Corriere dello Sport

Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Champions League, De Laurentiis: «Il Real? Aspettiamo Milik e il mercato»

Champions League, De Laurentiis: «Il Real? Aspettiamo Milik e il mercato»
© FOTO MOSCA

Il presidente del Napoli dopo il sorteggio degli ottavi: «Possiamo avere risultati inaspettati»

Sullo stesso argomento

 

lunedì 12 dicembre 2016 13:38

NAPOLI - «Il Napoli è una squadra con un fortissimo allenatore, che sa leggere le partite. Credo che quando tornerà anche Milik e con il mercato invernale completiamo l'opera è possiamo avere risultati inaspettati». Lo ha detto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis a margine della presentazione a Napoli del suo nuovo film. «Il Napoli ha un gioco unico, diverso, forse questo può dare un po' fastidio al Real Madrid questa squadra che ha natura 'sarriana' ma ha dei contatti con il gioco del Barcellona. Forse per questo ci temevano, perché per loro può essere una sorta di ulteriore derby e questo è stancante sul piano psicologico. Noi vogliamo sfiancarli». Aurelio De Laurentiis manda un messaggio chiaro ai tifosi: «Abbiamo già fatto partite importanti in passato - ha aggiunto - vorrei ricordarvi come siamo usciti l'ultima volta dalla Champions League. Abbiamo sempre incontrato squadre di grandissimo livello, il fatto che siamo in Europa da 7 anni denota l'importanza di questa squadra, di questa città e di questa società che devono viaggiare a braccetto. L'unica cosa che ci manca è uno stadio all'altezza, ma quello non dipende da me ma dal Comune. Allora se il Comune lo metterà a posto, ma non credo che farà in tempo per la sfida al Real Madrid, quindi ci copriremo la testa di cenere e chiederemo scusa agli ospiti».

VOTA - Il Napoli può eliminare il Real?

IL PROGRAMMA DEGLI OTTAVI

LE BATTUTE - «L'addio di Higuain? Non si può mai puntare su un solo giocatore. Non si vince lo scudetto con un unico calciatore, è complicato». Aurelio De Laurentiis si è scatenato sull'argomento Pipita. «E' anche comprensibile - ha aggiunto il patron azzurro, commentando la crescita del club senza il Pipita - che un giocatore così importante possa condizionare la squadra. Questo limita la crescita di altri singoli calciatori che invece hanno fatto un balzo in avanti enorme». De Laurentiis ha anche chiuso le porte del mercato di gennaio all'arrivo di altri difensori, nonostante la partenza di Ghoulam e Koulibaly per la Coppa D'Africa: «Siamo coperti in difesa - ha detto - sia al centro che a sinistra, e non possiamo comprare calciatori per coprire pochissime partite. Rog sta cominciando a giocare soltanto adesso. Abbiamo i difensori, è arrivato Maksimovic. A noi manca soltanto una prima punta vera e tradizionale».

100 PER IL GALLO - Poi un passaggio sulla clausola da cento milioni imposta dal Torino nel contratto di Belotti: «Ammiro Cairo, impara presto e rapidamente», ha commentato De Laurentiis. «Milik? Dal 15 gennaio giocherà, come Rog. Per febbraio potrebbe essere pronto, non siamo così stupidi da bruciare un giocatore. Anche per l'attaccante, dobbiamo prendere una prima punta per poi tenerla in panchina?», ha aggiunto De Laurentiis parlando del mercato di gennaio. «Del resto abbiamo un punto in meno rispetto allo scorso anno e quattro gol in più. Il Napoli sta crescendo e crescerà ancora».

NATALE SENZA WANDA - «Wanda Nara nel cast di Natale a Londra? E' vero, le ho offerto tale possibilità. Era un'evenienza qualora fosse arrivato Icardi». La voce su una possibile partecipazione della moglie di Icardi al prossimo film del produttore cinematografico era girata con insistenza tra gli argomenti che De Laurentiis aveva usato in estate per convincere Icardi, assistito come manager proprio dalla moglie, a lasciare l'Inter per sostituire Higuain al Napoli.

Articoli correlati

Commenti