Lazio al lavoro per Sarri: assalto a Gedson e Veerman

Il tecnico punta a ricostruire il centrocampo: caccia al sostituto di Milinkovic, gli altri colpi dipendono dalle uscite
Lazio al lavoro per Sarri: assalto a Gedson e Veerman© Marco Rosi / Fotonotizia
Daniele Rindone
5 min
Daniele Rindone

ROMA - Compaiono e scompaiono nomi dal mercato della Lazio. C’è più frenesia fuori che dentro Formello. Lotito è al comando delle operazioni coadiuvato dal direttore Fabiani (non ancora nominato diesse) e dal segretario generale Calveri. Finora non c’è traccia di accordi in chiusura, solo di sondaggi esplorativi. Sarri freme in vacanza, non è ancora esploso, lo farà se i giorni passeranno senza che si chiuda un colpo. Lotito gli ha promesso almeno due acquisti entro la partenza per il ritiro (11 luglio). Mau aspetta due attaccanti (un vice Ciro e un’ala) e due centrocampisti (un regista e una mezzala al posto di Milinkovic), sempre che resti Luis Alberto, sempre che non parta Basic.

Gedson nel mirino

Il centrocampo è il reparto che ha bisogno di più ritocchi. Due sono i nomi caldi tra le mezzali, uno più trattabile dell’altro, almeno per adesso. È Gedson Fernandes del Besiktas. La Lazio ha chiesto il prestito con riscatto ai turchi, la risposta è stata chiara: no. Dal Besiktas già nei giorni scorsi erano arrivati segnali poco concilianti, i media turchi avevano fissato in 40 milioni il prezzo per il portoghese. È un’esagerazione. La vera cifra richiesta balla tra i 25 e i 30 milioni, sarebbe trattabile. Alla Lazio il giocatore può interessare sui 20 milioni. Gedson qualche anno fa era considerato un crack, brillava nel Benfica, aveva davvero valutazioni milionarie. Poi è stato prestato al Tottenham, al Galatasaray, al Çaykur Rizespor fin quando il Besiktas l’ha acquistato per 6 milioni. E oggi prova a venderlo al quadruplo sfruttando interessamenti inglesi. Ci sarebbe un club della Premier pronto a sferrare l’assalto. Gedson è un nome promosso da Sarri, è tra gli obiettivi primari insieme a Zielinski. Ne arriverà uno se partirà solo Milinkovic, ne serviranno due se Lotito non troverà l’accordo con Luis Alberto, sempre tentato dall’offerta qatariota.

Spunta Veerman

Per Zielinski serve il via del Napoli, è in scadenza nel 2024. Non c’è ancora accordo sul rinnovo, pesa l’ingaggio da 4,5 milioni che gli spetta dalla prossima stagione. Pesa per il Napoli e peserebbe per la Lazio. Sarri e Zielinski hanno un ottimo rapporto, non è detto che basti per trovare un accordo economico che soddisfi il giocatore e non pesi sulle casse societarie. Contatti esplorativi ci sono stati anche con il suo staff. Di nomi di mezzali ne sono spuntati tanti, ci sono indiscrezioni su Joey Veerman del PSV Eindhoven, 24 anni, 4 gol e 10 assist, interno e anche regista. E su un talento del Chelsea, è Trevoh Chalobah, oggi difensore centrale, un passato da mezzala. Inglese, originario della Sierra Leone, ha 23 anni, è alto 1,92, è nel mirino dell’Inter come centrale. Sarri lo avrebbe indicato, forse come jolly. Si è valutato Zakaria, rientra alla Juve dal Chelsea, ma il tecnico non ha dato l’assenso.

Caccia al regista

Una-due mezzali, un regista. Mau ha ordinato l’acquisto del play come priorità. Ballano due nomi su tutti: Jorginho e Torreira. Per il primo ad oggi non ci sono le condizioni per trattare. L’Arsenal ha speso poco più di 11 milioni a fine gennaio per prenderlo e l’azzurro guadagna 6 milioni di euro. Diventerebbe trattabile in prestito o con un forte sconto, soprattutto servirebbe il taglio dell’ingaggio. La Lazio potrebbe sfruttare il Decreto Crescita, l’agevolazione sulla tassazione, per permettersi un ingaggio pagabile. È più facile trattare Torreira anche se il Galatasaray ha vinto lo scudetto e l’uruguaiano è stato protagonista. Era stato pagato 6 milioni e oggi ne potrebbe valere sui 10. Torreira sa che Sarri lo cercava nel 2021, spinge per la Lazio. Nella lista dei registi erano stati inseriti Schouten del Bologna, ma costa 25 milioni, e si era pensato a due giovani. Uno è Rovella, che la Juventus non cede. L’altro è Boloca del Frosinone, rivelazione dell’ultimo campionato di B. Ora si pensa a Jorginho e Torreira.


© RIPRODUZIONE RISERVATA