Calciomercato Lazio, si aspetta Carnesecchi

Sarà operato a Bologna: sono previsti 3-4 mesi di stop. Il club valuterà i tempi di rientro ma Sarri ha chiesto a Lotito di acquistarlo nonostante il ko
Calciomercato Lazio, si aspetta Carnesecchi© LAPRESSE
5 min
Daniele Rindone
TagsLazioCalciomercatocarnesecchi

ROMA - L’incubo operazione ha cercato di esorcizzarlo finché ha potuto, poi ha deciso. Marco Carnesecchi sarà operato oggi a Bologna dal prof. Porcellini, uno dei massimi esperti di arti superiori (in passato ha operato il pilota Dovizioso). Il giro di consulti è durato giorni, si è concluso lunedì pomeriggio. C’era la possibilità che il portiere non si operasse per accorciare i tempi, che optasse per una terapia conservativa. Carnesecchi ieri ha comunicato la sua scelta, si sottoporrà ad intervento chirurgico per risolvere la lussazione alla spalla sinistra che l’ha messo ko una settimana fa, durante un allenamento con l’under 21. Compirà 22 anni l’1 luglio, il futuro gli aveva spalancato le porte della Serie A dopo la promozione con la Cremonese. «Tornerò più forte di prima», aveva confessato già dopo lo stop. Il destino è stato crudele. Chissà quanto ha imprecato Sarri, da sempre contro i calendari dilatati e compressi.  

I tempi di recupero

Carnesecchi, indicativamente, rischia di stare fermo 3-4 mesi, non solo 2-3. Si saprà di più dopo l’intervento. La Lazio, sempre in contatto con il manager, ha atteso la decisione del portiere, adesso attende di conoscere la prognosi, il programma di riabilitazione, i tempi di rientro, saranno più chiari nelle prossime ore. Sarri aveva scelto Carnesecchi e nei giorni scorsi aveva chiesto a Lotito di acquistarlo comunque. Un ragionamento, alla luce dei 3-4 mesi ipotizzati di stop, forse sarà fatto. Acquistare un portiere, che dovrà essere titolare, e non poterlo schierare fino a settembre-ottobre è un azzardo. Finora la Lazio non s’è mai tirata indietro. Sfruttando lo stop, decidendo di proseguire con la trattativa, Lotito potrebbe chiedere uno sconto a Percassi. Il portiere era valutato 15 milioni, l’offerta era 10 di base fissa. C’è chi pensa che l’Atalanta ora possa scendere a 12 milioni. Ma la soluzione su cui si starebbe lavorando è il prestito con obbligo di riscatto, magari legandolo alla presenze. E’ possibile che nell’accordo, qualunque fosse, sia inserita una percentuale (il 20%) legata ad un’eventuale rivendita futura del portiere, ovviamente a favore dell’Atalanta. 

I possibili scenari

Il punto sarà fatto dopo l’operazione, nel frattempo la Lazio tiene aperti altri canali. Una pista porta sempre a Vicario dell’Empoli, riscattato per 8 milioni dal Cagliari. Corsi ne chiede 10-12 per venderlo, vuole guadagnarci, non l’ha riscattato per tenerlo. Su Vicario c’è la Fiorentina. Le altre candidature sono estere. Aveva perso quota Sergio Rico, prestato al Maiorca, proprietà PSG. Jorge Mendes ha proposto Luis Maximiano, 23 anni, numero uno del Granada. E’ retrocesso nella B spagnola, ma si è distinto come buon portiere. Sarri non è convinto di entrambi. Era spuntato il nome di Dominik Livakovic, 27 anni, portiere della Dinamo Zagabria. Mau aveva scartato Cragno del Cagliari e Gollini dell’Atalanta, rientra dal prestito al Tottenham.

Il secondo portiere

Puntare su Carnesecchi, prenderlo nonostante l’operazione e lo stop prolungato, significherebbe dover ripartire con Reina titolare, dopo un’altra stagione deludente e la bocciatura di metà anno. Pepe compirà 40 anni il 31 agosto, ha rinnovato solo perché nel contratto in scadenza a giugno c’era un’opzione. Si ritirerà a fine anno, l’ha detto lui. L’opzione è scattata automaticamente con la qualificazione in Europa League. C’è un’altra opzione, su cui ci sarebbero delle riflessioni: l’acquisto di un nuovo secondo portiere, terrebbe il posto caldo a Carnesecchi. Difficile che Lotito promuova un’operazione simile. Reina guadagna 1,7 milioni, sono troppi per un secondo, figuriamoci per un terzo. Come nuovo secondo era spuntato il nome di Sirigu, in parola con il Napoli. In rosa, a Formello, c’è Adamonis, 25 anni, lituano. Viene considerato in crescita, ma Sarri non lo reputa pronto. Si è proposto Federico Marchetti, 39 anni, tornerebbe da terzo, sogna di chiudere in biancoceleste. Ma non si sa ancora chi sarà il primo. Rinunciare a Carnesecchi non è facile. 


Commenti