Corriere dello Sport

Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Champions Manchester City, tabloid all'attacco: «CSKO»

Polemiche della stampa britannica dopo la sconfitta casalinga contro i russi. Pellegrini è incredulo: «Non riesco a comprendere»

 

giovedì 6 novembre 2014 00:02

ROMA - "Non riesco a comprendere, è difficile capire perché la prestazione di alcuni giocatori chiave è stata così deludente". È incredulo il tecnico del Manchester City, Manuel Pellegrini, dopo la sconfitta per 2-1 subita in casa dal Cska Mosca che lascia i Citizens ultimi nel girone della Roma, a due punti di distacco dai giallorossi e dai russi. Questi si affronteranno nel prossimo turno, mentre il City riceverà il Bayern ormai qualificato, ma per riuscire a batterlo dovrà fare ben altro rispetto a quanto mostrato con i russi. "È stata una gara complicata - ha spiegato Pellegrini -. Abbiamo cominciato male prendendo subito un gol. Poi, dopo aver pareggiato, ci siamo innervositi per il loro raddoppio". Tanto da finire in nove per le espulsioni di Fernandinho e Touré, regalando così la vittoria al Cska, la prima dei russi delle sei giocate nelle coppe in Inghilterra. Il Manchester rischia così di uscire per la terza volta in quattro anni nella fase a gironi.


STAMPA INGLESE - La brutta prestazione dei Citizens ha scatenato gli attacchi dei tabloid britannici. "Dummies" ("Manichini") titola il Daily Star. Non vanno giù per il sottile anche il Sun ("Imbranati") e il Daily Mirror che, giocando sul nome della squadra di Mosca, propone un "CSKO". E se il Daily Mail si concede una citazione cinematografica ("Sin City"), il Times va sul più classico "La sconfitta lascia un City in nove uomini toccare il fondo in Champions League". Nella serata è arrivato il tweet di scuse da parte di Yaya Touré, dopo l'espulsione che ha costretto la sua squadra a terminare la partita in nove: "Tifosi del City, sono dispiaciuto per il cartellino rosso. Credo sia importante scusarmi per questo".

Per Approfondire