Champions League
0

Borussia Dortmund, Emre Can salta la Lazio

Difesa in emergenza nella sfida di martedì a Roma in Champions: il tedesco (ex Juve) è squalificato, assenti anche Akanji (in quarantena dopo la positività al Covid) e gli infortunati Zagadou, Schulz e Schmelzer. In dubbio Piszczek

Borussia Dortmund, Emre Can salta la Lazio
© Getty Images

La partenza in aereo per Roma è fissata per domani mattina. Dopo la vittoria di sabato in casa dell’Hoffenheim con il gol di Reus al 76’, che ha regalato al Borussia Dortmund il secondo posto in Bundesliga (9 punti in 4 giornate, a -1 dal Lipsia), Favre ha cominciato a preparare il debutto in Champions contro la Lazio. Accanto ai suoi match analyst, il tecnico svizzero (che ha appena festeggiato le 300 panchine nel campionato tedesco) ha studiato la Lazio, che sta vivendo una fase di preoccupante involuzione e ha incassato otto gol in 270 minuti con l’Atalanta, l’Inter e la Sampdoria.

Haaland in panchina

A Hoffenheim il Borussia Dortmund non riusciva a imporsi dal 2012. Davanti a seimila spettatori, nel rispetto dei limiti previsti dal protocollo Covid, Favre ha rivoluzionato la squadra scegliendo la strada del turnover e lasciando in panchina quattro titolari: dal centravanti norvegese Haaland, 20 anni, gestito da Raiola, ex Molde e Salisburgo, 21 gol in 24 presenze con la maglia giallonera dal gennaio 2020, al portiere Bürki, dall’esterno Guerreiro al talento inglese Bellingham, mezzala, classe 2003, arrivato in estate dal Birmingham per 23 milioni. Anche Reus, che ha spezzato l’equilibrio a Hoffenheim, era stato escluso dal blocco dei titolari.

Favre allena il Dortmund da tre stagioni e ha il contratto in scadenza a giugno: in passato aveva guidato in Germania l’Hertha Berlino e il Borussia Mönchengladbach. Si avvicina alla sfida con la Lazio in un clima di grande emergenza: la difesa è da inventare. A parte il capitano Hümmels, che giocherà sul centro-sinistra nel 3-4-2-1, Favre dovrà rinunciare allo squalificato Emre Can (espulso a marzo negli ottavi con il Psg), ad Akanji (in quarantena dopo la positività al Covid) e agli infortunati Zagadou, Schulz e Schmelzer. Il rischio è anche quello di perdere Piszczek, sostituito durante la gara con l’Hoffenheim per un trauma all’occhio. “La speranza è che possa recuperare”, ha fatto sapere il direttore sportivo Zorc.

Ansia per Bürki

Ansia, nelle ultime ore, per il portiere svizzero Bürki, alle prese con un forte mal di gola: è pronto Hitz. Favre sta pensando di arretrare il centrocampista danese Delaney sulla linea dei difensori, accanto a Hümmels: soluzione provata a Hoffenheim, dove un Borussia sperimentale ha comunque tirato quindici volte e otto nello specchio della porta. Ballottaggio tra Piszczek e Passlack. La coppia di mediani sarà formata da Witsel e Bellingham. Sulla fascia destra, nel 3-4-2-1, agirà il belga Meunier, che si è svincolato a luglio dal Paris Saint Germain. A sinistra giocherà Guerreiro. Mancherà anche il trequartista Thorgan Hazard, fratello di Eden, ex Chelsea e ora al Real Madrid. Certezze assolute in attacco: Sancho e Brandt, tandem di velocisti con una tecnica raffinata, alle spalle di Haaland. In panchina, Reus e il baby Reyna, 17 anni, ala, passaporto americano, figlio d'arte, un gol e quattro assist in Bundesliga.

Tutte le notizie di Champions League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti