Il Liverpool rischia ma vince 4-3. Ok Dortmund, Chelsea e Ajax
© Getty Images
Champions League
0

Il Liverpool rischia ma vince 4-3. Ok Dortmund, Chelsea e Ajax

Nella seconda giornata di Champions i Reds si portano sul 3-0 e subiscono la rimonta del Salisburgo, poi Salah firma il poker dei tre punti. Tris di Ten Hag al Valencia, vincono anche Zenit e Lione

ROMA - Ad Anfield non ci si annoia mai. Il Liverpool va avanti di tre gol, subisce incredibilmente la rimonta del Salisburgo che si porta sul pari ma alla fine riesce a passare con il 4-3 di Salah che firma la doppietta personale: di Mané e Robertson le altre reti. Il Napoli è in testa al girone con un punto in più degli austriaci e dei Reds. Vittorie anche per Dortmund (stesso gruppo dell’Inter), Chelsea, Ajax, Zenit e Lione: la squadra di Ten Hag convince con un bel tris in casa del Valencia. I Blues di Lampard faticano più del previsto ma portano a casa i tre punti grazie a Willian nel 2-1 finale contro il Lille.

Gruppo E: Liverpool ok ma quanta fatica

Liverpool-Salisburgo 4-3

Partita senza storia ad Anfield nel primo tempo. Poco dopo la mezz’ora il Liverpool è già sul 3-0: le firme sono di Mané, Robertson e Salah con il terzino che fornisce un’ottima prova in risposta agli insulti che i tifosi gli hanno ‘tributato’ in occasione del ko contro il Napoli. Il Salisburgo la riapre con Hwang (39’) e Minamino (56’), poi al 61’ accade l’impensabile: Haland, appena entrato, trova il 3-3 firmando il quarto gol personale nelle ultime due di Champions. Klopp non ci sta e tenta il tutto per tutto: fuori Wijnaldum, dentro Origi. La mossa gli dà ragione perché al 69’ Salah firma la doppietta personale per il poker dei Reds.

Gruppo F: colpo Dortmund a Praga

Slavia Praga-Borussia Dortmund 0-2

Il Borussia Dortmund, inserito nello stesso girone dell’Inter, si prende i tre punti in trasferta battendo per 2-0 lo Slavia Praga: protagonista di serata Hakimi, autore di una doppietta al termine di due micidiali azioni in contropiede.

Gruppo G: ok Lione e Zenit

Lipsia-Lione 0-2

Schick è ancora fuori per un problema alla caviglia, il Lione passa in vantaggio all’11’ con Depay approfittando di un erroraccio in chiusura del giovane Upamecano. Nella ripresa, ancora su un errore della difesa tedesca, il raddoppio di Terrier al 65’.

Zenit-Benfica 3-1

Dzyuba, sempre lui. Il gigante dello Zenit sblocca la gara di San Pietroburgo firmando l’1-0 al 22’ su assist di Ozdoev. Al 70’ il clamoroso autogol di Ruben Dias regala il 2-0 alla formazione russa mentre il tris è di Azmoun al 78’. A nulla serve la firma finale di De Tomas.

Gruppo H: vince il Chelsea, tris Ajax

Lille-Chelsea 1-2

L’ormai solito Abraham apre le danze al 22’, dieci minuti più tardi arriva la doccia gelata per Lampard che si vede costretto a ripartire da capo dopo il gol di Osimhen sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Kepa salva i Blues nella ripresa con un ottimo intervento, Mount spreca quasi sotto porta ma il risultato non accenna a cambiare. Ci pensa Willian con un destro di controbalzo a siglare il definitivo 2-1 al 78’.

Valencia-Ajax 0-3

Al Mestalla succede di tutto. L’Ajax si porta sul 2-0 con Ziyech (sua anche una traversa) e Promes, Parejo manda in curva un calcio di rigore procurato da Gonçalo Guedes e Rodrigo mette a referto un palo. Il tris è opera di Van de Beek al 67’.

Tutte le notizie di Champions League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti