Barcellona-Inter 2-1: Lautaro illude, Suarez batte Conte con una doppietta
© Getty Images
Champions League
0

Barcellona-Inter 2-1: Lautaro illude, Suarez batte Conte con una doppietta

Personalità e carattere nel primo tempo per i nerazzurri, ma anche tanta ingenuità e un calo generale nella ripresa. Ora i nerazzurri sono ultimi in classifica nel girone F

BARCELLONA - Domina il primo tempo, soffre nella ripresa e alla fine torna a casa con tanti rimpianti. Per l'Inter di Conte, è una sconfitta immeritata: al Camp Nou finisce 2-1 per il Barcellona al termine di una prova a due facce. Personalità e carattere nel primo tempo, ma anche tanta ingenuità e un calo generale nella ripresa consentono ai catalani di vincere in rimonta una gara giocata senza brillare. Con Lukaku tenuto a riposo a causa un affaticamento muscolare (sarà recuperato per la Juventus), la capolista della Serie A gioca meglio nei primi 45', passa subito in vantaggio con Lautaro ma commette l'errore di non concretizzare le tante occasioni create. Fuori partita, a tratti inadeguati, i catalani ribaltano tutto grazie al cambio riuscito da Valverde che, inserendo Vidal nella ripresa, cambia gli equilibri e propizia la grande doppietta di Suarez. Con la vittoria del Borussia Dortmund sullo Slavia Praga, ora i nerazzurri sono ultimi in classifica nel girone F.

Barcellona, Messi gioca

La sorpresa più grande in avvio è del tecnico spagnolo, che recupera dall'infortunio muscolare Messi nel tridente con Suarez e Griezmann. Senza Lukaku, Conte presenta invece al Camp Nou un attacco tutto scatti e rapidità con Lautaro Martinez e l'ex Sanchez supportati dagli inserimenti centrali di Sensi. A dettare i tempi e coprire in mezzo al campo Brozovic e Barella, mentre sulla fascia destra Candreva vince il ballottaggio con D'Ambrosio.

Inter, Lautaro Martinez sblocca

Le mosse di Conte funzionano subito: dopo 120 secondi l'Inter è già in vantaggio con un gran gol di Lautaro. Favorito da un rimpallo a centrocampo, l'argentino si invola verso l'area blaugrana, respinge fisicamente la chiusura di Lenglet e supera Ter Stegen con un perfetto diagonale. Il Camp Nou resta in silenzio. La reazione del Barcellona è rabbiosa, anche troppo (ammoniti GriezmannPiqué per due entrate molto dure), ma inefficace negli ultimi venti metri dove la difesa nerazzurra chiude tutti gli spazi. Ci provano in sequenza Griezmann, Busquets e Messi senza grossi risultati. Molto più pericolosa l'Inter sia quando scatta in profondità tra le linee spagnole che sugli esterni. Prima della fine del primo tempo Barella (tiro deviato in angolo), Lautaro (colpo di testa respinto d'istinto da Ter Stegen), Sensi (destro a giro alto) e Sanchez (inserimento di testa) mancano di poco il raddoppio. Errori che saranno alla fine fatali.

Entra Vidal, Suarez firma una doppietta

Non vedendo miglioramenti in avvio di ripresa, Valverde prova a cambiare inserendo Vidal al posto di Busquets. E' la sostituzione che cambia gli equilibri in mezzo al campo e al 13' anche il risultato. Cross dalla destra del cileno e meravigliosa girata al volo di Suarez che dal limite dell'area batte Handanovic. Sorpresa dall'improvviso pareggio, l'Inter perde le distanze e inizia a soffrire. Valverde fiuta l'occasione e lancia Dembélé al posto di Griezmann. Conte è preoccupato e risponde con Gagliardini e D'Ambrosio per Sanchez e Candreva. Il Barcellona prende coraggio, continua a spingere e a 6' dalla fine trova il gol della vittoria: bellissima progressione di Messi che spacca in due l'Inter e regala a Suarez l'assist del 2-1 finale. 

BARCELLONA-INTER, CRONACA E TABELLINO

Tutte le notizie di Champions League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti