ma senza obbligo di riscatto, o se, all’ultimo momento, possa saltare fuori un’occasione tra gli esuberi di qualche big, l’Inter si è cautelata, mettendo in piedi l’operazione Acerbi. Venerdì, infatti, Pastorello, l’agente del difensore, ha incontrato a Roma Lotito su mandato del club nerazzurro, ottenendo il via libera definitivo alla formula desiderata dall’Inter, vale a dire il solito prestito con diritto. Manca ancora un’intesa sui numeri. Il presidente della Lazio, infatti, pretende che il club nerazzurro paghi comunque qualcosa per il trasferimento temporaneo e ha quantificato la cifra con gli stipendi di luglio e agosto di Acerbi. Tenuto conto del suo ingaggio annuale, vale a dire 2,6 milioni netti, si tratta di circa 800mila euro lordi. L’Inter punta a limare qualcosa, scendendo almeno a 500mila. Insomma, la distanza non è tale da mettere in discussione l’accordo. E non sarà certo un problema il diritto di riscatto, che Lotito vorrebbe fissare attorno ai quattro milioni di euro, con la società nerazzurra che evidentemente spinge per abbassare l’asticella.

Inter, tris allo Spezia: a segno Lautaro, Calhanoglu e Correa
Guarda la gallery
Inter, tris allo Spezia: a segno Lautaro, Calhanoglu e Correa

Colpo last-minute

Come premesso, l’unica variabile rimasta è che possa saltare fuori un altro profilo, oppure che il Chelsea si convinca a lasciar andare Chalobah alle condizioni nerazzurre. A oggi si tratta di scenari complicati. Per Akanji, addirittura, le speranze sembrano ormai tramontate. Il Borussia Dortmund, infatti, insiste nel pretendere tra i quindici e i venti milioni di euro. In casa nerazzurra, Acerbi è sempre stata l’opzione last-minute, la carta da giocare davanti all’impossibilità di raggiungere elementi ritenuti più idonei. Questa è sempre stata la considerazione della dirigenza di viale Liberazione. Mentre Inzaghi, che ha già avuto alle sue dipendenze Acerbi ai tempi della Lazio, non ha mai avuto dubbi su questa opzione. Di diverso avviso, invece, una buona parte del tifo nerazzurro, tanto che su Twitter è comparso l’hashtag #AcerbiNonLoVogliamo. In molti ricordano ancora il patatrac in occasione del gol di Tonali all’Olimpico che regalò la vittoria al Milan a tempo scaduto e il ghigno che comparve sul volto del difensore. A ogni modo, la sensazione è che sia soltanto una questione di tempo. A meno di ulteriori accelerazioni, il giorno giusto per la svolta potrebbe essere venerdì prossimo, quando Lazio e Inter si affronteranno all’Olimpico.


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti