Lukaku "come Batistuta": come sta e in che condizione arriva a Roma

Negli ultimi giorni l’attaccante ha svolto un lavoro personalizzato con un preparatore conosciuto in nazionale
Lukaku "come Batistuta": come sta e in che condizione arriva a Roma
1 min
Jacopo Aliprandi e Chiara Zucchelli

ROMA - Ora la Roma aspetta solo che Lukaku faccia le visite, firmi il contratto e poi riprenda il lavoro sul campo. In queste settimane si è allenato con l’Under 21 del Chelsea e con un preparatore personale: si chiama Bert Driesen, Lukaku lo ha conosciuto in nazionale e di lui si fida tantissimo. Non sarà facile tornare subito in forma, visto il fisico, ma a volte la mente fa arrivare lontano anche quando le gambe non girano. Lo sa bene un ragazzo che quando arrivò a Roma aveva problemi a ginocchia e caviglie eppure fece un anno straordinario e vinse lo scudetto. Ma aveva alle spalle una squadra straordinaria. La Roma di oggi è profondamente diversa. Quel ragazzo si chiamava Gabriel Omar Batistuta e in un giorno d’estate si prese Roma, ancora prima di giocare. Era il 6 giugno del 2000. Chissà se tra qualche anno anche il 29 agosto 2023 sarà ricordato nello stesso modo. E’ il sogno di tutti i romanisti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti