Lazio, è anche Immobile contro Haaland: generazioni a confronto

Super sfida Champions League tra due dei migliori attaccanti d’Europa: dieci anni di differenza, in comune il fiuto del gol
Lazio, è anche Immobile contro Haaland: generazioni a confronto

ROMA - Ciro Immobile sfida Erling Haaland, una partita nella partita durante la notte di Lazio-Borussia Dortmund. Il ‘vecchio’ attaccante, il baby che avanza. Dieci anni di differenza: 30 contro 20. Rappresentano ad oggi due dei migliori bomber d’Europa. Al match ci arriva meglio l’attaccante norvegese, ma Ciro, idolo di una tifoseria che assapora di nuovo la Champions League dopo 13 anni, è affamato e voglioso. Le critiche in Nazionale, l’unico gol messo a segno fino ad ora, saranno la carica giusta per lasciare il segno.

Lazio, allenamento pre Champions: Muriqi e Milinkovic provano i tiri
Guarda la gallery
Lazio, allenamento pre Champions: Muriqi e Milinkovic provano i tiri

Uno contro l’altro

Immobile e Haaland erano in battaglia per la Scarpa d’Oro. L’attaccante della Lazio, a metà maggio quando la Bundesliga era già ripartita, guardava da casa i “tedeschi” Lewandowski e Erling segnare e mettere in pericolo il suo primato. Ciro però, non ha mollato di un centimetro. É tornato in campo, ha segnato e vinto quel trofeo. Lui è il miglior attaccante d’Europa. Ora deve dimostrarlo anche nella massima competizione per club. Il suo inizio di stagione, sotto porta, è poco felice: tre presenze in Serie A (un match saltato per squalifica) e un solo gol. A secco pure in Nazionale. Haaland invece, ha ripreso da dove aveva lasciato nella passata stagione. Segna con continuità: sei presenze totali, cinque gol e tre assist. È il “cannone” perfetto di un carrarmato, il Dortmund, che gioca per lui. E in Champions, in carriera, ha già timbrato 10 volte. Immobile 4 e guarda il caso, tutti con la maglia del Borussia Dortmund.

Personalità a confronto

Immobile ha fatto la gavetta per arrivare ad essere uno dei più forti. Ad Haaland invece, è bastata una bella stagione al Salisburgo per diventare un giocatore da 75 milioni di euro (il valore della clausola rescissoria). Faccia da youtuber, sui social gioca a fare il contadino sul trattore e il boscaiolo nelle foreste norvegesi. Ventinove reti in 27 match in Austria, poi la chiamata del Borussia. I gialloneri pagano 20 milioni al Salisburgo, 15 di commissione all’agente Raiola, 10 al padre. Ora è una star. Quasi 5 milioni di follower su Instagram, Immobile è a poco più di uno. Contano niente, ma fotografano due generazioni a confronto. Ciro è campo e famiglia, circondato dalla moglie e dai suoi figli. Il ragazzone Haaland invece, si diverte con gli amici come fossero maturandi all’ultima gita. Lazio contro Borussia Dortmund dirà anche chi tra i due è il più forte. La notte dell'Olimpico aspetta pure loro.

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti