Lazio, per Vecino niente Galatasaray: Sarri l'ha bloccato con una promessa

Sventato l’assalto del Galatasaray per l’ex Inter che rimane alla corte biancoceleste. Fares può rinnovare il contratto prima di andare al Brescia in prestito
Lazio, per Vecino niente Galatasaray: Sarri l'ha bloccato con una promessa© Marco Rosi / Fotonotizia
4 min
Daniele Rindone

ROMA - Notti in trincea con la Lazio, il mercato tiene ancora svegli, sorprendendo anche i professorali. Notte insonne per Vecino e Sarri quella tra domenica e lunedì. L’uruguaiano è stato ad un passo dal Galatasaray, c’era un base di accordo tra le società, il trasferimento avrebbe permesso a Lotito di incassare circa 4-5 milioni, una buona plusvalenza (era arrivato a zero). L’ultima parola spettava a Mau, è stato lui a fermare l’operazione. Sarri ha assicurato a Vecino che avrà spazio. Si sentiva chiuso da mezzala e da play dopo gli arrivi di Guendouzi e Rovella. E le scelte di Napoli hanno contribuito a spingerlo lontano dalla Lazio. Sembrava in ballottaggio con Kamada alla viglia del match del Maradona anche se giovedì s’era fermato per un allarme muscolare, poi rientrato. Vecino poi è rimasto in panchina, Sarri non l’ha fatto entrare. Il giorno dopo è rimbalzata dalla Turchia la notizia della sua possibile partenza. Era stato previsto il suo arrivo per le 11 di ieri. L’aereo che l’avrebbe dovuto portare a Istanbul non l’ha mai preso. Il Galatasaray era convinto di chiudere, avendo incassato la disponibilità del centrocampista. Era pronto un contratto di due anni più uno. Torreira, compagno di Vecino in nazionale, ha spinto per averlo in squadra. Al blocco di Sarri s’è aggiunto il no dei tifosi turchi, s’aspettavano l’arrivo di De Paul dall’Atletico Madrid o di un big ad effetto. Il mercato in Turchia chiuderà il 15 settembre, il Galatasaray ha virato su altri obiettivi, tra questi Tanguy Ndombele, ex Napoli, è del Tottenham. Fatto sta che Vecino si è convinto a restare ed è stato inserito nella lista Champions. L’escluso, insieme a Mandas (portiere greco appena arrivato), è Basic. Il croato può interessare al Trabzonspor, sempre che accetti. Per tutta l’estate ha rifiutato ogni proposta di trasferimento.

Lazio, le liste Serie A e Champions

La Lazio ieri ha ufficializzato le liste per la Champions e per la Serie A. Mandas e Basic fuori insieme a Fares (ancora a libro paga, per il momento). Il terzo portiere in Europa sarà Federico Magro, 18 anni, fa parte della lista B. I portieri: Provedel e Sepe. I difensori: Casale, Gila, Hysaj, Lazzari, Marusic, Patric, Pellegrini, Romagnoli. I centrocampisti: Cataldi, Guendouzi, Kamada, Luis Alberto, Rovella, Vecino. Gli attaccanti: Castellanos, Felipe Anderson, Immobile, Isaksen, Pedro, Zaccagni. Ecco la lista per il campionato. Portieri: Provedel, Sepe. Difensori: Casale, Fares, Gila, Hysaj, Lazzari, Marusic, Patric, Pellegrini, Romagnoli. Centrocampisti: Basic, Cataldi, Guendouzi, Kamada, Luis Alberto, Vecino. Attaccanti: Castellanos, Felipe Anderson, Immobile, Pedro, Zaccagni. Gli under 22 sono Rovella e Isaksen più Mandas e Diego Gonzalez. Le uscite. Lotito e Fabiani sperano ancora di riuscire a cedere Fares e Kamenovic. L’algerino è in scadenza nel 2025, può rinnovare di un anno. Ha un ingaggio da 1,2 milioni, si pensa di spalmarlo per consentirgli di trasferirsi al Brescia, riammesso in B. Per Kamenovic resta aperto il mercato turco, ma fino a ieri non risultavano ipotesi concrete. Restano alcuni giorni per provare a trasferire il terzino serbo.  


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti