Il Ministro della Salute spagnolo: "Barcellona-Napoli si giocherà a porte aperte"

A differenza degli altri match delle italiane in Europa, quello del Camp Nou non dovrebbe subire restrizioni, come confermato da Salvador Illa
Il Ministro della Salute spagnolo: "Barcellona-Napoli si giocherà a porte aperte"© FOTO MOSCA

BARCELLONA (SPAGNA) - Il ritorno degli ottavi di Champions League tra Barcellona e Napoli si giocherà a porte aperte. L'annuncio arriva direttamente dalla Spagna, dove il Ministro della Salute, Salvador Illa, ha dichiarato: "La partita non è in pericolo e non c'è alcun pericolo che si possa giocare a porte chiuse. Abbiamo deciso di chiudere gli stadi solo per le gare che prevedono l'arrivo di persone dalle zone a rischio ma non è questo il caso". Al Camp Nou ci sarà anche un gran numero di sostenitori azzurri. E nell'intervista rilasciata a "El mon" su RAC1, il ministro ha detto: "La cosa che ci preoccupa è solo l'esodo di tantissimi tifosi. La gara di Champions League tra Barcellona e Napoli può essere disputata regolarmente visto che a oggi Napoli non fa parte della zona a rischio, come invece il nord Italia".

L'Atletico Madrid mette gli occhi su Lozano
Guarda il video
L'Atletico Madrid mette gli occhi su Lozano

 

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti