Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Champions League, Psg-Barcellona 4-0: Di Maria e Cavani show

Champions League, Psg-Barcellona 4-0: Di Maria e Cavani show
© EPA

La squadra di Emery umilia quella di Luis Enrique ipotecando il passaggio ai quarti con la rete di Draxler, la doppietta del Fideo e il poker finale dell'uruguaiano. Verratti infortunato

 

martedì 14 febbraio 2017 21:18

ROMA – Non lavoro, ma vacanza. Un Barcellona mai in partita torna dalla trasferta francese con un ko che sa già di condanna. Il Psg vince 4-0: il gol di Draxler, i due capolavori di Di Maria e il guizzo di Cavani permettono alla squadra di Emery di ipotecare i quarti di finale. Per il Fideo e il Matador si tratta di una doppia festa perché entrambi sono nati proprio nel giorno di San Valentino. Messi, Suarez e Neymar non pervenuti. Verratti - partita mostruosa, suo l’assist per la firma del tedesco - va ko ed è costretto a lasciare il campo al 69’: le sue condizioni saranno da valutare. 

Psg-Barcellona 4-0: tabellino e statistiche

PSG, LA SERATA PERFETTA - Il Psg tenta sin da subito di mettere le cose in chiaro. Ter Stegen dice di no a Matuidi (11’), ma non può nulla sulla punizione di Di Maria che trova la traiettoria perfetta (leggerissima deviazione di Suarez) e porta in vantaggio la squadra di Emery. Il contropiede del Barça si spegne con la conclusione di André Gomes (bene Trapp) e dall’altra parte si assiste alla serata di grazia di Draxler: va vicino al raddoppio al 34’ e lo trova sei minuti più tardi con un diagonale che non lascia scampo al portiere tedesco.

Al 55’ l’ennesimo capolavoro di Di Maria (sinistro a giro sul secondo palo) chiude virtualmente la gara di questa sera e mette una seria ipoteca sul passaggio del turno dei parigini. Padroni di casa in apprensione per le condizioni di Verratti, costretto a salutare al 69’ dopo uno scontro di gioco. Il sorriso torna due minuti dopo quando Cavani riceve da Meunier e buca Ter Stegen con un destro di prima intenzione. Una delle pochissime occasioni del Barça arriva all’84’ e non è del trio Messi-Suarez-Neymar: Umtiti colpisce il legno sugli sviluppi di un corner. Spazio nel finale per Pastore, che rimpiazza un applauditissimo Draxler.

Articoli correlati

Commenti