Roma, Tiago Pinto sorride: per il mercato estivo un tesoro da investire

Tanti giocatori in prestito verranno riscattati: dalle loro cessioni un big, poi i Friedkin sono pronti a investire
Roma, Tiago Pinto sorride: per il mercato estivo un tesoro da investire
4 min
Jacopo Aliprandi

ROMA - Gli ultimi tentativi per arrivare subito a Xhaka, ma se così non fosse Tiago Pinto e Mourinho potranno sicuramente guardare con ottimismo al mercato estivo. Il general manager giallorosso vorrebbe riuscire a portare subito lo svizzero nella capitale, ma tutto dipenderà dalla cessione di Diawara che oggi rientrerà nella capitale per fare il punto della situazione sul futuro. 

Roma, un tesoro dalle cessioni: Pinto investe sul mercato estivo

Sicuramente però a giugno il tanto atteso regista arriverà, e la Roma potrà contare su un vero e proprio tesoro ricavato dalle cessioni a titolo definitivo di quei giocatori attualmente in prestito e che verranno riscattati. Come Pau Lopez e Under, su cui l'obbligo è già scattato per il Marsiglia che dovrà versare nelle casse giallorosse 20,4 milioni di euro. La Francia fa ricca la Roma, perché sempre in Ligue One gioca anche Justin Kluivert, passato la scorsa estate al Nizza con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni, che diventerà obbligo quando il club si qualificherà alle competizioni europee e il giocatore - titolare della formazione - avrà giocato almeno il 50% delle partite stagionali con un minutaggio di almeno 45 minuti a partita. 

La Roma festeggia Mourinho: torta di compleanno negli spogliatoi
Guarda il video
La Roma festeggia Mourinho: torta di compleanno negli spogliatoi

Dalla Francia all'Inghilterra, dove Robin Olsen in questa finestra di mercato è passato in prestito dallo Sheffield United all'Aston Villa che detiene un diritto di riscatto sui tre milioni di euro. Stessa cifra che molto probabilmente verserà il Milan per acquistare a titolo definitivo Alessandro Florenzi, sgravando quindi la Roma da un ingaggio da cinque milioni lordi fino al 2023. Se non adesso, in estate la Roma vorrà cedere a titolo definitivo anche Amadou Diawara: valore complessivo da otto milioni di euro da recuperare subito per aggiungerli al tesoro delle cessioni. Poi la Roma potrà contare anche sul 30% della futura rivendita di Frattesi sulla sua cessione estiva: potrebbero arrivare quindi ulteriori 6-7 milioni. Ma non solo: Villar è stato ceduto in prestito al Getafe ma difficilmente rientrerà poi alla base e su di lui la Roma spera di ottenere 8-10 milioni, più o meno la stesa cifra richiesta per una cessione di Carles Perez. Escludendo i due spagnoli la Roma avrà oltre 50 milioni di euro di ricavi dalle cessioni, senza poi considerare il risparmio sugli ingaggi di questi giocatori e dei due esuberi Fazio e Santon

A questi 50 milioni, che possono diventare anche 65-70 milioni con le cessioni di Villar e Perez, vanno aggiunti anche quelli che i Friedkin sono pronti a versare per aumentare il budget e puntare su acquisti top per rinforzare la rosa di Mourinho. Un centrocampista, un difensore centrale, un portiere di esperienza (low cost) e in caso di cessione di Shomurodov o del prestito di Felix anche un attaccante. Insomma, se non dovesse arrivare adesso il regista sicuramente la Roma potrà guardare al mercato estivo con grande ottmismo. 

Mourinho, compleanno e lavoro: la sua Roma corre
Guarda la gallery
Mourinho, compleanno e lavoro: la sua Roma corre

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti