Inter-Borussia Moenchengladbach 2-2: Lukaku salva Conte nel finale

I nerazzurri vanno in vantaggio al 48', poi subiscono la rimonta dei tedeschi. Al 90' il bomber belga firma il pari, realizzando la doppietta personale
Inter-Borussia Moenchengladbach 2-2: Lukaku salva Conte nel finale© Inter via Getty Images
Valerio Minutiello

Lukaku salva Conte con una doppietta, ma non basta per vincere. Così l'Inter debutta in Champions in casa con un pareggio, come l'anno scorso con lo Slavia Praga, e non è di buon augurio. Con il Borussia Moenchengladbach finisce 2-2, un risultato che lascia l'amaro in bocca, anche se poteva andare peggio. Conte non riesce a cancellare l'amarezza per il derby perso e deve ringraziare il bomber belga, che con il secondo gol al 90' ha evitato la disfatta.

Lukaku è un leone: salva l'Inter contro il Borussia Mönchengladbach
Guarda la gallery
Lukaku è un leone: salva l'Inter contro il Borussia Mönchengladbach

I nerazzurri non sono riusciti a sfruttare il clamoroso passo falso del Real Madrid, sconfitto dallo Shaktar a Valdebebas con tanti indisponibili per Coronavirus. Dopo essere passata in vantaggio, l'Inter ha subito la rimonta per due ingenuità di Vidal, che prima ha causato un rigore per un fallo su Thuram, poi si è fatto scappare Hofmann. Sono 10 i gol subiti dai nerazzurri nelle prime 5 gare di questa stagione. Conte deve lavorare ancora sui meccanismi difensivi.

Darmian al debutto, c'è Eriksen

La notizia della positività al Coronavirus di Hakimi, giunta a poche ore dall’inizio del match, rovina i piani di Conte, che comunque non rinuncia alla difesa a tre e fa debuttare Darmian con la maglia dell’Inter. In attacco ci sono Lukaku e Alexis Sanchez supportati da Eriksen. L’Inter parte con molta prudenza e il Borussia sta al gioco. Ne esce fuori una partita poco spettacolare, giocata a ritmi bassi. Le occasioni si contano con il contagocce. Per vedere il primo tiro insidioso verso la porta di Sommer bisogna aspettare il 41’: un diagonale di Lukaku che esce di poco. Eriksen entra bene in partita: il danese ci prova prima su punizione, ma il tiro è centrale, poi con una conclusione da dentro l’area murata da un difensore del Borussia. La squadra di Conte punta solo sulle sponde di Lukaku. L’Inter non punge in attacco, però rischia pochissimo in difesa. Handanovic nel primo tempo non deve compiere nemmeno un intervento. I tedeschi sono più preoccupati a contenere e non tirano mai in porta. Rose a sorpresa ha addirittura lasciato in panchina il capitano Stindl per mettersi a specchio con i nerazzurri.

Dentro Lautaro, subito Lukaku gol

Nella ripresa la sinfonia cambia subito. Probabilmente è l’effetto della classica strigliata di Conte all’intervallo. Il tecnico decide anche di lasciare negli spogliatoi uno spento Alexis Sanchez e mandare in campo Lautaro Martinez. La mossa produce subito i risultati sperati: al 48’ Lukaku trova il gol al termine di un’azione in cui c’è anche lo zampino del Toro. Il Borussia prova a rispondere con una gran botta da fuori di Plea, su assist di Thuram al 57’. respinta da De Vrij.

Rimonta e gol finale di Lukaku

L’Inter si distrae e sbaglia un paio di passaggi velenosi nella sua trequarti. Da uno di questi nasce l’azione che porta al fallo in area di Vidal su Thuram. L’arbitro inizialmente lascia proseguire ma poi, richiamato dal Var, concede il penalty: dal dischetto Bensebaini non sbaglia. Con il passare dei minuti l'Inter sembra più stanca del Borussia, che fa valere la sua forza fisica. All'81 però l'Inter sfiora il 2-1 con un tiro al volo di Lautaro Martinez che si stampa sul palo. All'85' Vidal si lascia scappare Hofmann, che entra in area e fa passare la palla sotto le gambe di Handanovic. Dopo un lungo consulto al Var per la posizione di Hofmann, Kuipers convalida il gol. L'Inter si getta in avanti con orgoglio, e all'89' trova il pareggio: Sommer salva con una grande parata su Lautaro, ma poi Lukaku la butta dentro con il ginocchio sugli sviluppi del calcio d'angolo. Anche stavolta serve il Var per convalidare il gol. All'ultimo respiro Kolarov calcia una punizione sull'esterno della rete.

Inter-Borussia Moenchengladbach: tabellino, curiosità e statistiche

Champions, i migliori video

Commenti