Koulibaly, il Napoli vuole 40 milioni. E per il centrocampo piace Svanberg

De Laurentiis fissa il prezzo, in settimana atteso l’agente Ramadani. Non solo Hickey, piace pure lo svedese del Bologna
Koulibaly, il Napoli vuole 40 milioni. E per il centrocampo piace Svanberg
5 min
TagsnapoliKoulibalysvanberg

Fali Ramadani, il manager di Kalidou Koulibaly, è atteso in Italia la prossima settimana per dare il via alle grandi manovre difensive. Di Napoli e di Spagna: il Barça è interessato al totem della difesa azzurra e attende sviluppi in merito alla questione del rinnovo del contratto, in scadenza nel 2023, ma già prima di affrontare il discorso con il suo agente, De Laurentiis ha fi ssato la valutazione di partenza di Kalidou: 40 milioni di euro, nonostante manchi poco più d'un anno ai titoli di coda. Ramadani, però, non sarà l'unico agente ad arrivare in Italia nei prossimi giorni per incontrare il Napoli: viaggio in agenda anche per Adrian Aliaj, l'uomo che rappresenta gli interessi di Amir Rrahmani. Il futuro, una colonna dalle basi solide in scadenza 2024 che il club ha intenzione di blindare. Mercato fatto in casa, rinnovi e anche rinnovamento: perché è vero che Fabian è un capitolo (quasi) chiuso e Zielinski non è più ritenuto incedibile al cospetto di un'offerta ritenuta congrua, ma lo è altrettanto che il ds Giuntoli valuta i nomi del centrocampo che verrà: è in quest'ottica piace, e anche un bel po', Mattias Svanberg, lo svedese del Bologna in copertina. Guarda caso, altro uomo in scadenza 2023.

Il futuro di Koulibaly

E allora, chi viene e chi viene. Cioè, chi verrà la prossima settimana: innanzitutto Ramadani, uno che da queste parti ormai è di casa quanto il suo alfiere Kalidou. Koulibaly: lui a Napoli sta bene, lo ha sempre detto, ma a un anno di distanza dalla scadenza e a poco più d'un mese dal trentunesimo compleanno (20 giugno) è inevitabile porsi delle domande. Tutti, giocatore - e che giocatore - e club: il Barça ha inaugurato una profonda rifondazione e Xavi lo ritiene un perfetto erede di Piqué, però DeLa non ha alcuna intenzione di concedere sconti è ha fissato a 40 milioni la prima valutazione. L'incontro tra il presidente e Ramadani, insomma, sarà decisivo: sia per capire la portata delle offerte eventuali, sia per capire quali e quanti margini ci sono per rinnovare e indossare la fascia di capitano. Con una precisazione: difficile che Koulibaly possa rinunciare al suo ingaggio attuale che, tra base fissa e bonus, bacia il tetto dei 6 milioni di euro.

Koulibaly canta in napoletano su una 500 d'epoca
Guarda il video
Koulibaly canta in napoletano su una 500 d'epoca

Rrahmani e il futuro al Napoli

Decisamente più basso è lo stipendio di Rrahmani, ma elevato e costante è stato il suo rendimento in questa stagione: crescita esponenziale personalità, puntualità difensiva e lo splendido vizio del gol in dote (4 reti, tutte in campionato). Il suo contratto scadrà nel 2024 e qualche club inglese ha già chiesto info al suo manager, Aliaj, ex difensore della Nazionale albanese che come Ramadani incontrerà presto il Napoli per parlare del futuro. Facciamo anche la prossima settimana: e va da sé che con Koulibaly in bilico, la conferma di Rrahmani diventa un punto importante se non addirittura fondamentale per la programmazione di piani difensivi che contemplano anche il rinnovo di Juan Jesus e un obiettivo norvegese di 22 anni che in pochi mesi di prestito ha strappato consensi con il Genoa: Leo Ostigard, di proprietà del Brighton.

Svanberg nel mirino del Napoli

Dalla Norvegia alla Svezia è un attimo, sì: nel listone dei centrocampisti nel mirino, infatti, è stato inserito anche Svanberg, 23 anni e un rendimento importante con la maglia del Bologna. Con tanto di gol (3) e assist (3). Dato da non sottovalutare è l'anno di scadenza del contratto che lo lega al club di Saputo: 2023, e ciò significa che le pretese non potranno essere eccessive nonostante la corte di tanti estimatori. E' ancora del Bologna un jolly delle fasce che piace al Napoli, il diciannovenne scozzese Aaron Hickey, ma la priorità è chiudere innanzitutto l'affare con il Getafe per il terzino sinistro della nazionale uruguaiana, Matias Olivera (24 anni). Sarà lui il secondo colpo, dopo quello annunciato ormai ufficialmente anche da De Laurentiis: il ventunenne trequartista georgiano, Khvicha Kvaratskhelia.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti